Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
CULTURE, FORMAZIONE E SOCIETÀ GLOBALE
Insegnamento
CULTURE DELL'INFANZIA E SOCIETA' GLOBALE
SUP4061124, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
CULTURE, FORMAZIONE E SOCIETÀ GLOBALE
SU2090, ordinamento 2015/16, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CHILDHOOD STUDIES AND GLOBAL SOCIETY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile VALERIO BELOTTI SPS/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
A SCELTA DELLO STUDENTE A scelta dello studente SPS/07 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 BELOTTI VALERIO (Presidente)
CERANTOLA LISA (Membro Effettivo)
ME SALVATORE ANTONIO (Membro Effettivo)
SBALCHIERO STEFANO (Membro Effettivo)
TRAPPOLIN LUCA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende offrire agli studenti una proposta interpretativa critica della condizione dei bambini e dell’infanzia nella società globale e dei principali strumenti internazionali che concorrono a definirla, in particolare la Convenzione internazionale sui diritti dei bambini del 1989.
La proposta si svilupperà in un’analisi della costruzione sociale dell’infanzia, a partire dalla società moderna, e nella decostruzione dei discorsi sovranazionali e nazionali della sua particolarità. Ciò con l’obiettivo di rendere evidenti le strutture di potere e le negoziazioni che regolano le relazioni tra le generazioni degli adulti e quelle dei bambini.
Modalita' di esame: Per tutti gli studenti frequentanti è fortemente consigliata l’iscrizione al corso in moodle in cui si troverà inserito il calendario delle lezioni e saranno inseriti via via alcuni materiali di studio. Si chiede che l’iscrizione venga corredata da una propria immagine. Per i frequentanti attivi l’esame consisterà nella presentazione in aula di un argomento, di una sua presentazione scritta e di un incontro con il docente su un testo tra quelli indicati come testi di riferimento.
Per gli studenti non frequentanti la prova d’esame sarà da sostenere in forma orale sui testi di riferimento indicati.
Criteri di valutazione:
Contenuti: I contenuti del corso riguarderanno principalmente: il quadro concettuale proposto dai new childhood studies e in particolare i concetti di agency, ordine generazionale, partecipazione e culture dei bambini; la natura concorrente dell’approccio alle politiche di welfare proposto dal filone dei diritti dei bambini e da quello delle capabilities; la situazione delle politiche nazionali e locali a favore dei bambini secondo la prospettiva istituzionale e del privato sociale; le pratiche di partecipazione degli adolescenti nella vita quotidiana. Saranno inoltre proposti degli approfondimenti quali: il lavoro dei bambini tra divieti e opportunità; la cooperazione internazionale a favore dei bambini e i nodi dell’adozione internazionale; bambini e transnazionalità; il welfare mix locale per i bambini; la partecipazione degli adolescenti ai percorsi di cura.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Va premesso che il corso prevede una partecipazione attiva delle studentesse e degli studenti. Esso si articola su tre diversi livelli didattici. Il primo, che si svolgerà all’inizio del corso, sarà dedicato agli aspetti teorici di base e sarà offerto nella tradizionale forma della lezione frontale. Il secondo prevede l’approfondimento di alcuni specifici argomenti ritenuti d’interesse (vedi sopra); questi saranno presentati dal docente e discussi con alcuni autorevoli esperti o testimoni provenienti dall’ambito professionale (ad esempio, dirigenti di organizzazioni pubbliche e del privato sociale), non necessariamente da quello accademico. Le ragioni della scelta degli argomenti saranno discusse in aula nella prima lezione introduttiva al corso e, qualora se ne ravviserà la necessità, si potrà includere nella selezione uno o più argomenti scelti dagli studenti. Il terzo livello prevede la realizzazione di lezioni frontali da parte degli studenti o di gruppi di studenti (dipenderà dal numero complessivo dei frequentanti) su un tema di interesse e prioritariamente su uno degli argomenti scelti nella prima lezione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Materiali e testi per sostenere l'esame saranno indicati nelle pagine moodle dedicate al corso a cui si invita gli studenti a iscriversi
Testi di riferimento: