Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
SCIENZE PSICOLOGICHE SOCIALI E DEL LAVORO
Insegnamento
PSICOLOGIA DINAMICA
PSN1031317, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE PSICOLOGICHE SOCIALI E DEL LAVORO (Ord. 2011)
PS1085, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese DYNAMIC PSYCHOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ENRICO BENELLI 000000000000

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP6074538 PSICOLOGIA DINAMICA ENRICO BENELLI IA1870

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia dinamica e clinica M-PSI/07 9.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 9.0 63 162.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 BENELLI ENRICO (Presidente)
CALVO VINCENZO (Membro Effettivo)
PALMIERI ARIANNA (Membro Effettivo)
ZANCHETTA MARIA VITTORIA (Membro Effettivo)
4 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 BENELLI ENRICO (Presidente)
PALMIERI ARIANNA (Membro Effettivo)
SAMBIN MARCO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono necessari prerequisiti
Conoscenze e abilita' da acquisire: La Psicologia Dinamica comprende numerose teorie e modelli, radicati nel sapere psicoanalitico. Il corso mira a far conoscere agli studenti:
1) i principali concetti psicoanalitici freudiani classici;
2) le principali correnti psicoanalitiche postfreudiane;
3) le altre principali teorie psicodinamiche, in particolare l'Analisi Transazionale
4) le principali linee di sviluppo della ricerca empirica a sostegno delle teorie e delle terapie psicodinamiche.
Il corso vuole sviluppare l'abilità di rintracciare i fenomeni sottostanti alle diverse teorie psicodinamiche, affinando la capacità critica di differenziare fenomeni diversi descritti con gli stessi concetti, e riconoscere fenomeni uguali descritti con concetti differenti.
Modalita' di esame: L'esame è scritto per i soli frequentanti al termine del corso ed orale per i non frequentanti.
Criteri di valutazione: L'esame scritto prevede domande aperte e/o a scelta multipla che mirano a verificare l'apprendimento dei concetti e delle teorie esposte in aula e la conoscenza della bibliografia.
L'esame orale mira a verificare la conoscenza dell'intera bibliografia scelta (opzione 1 o opzione 2).
Contenuti: 1) Concetti psicoanalitici freudiani classici
Prima fase: 1895-1910
Studi sull'isteria (prima teoria del trauma)
Nosografia psicoanalitica (psiconevrosi e nevrosi attuali)
Il sogno (prima topica, prima teoria dell'angoscia)
La teoria sessuale (teoria delle pulsioni, lo sviluppo psicosessuale -fase orale, fase anale, fase fallica e complesso edipico positivo, fase genitale)
Il transfert
Seconda fase: 1911-1920
La psicosi (meccanismi di difesa primitivi)
La tecnica psicoanalitica (transfert positivo e negativo, controtransfert)
Il narcisismo (libido, scelte oggettuali, stadi dello sviluppo psicosessuale, ideale dell'io)
La metapsicologia (prima topica, prima teoria delle pulsioni, meccanismi di difesa, punti di vista dinamico, topico, economico e genetico)
Terza fase: 1920-1939
Seconda teoria delle pulsioni, seconda topica, seconda teoria dell'angoscia
2) Le principali correnti psicoanalitiche post-freudiane
Psicologia dell'Io: adattamento e difese;
Psicologia delle relazioni oggettuali: oggetti interni, fantasie, posizioni schizoparanoide e depressiva, difese primitive, identificazione proiettiva e controtransfert;
Psicologia del Sé: Sé ed esperienze di oggetto-Sé, idealizzazione e deidealizzazione, sviluppo del Sé, transfert di oggetto-Sé, transfert rispecchiante, idealizzante, gemellare.
Orientamenti relazionali attuali in psicoanalisi.
3) Altre teorie psicodinamiche: l'Analisi Transazionale
Le radici psicoanalitiche dell'Analisi Transazionale, il modello psicodinamico degli Stati dell'Io, analisi delle transazioni, dei giochi relazionali e del copione di vita.
Principi di psicopatologia, diagnosi e trattamento degli Stati dell'Io.
Orientamenti teorici recenti in Analisi Transazionale.
4) Lo sviluppo della ricerca empirica nell'ambito della Psicologia Dinamica.
Disegni di ricerca per la clinica: trial clinici randomizzati e ricerca single case. L'efficacia sperimentale della psicoterapia psicodinamica. Modelli neurali dei concetti psicodinamici e della terapia. Strumenti per la ricerca.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento utilizza le lezioni frontali privilegiando la partecipazione attiva degli studenti.
Si invitano gli studenti frequentanti a leggere i capitoli indicati ad ogni lezione per la lezione successiva.
E' previsto l'uso di casi clinici per esemplificare i principali concetti teorici.
Ai partecipanti saranno presentati i risultati delle ricerche condotte dal docente all'interno di un progetto internazionale di ricerca per il riconoscimento dell'Analisi Transazionale come trattamento empiricamente supportato.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Opzione 1: "Leggere Freud" (210 pagine) "La diagnosi Psicoanalitica" (280), "La psicoterapia psicodinamica basata sulla ricerca" (240), "Analisi Transazionale e psicoterapia" (120) ed "Orientamenti recenti dell'Analisi Transazionale" (115), costituiscono la bibliografia essenziale e permettono una visione generale della psicologia dinamica, della psicoterapia psicodinamica e degli sviluppi moderni della ricerca in psicoterapia psicodinamica. Permettono inoltre di approfondire una delle maggiori scuole psicodinamiche attuali, l'Analisi Transazionale.
Opzione 2: In alternativa, possono essere scelti i due testi "Lezioni sul pensiero freudiano" (300) e "Lezioni sul pensiero post Freudiano" (380), che approfondiscono in modo esemplare il pensiero della scuola psicoanalitica.
Testi di riferimento:
  • Nancy McWilliams, La diagnosi Psicoanalitica, Seconda Edizione. Roma: Astrolabio, 2012. Capitoli 1,2,3,4,5,6, pagine 181-185, Capitoli 8, 11, 13, 14 Cerca nel catalogo
  • Raymond Levy, Stuart Ablon, Horst Kaechele, La psicoterapia psicodinamica basata sulla ricerca. Milano: Raffaello cortina, 2014. capitoli 1, 2, 7, 9, 10, 11, 16, 18, 19 Cerca nel catalogo
  • José Gregoire, Orientamenti recenti dell'analisi transazionale. Torino: Ananke, 2012. Introduzione, Capitoli 1, 2, 3, 5, Conclusioni Cerca nel catalogo
  • Enrico Mangini, Lezioni sul pensiero freudiano e Lezioni sul pensiero post freudiano. Milano: LED, 2001. Volume 1: capitoli da 5 a 20 inclusi; Volume 2: capitoli 4, 5, 7, 8, 10, 12, 13, 15, 17, 18, 19, 20, 23, 24, 25, 26, 27, 28 Cerca nel catalogo
  • Eric Berne, Analisi Transazionale e Psicoterapia. Roma: Astrolabio, 1971. Parte 1 e 2 Cerca nel catalogo
  • Jean-Michel Quinodoz, Leggere Freud. Roma: Borla, 2012. Da p. 21-60 (39); 75-116 (41); 125-146 (21); 155-200 (45); 217-262 (45); 279-300 (21) (Totale 210) Cerca nel catalogo