Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
Insegnamento
STORIA DELL'ARTE BIZANTINA
LE07108157, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
LE1855, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF BYZANTINE ART
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile VALENTINA CANTONE L-ART/01

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE07108157 STORIA DELL'ARTE BIZANTINA VALENTINA CANTONE LE0600
LE07108157 STORIA DELL'ARTE BIZANTINA VALENTINA CANTONE LE0609
LE07108157 STORIA DELL'ARTE BIZANTINA VALENTINA CANTONE IA0280

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali L-ART/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 2013/17 01/10/2016 30/11/2017 CANTONE VALENTINA (Presidente)
VALENZANO GIOVANNA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono previste propedeuticità. Tuttavia si ritiene siano necessari un’attitudine all’ascolto e una disponibilità alla condivisione di idee e dubbi, al fine di acquisire adeguatamente le conoscenze proposte durante il corso, che prevede la partecipazione attiva degli studenti.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L'insegnamento propone un percorso finalizzato ad acquisire una buona conoscenza di base della storia dell'arte bizantina, mediante una scelta di casi di studio significativi. Si studierà l’eredità dell’arte antica raccolta e trasformata dall’iconografia cristiana. Si prenderà in considerazione il ruolo della propaganda imperiale nella committenza delle opere d’arte. Si studieranno i documenti artistici riservando un’attenzione specifica ai materiali in cui sono realizzati, al fine di comprendere quanto la forma e la funzione possano modificare l’opera d’arte. Lo studente frequentante imparerà a riconoscere le iconografie e a ricondurre le opere al contesto storico e dottrinale in cui sono state realizzate. Pertanto, alla fine del corso, i frequentanti saranno capaci di descrivere i documenti artistici nel contesto storico loro proprio, utilizzando con competenza il lessico specialistico. Gli studenti che frequentano il corso di laurea magistrale saranno anche sollecitati ad analizzare in senso critico i documenti artistici. Inoltre gli studenti impareranno a riconoscere i legami tra l’arte bizantina, l’arte medievale e l’arte contemporanea. Integrando in questo modo la loro prospettiva critica, raggiungeranno una comprensione più ampia e completa della storia dell’arte.
Modalita' di esame: È prevista una prova formativa intermedia con valutazione in trentesimi riservata agli studenti frequentanti. Questo esame sarà costituito da una scheda scritta da svolgere secondo le linee guida che verranno insegnate ed esercitate durante il corso, anche mediante simulazioni.
Al termine del corso verrà svolta una seconda prova scritta (per gli studenti frequentanti), comprendente gli argomenti trattati nel secondo modulo didattico del corso.
Inoltre, agli studenti frequentanti sarà riservato un esame orale durante il quale potranno discutere le letture a scelta e portare eventuali integrazioni.
Si terrà conto della partecipazione attiva alle lezioni e alle altre attività didattiche proposte.

Agli studenti non frequentanti sarà riservato un esame orale che terrà conto delle conoscenze acquisite mediante lo studio dei volumi e degli articoli indicati dalla docente.
Criteri di valutazione: Saranno valutate le conoscenze nozionistiche di base acquisite, insieme alla capacità di descrivere i documenti artistici con attenzione e metodo, considerando anche la padronanza del lessico specialistico e della lingua italiana.

