Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
COMUNICAZIONE
Insegnamento
MUTAMENTO SOCIALE E GLOBALIZZAZIONE
LE01122426, A.A. 2010/11

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2010/11

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
COMUNICAZIONE (Ord. 2010)
IF0313, ordinamento 2010/11, A.A. 2010/11
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SOCIAL CHANGE AND GLOBALIZATION
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FRANCA BIMBI 000000000000

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE01122426 MUTAMENTO SOCIALE E GLOBALIZZAZIONE FRANCA BIMBI IF0313

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SPS/07 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 07/03/2011
Fine attività didattiche 18/06/2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 MUTAMENTO SOCIALE E GLOBALIZZAZIONE commissione 01/10/2013 30/09/2015 BIMBI FRANCA (Presidente)
GUOLO RENZO (Membro Effettivo)
DELLA PUPPA FRANCESCO (Supplente)
GUSMEROLI PAOLO (Supplente)
TOFFANIN ANGELA MARIA (Supplente)
TRAPPOLIN LUCA (Supplente)
VIANELLO FRANCESCA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Per seguire il Corso in maniera proficua gli studenti devono avere una buona conoscenza dei fondamenti della Sociologia generale e della Sociologia delle comunicazioni di massa. E’ richiesto un impegno per sviluppare le proprie capacità di lettura critica del dibattito scientifico riportandolo in appropriate esposizioni in forma orale e scritta perseguendo la padronanza del linguaggio delle scienze sociali.
Inoltre devono essere interessati a sviluppare anche un approccio di genere nella loro formazione teorica e pratico-professionale.
Gli studenti frequentanti devono essere interessati a trasferire le loro conoscenze sul piano pratico, nell’analisi della stampa quotidiana e del contenuto di documenti di Organismi internazionali.
Risultati di apprendimento previsti: Alla fine del Corso gli studenti avranno sviluppato strumenti di lettura su critica sul rapporto tra globalizzazione e mutamento socio-culturale in relazione alle migrazioni globalizzate, alla formazione di identità plurali e transnazionali ed alle loro forme di agency.
Per i frequentanti le esercitazioni pratiche prenderanno in considerazione due tematiche: lo sviluppo delle società civili locali, i conflitti e le migrazioni dalla riva Nord del Mediterraneo nel dibattito recente della stampa quotidiana italiana; l’agency delle donne, come esempio di istanze di cambiamento attraverso la produzione di forme di comunicazione “dal basso”, analizzata attraverso Documenti di organismi internazionali in relazione alle criticità del rapporto tra definizioni di diritti universali di genere e riconoscimento delle differenze culturali.
L’analisi della stampa e dei documenti ha l’obiettivo di offrire agli studenti strumenti per la decostruzione dei testi che facciano emergere le forme della comunicazione considerate come discorsi conflittuali e negoziati tra attori asimmetrici rispetto alla definizione del campo comunicativo, dei suoi contenuti e dei significati prevalenti.
Contenuti: Il Corso è strutturato in quattro unità. La prima introduce agli strumenti di analisi della stampa quotidiana attraverso l’individuazione dei conflitti di definizione e di appropriazione di beni sociali, emergenti negli articoli relativi ai conflitti per la democrazia nella riva sud del mediterraneo e che costituiscono poste in gioco sia simbolico-discorsive che pratico-regolative.
La seconda affronta la globalizzazione come formazione di spazi transnazionali di cittadinanza multidimensionale che producono interdipendenza tra dimensioni globali, nazionali e varie forme del locale a partire dalle migrazioni internazionali. La terza approfondisce la conoscenza del dibattito sulla globalizzazione dal punto di vista del rapporto contraddittorio tra comunicazione e sviluppo umano, proponendo alla discussione alcune forme di costruzione discriminante dell’altro/altra. La quarta sviluppa il tema della interconnessione tra globalizzazione e forme locali di agency in relazione al pluralismo delle identità che premono per l’allargamento della sfera pubblica, facendo riferimento all’agency delle donne. Questa unità è orientata anche a sviluppare competenze pratiche di analisi del contenuto di documenti internazionali su alcuni aspetti dei diritti umani di genere, in particolare in relazione alla violenza sulle donne.
Programma: 42 ore, 9 settimane
1 settimana (7-9 Marzo)
Presentazione del Programma, spiegazione dell’organizzazione del Corso e del metodo di lavoro. Rilevazione degli studenti che intendono frequentare, timing del lavoro complessivo del Corso, organizzazione dei gruppi di lavoro per l’analisi della stampa quotidiana. Introduzione all’analisi della stampa quotidiana attraverso la griglia dei “beni sociali” condivisi e contesi, con esemplificazioni. Indicazione delle letture su globalizzazioni e migrazioni internazionali che prevedono presentazioni orali da parte degli studenti e prima assegnazione di materiale.

2 settimana (14-16 Marzo)
Introduzione alla globalizzazione come formazione di spazi transnazionali di cittadinanza multidimensionale a partire dalle migrazioni internazionali. Partecipazione degli studenti al Seminario Internazionale “Gender/s in their bodies”.

3 settimana (21-23 Marzo)
Introduzione al dibattito su globalizzazione e tematiche dello sviluppo umano e dello sviluppo umano di genere anche in relazione alla costruzione di differenze discriminate. Presentazione del “caso” della costruzione del corpo della donna “altra” nei Rapporti delle Commissione del Governo e del Parlamento francese sui “segni religiosi” (tra cui il velo) e sul burqa. Presentazioni orali da parte degli studenti sulle letture relative alle migrazioni internazionali.

