Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
SCIENZE POLITICHE, STUDI INTERNAZIONALI, GOVERNO DELLE AMMINISTRAZIONI
Insegnamento
ECONOMIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA
SPM0013265, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE POLITICHE, STUDI INTERNAZIONALI, GOVERNO DELLE AMMINISTRAZIONI
SP1843, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum POLITICA E INTEGRAZIONE EUROPEA [002PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ECONOMICS OF EUROPEAN INTEGRATION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GABRIELE ORCALLI SECS-P/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE discipline economiche-politiche SECS-P/02 9.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 9.0 65 160.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Il corso deve essere considerato come un “seguito” del corso di Economia del primo anno. Pertanto gli studenti sono invitati, prima dell’inizio delle lezioni, a recuperare il relativo testo di riferimento e richiamare i principali punti, soprattutto per la parte di microeconomia.
Consigliabile la conoscenza dell'inglese economico e dell’uso degli strumenti informatici.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso lo studente dovrà saper riconoscere ed interpretare la realtà complessa del grande mercato interno, alla luce di una adeguata percezione del momento attuale del processo
d'integrazione europeo. Avrà una appropriata capacità di applicare
gli strumenti di base per l'analisi economica del mercato interno e delle relazioni esterne dell'Unione e di conoscere le politiche da essa intraprese
Modalita' di esame: La prova di accertamento è in forma scritta e si riferisce a tutto il programma d’esame. Lo studente dovrà rispondere ad un questionario che comprende domande a risposta chiusa, domande a risposta aperta ed alcuni problemi da risolvere.
Superata la prova scritta, lo studente dovrà presentarsi, nel corso dello stesso appello d’esame, alla prova orale, che verterà sul medesimo programma. La mancata presentazione alla prova orale sarà intesa come rinuncia al voto ottenuto per la prova scritta, e quindi lo studente dovrà presentarsi ad una nuova prova scritta
Sono esentati dalla prova orale:
- Gli studenti dei corsi di laurea specialistica che frequentano il corso per recuperare crediti.
- Gli studenti che supereranno lo scritto con voto da 23 compreso in su (questi ultimi possono, comunque, presentarsi ugualmente all’orale se desiderano migliorare il voto dello scritto).
Criteri di valutazione: Gli studenti saranno valutati sia per la conoscenza acquisita dei contenuti del corso, sia per la capacità di utilizzare gli strumenti di analisi presentati nel corso per risolvere semplici problemi economici
Contenuti: Quali motivi hanno indotto i Paesi europei a fondare la Comunità Europea e, successivamente, ad approfondire l’accordo tramite l’Unione Europea? Per quali motivi altri Paesi, ancora oggi, chiedono di aderire all’UE, accettando regole e politiche già stabilite da altri ed accettando, ancora, di affrontare costi di aggiustamento particolarmente onerosi? Che cosa motiva l’alternanza di periodi di entusiasmo e di pessimismo nel processo di costruzione europea?
I temi affrontati nel corso dell’attività formativa sono volti a rispondere a queste domande utilizzando gli strumenti offerti dalla teoria economica.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Saranno affrontati i seguenti temi:
1) cos’è l’integrazione economica: problemi di definizione.
2) come si realizza un processo di integrazione: il metodo di integrazione in Europa.
3) Perché avviare un processo di integrazione? Le cause e gli effetti economici di un processo di integrazione:
a) l’integrazione economica per favorire l’utilizzo ottimale delle risorse produttive;
b) gli effetti di “razionalizzazione” delle strutture di produzione;
c) l’integrazione economica e le potenzialità di crescita di un Paese;
d) gli effetti della libera circolazione dei fattori della produzione;
e) l’integrazione economica e l’efficacia delle politiche economiche
4) l'Unione monetaria europea e la politica monetaria
L'insegnamento avverrà tramite lezioni frontali ed esercitazioni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gabriele Orcalli, Gianluca Toschi, Economia dell'integrazione europea, ultima edizione. Il testo può essere scaricato dal sito e-learning della Facoltà. Può essere altresì acquistato presso il Centro copie della Biblioteca Anchieri.
- Il testo distribuito nelle modalità indicate comprende, per la parte relativa all'Unione Monetaria, il cap. 9 del testo di Krugman, Obsfeld e Melitz indicato successivamente.
Testi di riferimento:
  • Gabriele Orcalli, Gianluca Toschi, Economia dell'integrazione europea. --: --, --. il testo può essere scaricato dal sito e-learning della Facoltà. Può essere altresì acquistato presso il Centro copie della Biblioteca Anchieri
  • Krugman P., Obsfeld M. e Melitz M., Economia Monetaria Internazionale. --: Pearson, --. il capitolo da studiare è compreso nellla dispensa del corso