Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE DELLA FORMAZIONE
SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE
Insegnamento
ANTROPOLOGIA APPLICATA
SFM0014271, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE (Ord. 2011)
SF1738, ordinamento 2011/12, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese APPLIED ANTHROPOLOGY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIOVANNI GRANDI M-FIL/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-FIL/03 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
30/12/2010 29/02/2012 GRANDI GIOVANNI (Presidente)

Syllabus
Prerequisiti: È richiesta una conoscenza generale della materia filosofica (elementi di filosofia morale).
Risultati di apprendimento previsti: Il corso intende fornire agli studenti strumenti di analisi relativi ai temi della progettualità di vita e del procedimento decisionale, con particolare attenzione alla dinamica del riorientamento della persona a fronte delle diverse esperienze di «crisi» dei legami o di revisione di alcune forme della «dipendenza».
Contenuti: Il corso prevede l’introduzione agli strumenti di analisi antropologica della tradizione filosofica classica (antico-medievale, con particolare riferimento alla elaborazione concettuale di Tommaso d’Aquino) e la loro successiva applicazione nello studio di alcuni «casi», selezionati nell’area di intervento del Servizio Sociale.
Programma: Il programma prevede i seguenti punti:

1. Antropologia applicata in prospettiva filosofica. Introduzione epistemologica all’utilizzo delle chiavi di lettura antropologico-filosofiche nello studio dell’esperienza e dei vissuti personali.
2. Le «età della vita». Analisi antropologico-filosofica del «cammino dell’uomo» e delle transizioni che interessano la crescita e la maturazione personale. In particolare verrà impiegata la prospettiva di analisi dei «legami» esistenziali, della loro formazione, maturazione, crisi e revisione.
3. La «decisione di sé». Analisi antropologico-filosofica delle dinamiche psicologiche, in particolare dei processi di discernimento e della «decisione per il cambiamento». Si studierà il processo di cambiamento come «riorientamento» esistenziale, sempre a partire dalla funzione dei «legami» e, nello specifico, dalla necessità di una loro revisione.
4. Laboratorio di analisi antropologica 1. Verrà proposto un «caso» di studio da esaminare attraverso le chiavi di lettura proposte.
5. Laboratorio di analisi antropologica 2. A ciascuno studente verrà chiesto di presentare all’aula un proprio «caso» di studio, avviando un confronto per individuare la più corretta applicazione delle chiavi di lettura antropologiche alle diverse situazioni e ai diversi profili per cui può essere sollecitata una «presa in carico».
Testi di riferimento: Romano Guardini, Le età della vita. Milano: Vita e Pensiero, 2003. Cerca nel catalogo
Giovanni Grandi, Decidersi. Scegliere e decidere di sé secondo una prospettiva antropologica cristiana. Portogruaro (VE): Edizioni Meudon, 2009. Cerca nel catalogo
Giovanni Grandi, Essere utili. L'invisibile negli interventi di aiuto. Portogruaro (VE): Edizioni Meudon, 2011.
Fabrizio Turoldo, Le malattie del desiderio. Assisi: Cittadella, 2011.
Metodi didattici: Lezione frontale e laboratori di analisi e discussione
Metodi di valutazione: L'esame è orale. Gli studenti dovranno mostrare di
- saper esporre in maniera corretta le chiavi di lettura antropologico-filosofiche presentate;
- saper applicare gli sturmenti concettuali acquisiti nell’analisi di situazioni e casi tratti dall’ambito dell’impiego professionale; gli studenti frequentanti riprenderanno la discussione del caso di studio presentato nel corso dei laboratori; gli studenti non frequentanti concorderanno con il docente un caso di studio da discutere in sede d'esame e da presentare in maniera sintetica preventivamente.
Altro: Informazioni aggiornate (avvisi, FAQ e materiali in download) durante l’anno sulla pagina web del docente dedicata all’università: www.giovannigrandi.it/università.htlm

La registrazione delle lezioni sarà messa a disposizione in formato .mp3