Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI
Insegnamento
ALIMENTAZIONE, RAZIONAMENTO E IMPATTO AMBIENTALE DEGLI ALLEVAMENTI
AVP3053258, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI (Ord. 2008)
AG0065, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FEEDING, NUTRITION AND ENVIRONMENTAL IMPACT OF ANIMAL FARMING
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANO SCHIAVON AGR/18

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline zootecniche e delle produzioni animali AGR/18 8.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
ESERCITAZIONE 3.0 24 51.0 Nessun turno
LABORATORIO 1.0 8 17.0 Nessun turno
LEZIONE 4.0 32 68.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Syllabus
Prerequisiti: * Conoscenze generali di:
- statistica e matematica
- chimica generale e biochimica
- agronomia, produzioni animali e vegetali
- alimentazione e nutrizione animale
- miglioramento genetico
- principi di economia
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenze:
*Sostenibilità delle produzioni animali;
*Normative riguardanti l'impiego dei reflui zootecnici;
*Metodologie di quantificazione delle emissioni di nutrienti;
*Strategie alimentari per la riduzione delle emissioni;
*Razionamento.
Abilità:
*Stabilire indici di sostenibilità tecnica, economica e ambientale;
*Capacità di effettuare bilanci di nutrienti a livello aziendale e territoriale e quantificare i fabbisogni di superficie agricola necessaria;
* Formulazione di razioni a basso impatto ambientale che non penalizzano le prestazioni di allevamento, anche in termini di qualità di prodotto.
Modalita' di esame: Due modalità di accertamento:
1) modalità scritta,
* 4-5 esercizi per risolvere problemi di quantificazione delle produzioni di reflui ed emissioni di nutrienti in diverse tipologie di allevamento (vacche da latte, vitelloni, suini, scrofe, avicoli);
* 4-5 esercizi per definire i fabbisogni di nutrienti degli animali e/o formulare razioni a basso impatto tenendo conto degli obiettivi quanti-qualitativi di produzione;
* 1-2 esercizi per il calcolo di indici di sostenibilità in diversi contesti di allevamento
* 1-2 domande a risposta libera riguardanti la normativa, e altri argomenti affrontati durante il corso.
2) Modalità scritta-orale:
a) parte scritta necessaria per accedere alla verifica orale:
* 4-5 esercizi volti ad accertare la capacità di risolvere concretamente problematiche inerenti gli argomenti del corso.
b) parte orale: verifica della capacità di collegare informazioni di natura tecnica e normativa per identificare possibili soluzioni a problematiche di conciliazione tra attività produttiva, salvaguardia dell'ambiente e rispetto delle norme.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione sono:
1) accertamento delle conoscenze acquisite
2) verifica della capacità di risolvere in modo autonomo problemi di quantificazione delle produzioni di reflui ed emissioni di nutrienti sulla base di indici tecnici di allevamento
3) verifica della capacità di identificare possibili strategie di miglioramento della sostenibilità tecnica-economica ed ambientale a livello aziendale e territoriale
4) verifica della capacità di individuare aspetti positivi e negativi di nuove pratiche di allevamento e alimentazione degli animali con riferimento ad aspetti tecnici, economici, ambientali ed etici (benessere dell'uomo e degli animali).
Contenuti: 1: Significato di sostenibilità. Ruolo degli allevamenti in relazione alla produzione quanti-qualitativa di alimenti per l’uomo, all’utilizzo e alla protezione delle risorse naturali, alla salvaguardia dello stato di salute e del benessere dell’uomo e degli animali.
2: Indici tecnici di misura del grado di intensività ed estensività, dell’efficienza produttiva, delle caratteristiche tecnico-strutturali, dell’impiego di risorse naturali (alimenti e territorio).
3: Allevamenti e inquinamento ambientale.
4: Caratteristiche dei reflui di allevamento. Valutazione dell’escrezione di nutrienti sulla base di semplici parametri di allevamento. Rapporto tra superficie agraria, carico di bestiame ed entità degli apporti di nutrienti: valutazione dell’impatto ambientale degli allevamenti intesivi tramite bilanci input-output.
5: Evoluzione normativa. Legge Merli, Piani di risanamento delle acque, Direttiva Nitrati, aplicazione della direttiva nitrati.
6: Strategie tecniche ed alimentari per la riduzione delle escrezioni: a) Riduzione del numero di capi e mantenimento dei livelli produttivi, b) interventi sulla composizione delle diete: controllo del volume e della quantità di deiezioni prodotte, la riduzione dell’escrezione di azoto, fosforo, metalli pesanti e gas. Possibilità pratiche di applicazione e risultati tecnici prevedibili.
7: Sistemi per la determinazione dei fabbisogni in nutrienti in relazione agli obiettivi di produzione, formulazione di razioni a basso impatto
8: Zootecnia delle zone marginali e protezione delle risorse ambientali. Il ruolo degli allevamenti in un ottica di integrazione con altri settori di attività umana (turismo, attività agrozootecnica, protezione del territorio). Esempi di sistemi che coniugano le esigenze di protezione ambientale (utilizzo delle risorse foraggere, prevenzione dissesti del territorio) e di valorizzazione economica dei prodotti di allevamento. Forme di allevamento alternative: allevamenti non confinati di bovini, ovini e suini. Convenienze e svantaggi tecnici ed economici.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali ed esercitazioni
1) Durante le ore di lezione frontale la parte teorica viene sempre seguita, nella stessa giornata o in quella sucessiva, da esercitazioni utilizzando: (i) dati di aziende reali; (ii) dati sperimentali; (iii) dati territoriali; (iv) dati derivanti da modelli di letteratura.
2) Durante il corso si tengono esercitazioni per verificare la capacità di risoluzione dei problemi a livello individuale e di gruppo;
3) verso la metà e la fine del corso si eseguono simulazioni della prova di esame.
4) Esercizi, con e senza soluzioni, sono a disposizione dello studente nel sito web.
5) Il docente è disponibile per incontri individuali o di gruppo per chiarire aspetti non chiari, anche dopo la fine del corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le conoscenze sulla materia oggetto di studio sono ancora in evoluzione, non esistono testi completi di riferimento.
Ciò premesso, il materiale di studio è il seguente:
1) lucidi delle lezioni disponibili sul sito web
2) il testo: Allevamento animale e riflessi ambientali, 2010. (G.M. Crovetto e Anna Sandrucci, eds) Fondazione iniziative zooprofilattiche, Brescia, http://www.fondiz.it/pdf/78.pdf. Attenzione, il testo indicato riguarda solo una parte degli argomenti affrontati nel corso.
3) Pubblicazioni scientifiche (in lingua inglese) aggiornate distribuite nel corso delle lezioni/esercitazioni o inviate per e-mail.
4) Programmi di formulazione delle razioni, costruiti assieme agli studenti, in formato excel, e resi disponibili sul sito del docente.
5) Tesi di laurea magistrale e di dottorato di ricerca su temi inerenti il programma svolto.
Testi di riferimento:
  • Crovetto GM e Sandrucci A., Allevamento animale e riflessi ambientali. Brescia: Fondazione iniziative zooprofilattiche, 2010. http://www.fondiz.it/pdf/78.pdf Cerca nel catalogo