4 settimana (28-30 Marzo)
Introduzione al dibattito su globalizzazione, identità ed agency con particolare attenzione alla costruzione dei diritti umani di genere ed alle loro dimensioni di convergenza e conflitto rispetto alla auto-definizione di identità e differenze culturali. . Presentazioni orali da parte degli studenti sulle letture relative alle migrazioni internazionali.

5 settimana (4-6 Aprile)
Introduzione all’analisi del contenuto di Documenti internazionali sull’agency delle donne attraverso alcune tipologie emblematiche, tra cui i Rapporti speciali sulla violenza contro le donne delle Nazioni Unite. Presentazione dell’approccio teorico al tema e del modello di analisi da parte della docente. Presentazioni orali da parte degli studenti sulle letture relative alle migrazioni internazionali.

6 settimana (11-13 Aprile)
Globalizzazione, identità di genere, agency delle donne nei contesti migratori locali: presentazioni di ricerche tra Veneto, NordEst, Europa dell’Est e Bangladesh. Presentazioni orali da parte degli studenti sulle letture relative alle migrazioni internazionali ed inizio delle presentazioni sull’analisi dei documenti di organismi internazionali.

7 settimana (18-20 Aprile)
Presentazioni orali da parte degli studenti sulle letture relative alle migrazioni internazionali e sull’analisi dei documenti di Organismi internazionali.
Il 30 Aprile è la dead line per la spedizione via mail dell’analisi della stampa quotidiana.

8 settimana (2-4Maggio)
Globalizzazione, identità di genere, agency delle donne nei contesti migratori locali: presentazioni di ricerche tra Veneto, NordEst, Europa dell’Est e Bangladesh. Continuano presentazioni orali.

9 settimana (9-11Maggio)
Presentazioni orali finali.
Testi di riferimento: Hemer O., Tufte T. (editors), Media & Glocal Change. Rethinking Communication for Development. --: --, 2005. http://bibliotecavirtual.clacso.org.ar/ar/libros/edicion/media/media.html
Castells M., Il potere delle identità. Milano: Università Bocconi, 2008. ESAME NON FREQUENTANTI: i testi di Hemer, Touffe e Castells sono IN ALTERNATIVA TRA LORO Cerca nel catalogo
Bimbi F., Basaglia A., Violenza contro le donne. Formazione di genere e migrazioni globali. Milano: Guerini, 2010. ESAME NON FREQUENTANTI: TESTO OBBLIGATORIO Cerca nel catalogo
Ehrenreich B., Hochschild A.R., Donne globali, tate, colf e badanti. Milano: Feltrinelli, 2004. Cerca nel catalogo
Trappolin L.(a cura di), Gli altri e noi. Giovani, pluralismo culturale e diversità. Milano: Guerini, 2007.
Vianello A. F., Migrando sole. Milano: Franco Angeli, 2009. ESAME NON FREQUENTANTI: tra Enrenreich, Hoschild; Trappolin; Vianello SCEGLIERE UN TESTO Cerca nel catalogo
Metodi didattici: La prima, la seconda e la terza unità didattica sono introdotte da lezioni frontali della docente cui seguono in parallelo presentazioni di letture da parte degli studenti frequentanti. Le presentazioni –che riguardano saggi o capitoli di volumi letti da tutti- introducono la discussione della classe orientata verso l’individuazione di esempi relativi al contesto italiano ed europeo. Le presentazioni utilizzano la grafica del power point per sollecitare una presentazione sintetica dei nodi concettuali finalizzata a proporre alla discussione collettiva due-tre quesiti sollevati dalla lettura dei testi in relazione alla loro comprensione, alle diverse interpretazioni, alle possibili applicazioni a casi concreti. La quarta unità consiste in esercitazioni pratiche – guidate e precedute dalla presentazione di griglie d’analisi- su articoli di stampa quotidiana e su pubblicità a stampa, sui temi delle differenze nella costruzione del corpo femminile nella pubblicità e del rapporto tra migrazioni e violenza di genere nella stampa quotidiana. Le esercitazioni hanno lo scopo di mettere ciascun studente in grado di definire un’ipotesi per un possibile progetto di ricerca, da applicare per la tesi di Laurea, ma anche in un possibile contesto di stage o professionale.
Metodi di valutazione: STUDENTI NON FREQUENTANTI: vedi Bibliografia. La verifica consiste in un esame orale su TRE TESTI. UNO a scelta tra Hemer, Touffe e Castells; BIMBI, BASAGLIA; UNO A SCELTA TRA tra Enrenreich, Hoschild; Trappolin; Vianello.

STUDENTI FREQUENTANTI: la verifica è fatta sul lavoro durante il Corso. E' necessaria la frequenza al 75% delle Lezioni. La verifica riguarda: la qualità della partecipazione alla discussione in classe; la qualità delle presentazioni individuali con power point (almeno tre, uno su una lettura, uno sull’analisi del contenuto di alcuni articoli della stampa quotidiana collegati tra loro, uno di analisi di un campione di pubblicità); la qualità del progetto di ricerca. Il risultato insufficiente delle verifiche durante il corso potrà richiedere un supplemento di verifica su un testo concordato con la docente.
Altro: ORARIO E SEDI
LUNEDI'- MARTEDI' 10.30-12.15
MERCOLEDI' 11.30-12.15
AULA 3 Dipartimento di Sociologia, Via Cesarotti 10

RICEVIMENTO
Lunedì e Martedì dalle 12.30 alle 14 e su appuntamento previo messaggio e-mail (franca.bimbi@unipd.it)

ESAMI SESSIONE ESTIVA: 20 GIUGNO, 4 LUGLIO, VIA CESAROTTI 10/12