Verranno apprezzati i sopralluoghi che gli studenti faranno autonomamente per vedere i monumenti, le riflessioni maturate personalmente nello studio dell’arte bizantina e i collegamenti con le altre discipline del Corso di Laurea.
Inoltre, verrà considerata la capacità di inquadrare in senso critico i documenti materiali, le letture proposte e le questioni storiografiche presentate a lezione.
Contenuti: Il corso inizierà dallo studio dell'arte paleobizantina, dagli elementi iconografici e stilistici ereditati dall'arte antica e dalle novità introdotte dal culto cristiano. Si prenderà in considerazione il rapporto tra arte costantiniana e propaganda politica, cui seguiranno i lineamenti di arte teodosiana e giustinianea, seguendo l’evoluzione urbanistica di Costantinopoli. Verrà analizzato lo sviluppo dello stile con cui sono realizzati monumenti e manufatti, considerando le proprietà dei materiali, le esigenze della committenza e del culto. Laddove opportuno ai fini della comprensione dell’arte e dell’estetica bizantina, verranno lette alcune fonti testuali in traduzione. L'iconoclastia, ad esempio, verrà studiata anche attraverso il dibattito dottrinale e le disposizioni conciliari sulla liceità del culto delle immagini, durante i secoli che precedono il 726. Inoltre verrà discusso il debito dell’estetica bizantina rispetto alla tradizione neoplatonica. Si cercherà di comprendere criticamente il concetto di Rinascimento Macedone attraverso la miniatura mediobizantina e l’arte monumentale, osservando la disseminazione dei prestigiosi modelli metropolitani non solo in senso geografico, ma anche culturale, ovvero evidenziando gli scambi artistici intrattenuti con il mondo islamico e con le corti occidentali. Quindi si studieranno gli importanti edifici e i cicli di mosaici e di affreschi di XI, XII e XIII secolo conservati in Italia, nella penisola balcanica e nell’antica Rus’. Infine, si analizzerà l’arte di età paleologa, al fine di comprendere i diversi stili poi raccolti e sviluppati nell’arte postbizantina.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede 42 ore di didattica, realizzate in modo frontale e seminariale, attraverso la lettura, l'analisi e la discussione dei documenti artistici.
Le lezioni verranno articolate mediante tecniche di apprendimento attivo. Verranno scelti casi studio significativi, trasmessi contenuti specifici e informazioni nuove. La docente si avvarrà della riflessione individuale degli studenti e dal lavoro per piccoli gruppi in aula, con l’obiettivo di facilitare l’apprendimento di ciascuno, nel rispetto dei diversi stili di apprendimento.
Questo significa che verrà incoraggiata ed esercitata costantemente la partecipazione attiva alle lezioni. Alcune di esse, da considerarsi parte integrante del corso, saranno svolte fuori dall'aula, presso importanti monumenti, come ad esempio il sacello di san Prosdocimo a Padova e la cattedrale di Santa Maria Assunta a Torcello.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: - Il volume "Introduzione all'Arte Bizantina. IV-XV secolo" non è un libro con codice sbn disponibile nelle librerie, ma è una dispensa stampata su richiesta dalla cooperativa Cleup: http://www2.cleup.it/home.php.
- Durante la prima settimana di corso verrà organizzato un GAS (gruppo di acquisto solidale), che permetterà di abbattere i costi di stampa dei volumi messi a disposizione dalla cooperativa Cleup.
- Si utilizzerà ampiamente la piattaforma Moodle per condividere materiali didattici (Power point delle lezioni, fonti testuali, articoli scientifici), iscriversi agli esami scritti e alle attività extra moenia.

I TESTI INDICATI SONO PER GLI STUDENTI CHE HANNO FREQUENTATO IL CORSO, COLORO CHE SONO IMPOSSIBILITATI A FREQUENTARE LE LEZIONI sono invitati a contattare la docente via email, al fine di definire un percorso di studio che possa garantire un livello di preparazione adeguato. E' stato infatti notato che una percentuale cospicua dei non frequentanti non supera l'esame al primo appello cui si presenta.
Testi di riferimento:
  • C. Barsanti, M. della Valle, R. Flaminio, A. Guiglia, A. Iacobini, A. Paribeni, S. Pasi, S. Pedone, Introduzione all'Arte Bizantina. IV-XV secolo. --: --, --. Dispensa stampata a richiesta dalla Cleup
  • Cyril Mango, Architettura bizantina. Milano: Electa, 1977. Vanno bene tutte le successive ristampe in edizione economica. Si dovranno studiare i capitoli introduttivi e i monumenti presentati a lezione Cerca nel catalogo
  • V. Cantone, I. Foletti, S. Pedone, A. Pizzone, ΦΑΝΤΑΖΟΝΤΕΣ. Visioni dell'arte bizantina. Padova: Cleup, 2013. Cerca nel catalogo