Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO PENALE 2
GIN1031956, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CRIMINAL LAW 2
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile SILVIO RIONDATO IUS/17

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Penalistico IUS/17 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso IV Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico l'esame di Diritto penale 1.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza del diritto penale nella sua prospettiva concreta di sistema articolato, mirato alla prevenzione e punizione di determinati fatti delittuosi che ledono beni fondamentali per la convivenza civile. In particolare, approfondimento delle norme di parte speciale del codice penale che tutelano: personalità dello Stato, pubblica amministrazione, amministrazione della giustizia, ordine pubblico, incolumità pubblica, ambiente, fede pubblica, famiglia, vita, incolumità individuale, libertà individuale, patrimonio.
Modalita' di esame: Prova orale. Il candidato espone un tema di sua scelta in relazione ai delitti contro l’ordine pubblico oppure ai delitti contro l’amministrazione della giustizia; altri due temi sono scelti dalla Commissione.
E’ possibile concordare preventivamente con il responsabile del Corso mutamenti coerenti del programma d’esame.
Criteri di valutazione: Conoscenza delle nozioni basilari concernenti le singole fattispecie delittuose; inquadramento sistematico delle singole fattispecie criminose; capacità espositiva; capacità critica.
Contenuti: CODICE PENALE (R. D. 19 ottobre 1930, n. 1398 e succ. mod.)
TITOLO I. DELITTI CONTRO LA PERSONALITA’ DELLO STATO
Generalità
Artt. da 270 a 270sexies
TITOLO II. DEI DELITTI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Generalità
Artt. da 314 a 323bis, 328, 346, 346bis, da 357 a 360
TITOLO III. DEI DELITTI CONTRO L'AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA
Generalità
Artt. da 361 a 393bis
TITOLO V. DEI DELITTI CONTRO L’ORDINE PUBBLICO
Generalità
Artt. da 414 a 421
TITOLO VI. DEI DELITTI CONTRO L’INCOLUMITA’ PUBBLICA
Generalità
Artt.da 422 a 425, 437, da 449 a 456
TITOLO VII. DEI DELITTI CONTRO LA FEDE PUBBLICA
Generalità
Artt. da 476 a 498
TITOLO XI. DEI DELITTI CONTRO LA FAMIGLIA
Generalità
Artt. 564, da 570 a 574bis
TITOLO XII. DEI DELITTI CONTRO LA PERSONA
Generalità
Delitti contro la vita e l’incolumità individuale
Artt. da 575 a 577, 579 a 583, da 584 a 590bis, 593
Delitti contro la libertà individuale
Artt. da 600 a 609duodecies
Artt. da da 610 a 613
TITOLO XIII. DEI DELITTI CONTRO IL PATRIMONIO
Generalità
Dei delitti contro il patrimonio mediante violenza alle cose o alle persone
Artt. 624, 624bis, 626, 628, 629, 630, 635 c.p.
Dei delitti contro il patrimonio mediante frode
Artt. 640, 640bis, 644, 646, da 648 a 649
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali e attività seminariale e di esercitazione.

Ogni cfu corrisponde a un carico didattico di 7 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula.
Oltre all'attività di tutorato, non sono previste altre specifiche attività di supporto alla didattica.
Non è prevista alcuna attività formativa a distanza.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: • Costituzione e Codice penale
• Appunti delle lezioni
• Materiali delle lezioni (di volta in volta forniti)


Per approfondimenti e testi alternativi concordati con il responsabile del Corso in relazione a proposte di mutamenti coerenti del programma d’esame.


si segnalano (non esaustivamente):

• FORTI G. – PATRONO P. – ZUCCALA’ G., Codice penale e leggi collegate. Commento giurisprudenziale sistematico, Cedam, 2014
• FORTI G. – ZUCCALA’ G., Commentario breve al codice penale. Complemento giurisprudenziale, Cedam, ult. edizione
• CADOPPI A. – VENEZIANI P., Elementi di diritto penale. Parte speciale. Introduzione e analisi dei titoli, Cedam, 2016
• RIONDATO S., Cornici di “famiglia” nel diritto penale italiano, Padova University Press, 2014
• BORSARI R., Diritto penale, creatività e co-disciplinarità. Banchi di prova dell’esperienza giudiziale, Padova University Press, 2013
• PASCULLI L., Le misure di prevenzione del terrorismo e dei traffici criminosi internazionali, Padova University Press, 2012
• Discriminazione razziale, xenofobia,odio religioso. Diritti fondamentali e tutela penale, a cura di S. Riondato, Cedam, 2006
Testi di riferimento:
  • FORNASARI G. – RIONDATO S., Reati contro l’amministrazione della giustizia. --: GIAPPICHELLI, --. ult. edizione Cerca nel catalogo
  • FORNASARI G. – RIONDATO S., Reati contro l’ordine pubblico. --: GIAPPICHELLI, --. ult. edizione Cerca nel catalogo
  • CANESTRARI S. e AA., Diritto penale. Lineamenti di parte speciale. --: Monduzzi, Settima edizione, 2016. Per le parti correlate ai contenuti del corso. Esclusi i capitoli concernenti i delitti contro amminist. giust., ordine pubbl., economia pubblica. Cerca nel catalogo