Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO FALLIMENTARE
GI02102001, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2017)
GI0270, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BANKRUPTCY AND INSOLVENCY LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANNALISA LORENZETTO IUS/15

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/15 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico l'esame di Diritto commerciale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente, di fronte a casi concreti risolti dai giudici fallimentari, deve essere posto in grado di comprendere i problemi affrontati e di valutare con senso critico le soluzioni di volta in volta raggiunte anche costruendo diversi percorsi argomentativi di sostegno o di critica. In questo modo saprà individuare e motivare adeguate soluzioni quando si troverà ad operare nella dimensione giudiziale e stragiudiziale di soluzione delle crisi di impresa.
Modalita' di esame: orale.
Criteri di valutazione: Lo studente dovrà indiduare le disposizioni cui fa riferimento la singola domanda ed esporre con linguaggio appropriato le diverse problematiche che vengono in considerazione.
Contenuti: Il Corso si propone di offrire la conoscenza dell'intero svolgimento del procedimento fallimentare dall'analisi dei presupposti fino alla conclusione.
All'approfondimento dell'istituto “fallimento” si aggiungono cenni relativi al concordato preventivo e agli accordi di ristrutturazione dei debiti, materie queste in attesa di ulteriori interventi legislativi.
L'analisi dei singoli istituti coinvolge aspetti di diritto sostanziale e processuale alla luce di dottrina e giurisprudenza anche al fine di giustificare gli inverventi legislativi che si sono succeduti nel tempo, sottoponendo costantemente i risultati ad un vaglio di costituzionalità, in particolare con riferimento agli artt.3, 24 e 111 Cost.
Si invitano continuamente gli studenti a valutare con senso critico le pronunce giurisprudenziali sia per il risultato cui di volta in volta pervengono sia per l'iter logico seguito e a proporre, giustificandole, soluzioni alternative.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni singola lezione apre la strada ai quesiti sollevati dagli studenti; quesiti che possono essere ulteriormente approfonditi in sede di "ricevimento studenti".
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: TESTO AGGIORNATO DELLA C.D. LEGGE FALLIMENTARE.
Testi di riferimento:
  • GUGLIELMUCCI, DIRITTO FALLIMENTARE. Torino: G.GIAPPICHELLI EDITORE, 2015. CAPITOLI da I a IX - pp.1 a 306; CAPITOLI XI e XII (cenni) - pp.315 a 363. Cerca nel catalogo