Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO PENALE COMMERCIALE
GI03102023, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI TREVISO [999TV]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese COMMERCIAL CRIMINAL LAW
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANGELO ZAMBUSI IUS/17

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/17 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2017
Fine attività didattiche 12/01/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico l'esame di Diritto penale I.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L'apprendimento delle linee fondamentali della legislazione penale in materia societaria, fallimentare, finanziaria e della normativa dettata in merito alla responsabilità amministrativa degli enti.
Modalita' di esame: Prova orale.
Oltre agli appelli nelle sessioni ordinarie, per gli studenti che hanno frequentato il corso è prevista la possibilità di appelli straordinari (tendenzialmente a fine dicembre e/o inizio gennaio e/o aprile).
Criteri di valutazione: Nel valutare la prova finale si terrà conto della capacità dello studente di orientarsi nei vari settori coinvolti, del ragionamento complessivo, delle proprietà linguistica e lessicale, della precisione espositiva.
Nel caso di studenti frequentanti, il docente terrà in debita considerazione anche la presenza al corso, la partecipazione attiva allo stesso e l’interesse dimostrato per la materia.
Contenuti: Profili generali di diritto penale dell’impresa – Responsabilità individuale e collettiva (d.lgs. 231/2001, organizzazioni complesse e delega di funzioni)
La responsabilità degli enti nel d.lgs. 231/2001: natura della responsabilità; enti assoggettati alla disciplina – Criteri oggettivi e soggettivi di imputazione della responsabilità – I modelli organizzativi: parte generale e protocolli attuativi – Il sistema sanzionatorio: sanzione pecuniaria e incapacitativa, confisca, pubblicazione della sentenza di condanna – Il catalogo dei reati presupposto.
Reati societari: Nozioni generali e disposizioni comuni – False comunicazioni sociali – Illeciti commessi dagli amministratori – Infedeltà patrimoniale – Corruzione fra privati – Aggiotaggio - Ostacolo alle Autorità di vigilanza
Reati fallimentari: Nozioni generali, aggravanti, attenuanti ed esenzioni – Fattispecie di bancarotta patrimoniale, documentale, preferenziale – Ricorso abusivo al credito – Reati commessi da persone diverse dal fallito – Reati del curatore fallimentare – Illeciti penali nelle nuove procedure concorsuali
Reati finanziari: Nozioni generali – Abuso di informazioni privilegiate – Manipolazione del mercato


PROGRAMMA per frequentanti: Parte I Capitoli I, II e III - Parte II Capitolo I, Sez. I, II, III, IV,V, VI ; Capitolo II, Sez. I, II; Capitolo III, Sez. I, II. La tesina (facoltativa) dovrà necessariamente avere ad oggetto un reato societario e sarà sostitutiva del Capitolo I della Parte II.
PROGRAMMA per non frequentanti: Parte I Capitoli I, II e III - Parte II Capitolo I, Sez. I, II, III, IV,V, VI ; Capitolo II, Sez. I, II; Capitolo III, Sez. I, II.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Oltre all’attività di tutorato della Scuola di Giurisprudenza, non sono previste altre specifiche attività di supporto alla didattica.
Non è prevista attività formativa a distanza.
Nello svolgimento del corso vengono approfondite le tematiche più importanti e di attualità.
Nello svolgimento del corso, oltre alle lezioni tradizionali, vengono svolte esercitazioni relative a casi giurisprudenziali
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: AMBROSETTI E. M. – MEZZETTI E. – RONCO M., Diritto penale dell’impresa, Bologna, Zanichelli, 2016.
Fanno parte del programma anche gli appunti dalle lezioni e l'eventuale attività seminariale.
Gli studenti frequentanti, durante il corso delle lezioni, possono (previo accordo con il docente) elaborare delle tesine aventi ad oggetto un argomento di Diritto penale societario. Queste saranno predisposte da gruppi di studenti (massimo 3/4 persone), verranno esposte in giorni concordati con il docente a partire da metà novembre e consentiranno di avere una parziale riduzione del programma da portare all’esame finale (vedasi l’indicato programma).
Testi di riferimento:
  • AMBROSETTI E. M. – MEZZETTI E. – RONCO M., Diritto penale dell’impresa. Bologna: Zanichelli, 2016. Cerca nel catalogo