Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
CONSULENTE DEL LAVORO
Insegnamento
DIRITTO PENALE DEL LAVORO
GIM0013128, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
CONSULENTE DEL LAVORO
GI0269, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LABOUR CRIMINAL LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Privato e Critica del Diritto (DDPCD)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ENRICO MARIO AMBROSETTI IUS/17
Altri docenti CHIARA SILVA IUS/17

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative IUS/17 9.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 9.0 72 153.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico l'esame di Diritto costituzionale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Obiettivi formativi:
L'apprendimento delle linee fondamentali della legislazione penale in materia di lavoro e Previdenza.
Modalita' di esame: Prova scritta e successiva integrazione orale.
Criteri di valutazione:
Contenuti: Costituzione e sistema penale – Il reato – Forme di reato – Il bene giuridico – Concorso di reati – Il fatto tipico – L’antigiuridicità – Colpevolezza – Il nesso di causalità - Il reo – Concorso di persone nel reato – Estinzione del reato.
Esame dei reati in materia di lavoro e previdenza. Le fonti.
I soggetti attivi del rapporto di lavoro.
La delega di funzioni.
Posizioni di responsabilità del lavoratore. Obblighi del datore di lavoro e beni giuridici protetti. I reati a tutela della sicurezza del lavoratore: le ipotesi delittuose e contravvenzionali la disciplina penale dell'igiene del lavoro. Omicidio colposo. Lesioni personali colpose.
Rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro. Omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro.
Il rapporto di causalità: malattie professionali e infortuni.
Mobbing.
Atti persecutori (stalking) art. 612 bis c.p.
La responsabilità amministrativa degli enti.
D.lgs. n. 231/2001: il sistema sanzionatorio, i modelli organizzativi.
T.U. n. 81/2008: efficacia esimente del modello organizzativo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Oltre all'attività di tutorato, non sono previste altre specifiche attività di supporto alla didattica.
Non è prevista alcuna attività formativa a distanza.
Nello svolgimento del corso oltre alle lezioni tradizionali potrebbero esserci esercitazioni relative a casi giurisprudenziali, seminari o conferenze con ospiti esterni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • CASTRONUOVO D., CURI F., TORDINI CAGLI S., TORRE V., VALENTINI V., DIRITTO PENALE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO. BOLOGNA: BONOMIA UNIVERSITY PRESS, 2016.
  • PADOVANI TULLIO, Diritto penale. Milano: Giuffrè, --. Cerca nel catalogo
  • COCCO GIOVANNI, ENRICO MARIO AMBROSETTI, La legge penale. Padova: CEDAM, 2013. Cerca nel catalogo