Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO PRIVATO ROMANO
GIP7079597, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA
GI2373, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PRIVATE ROMAN LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA LAMBRINI IUS/18
Altri docenti SILVIA VIARO IUS/18

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Storico-giuridico IUS/18 8.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 8.0 64 136.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Non esistono propedeuticità rispetto al corso in oggetto, che può essere proficuamente frequentato da chiunque senza esigere prerequisiti speciali.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studio del diritto romano, che ha dominato due lunghe epoche nella storia della cultura giuridica occidentale, è un presupposto culturale indispensabile per il giurista moderno; esso permette di formare degli scienziati del diritto, capaci di decifrare la ragione storica e funzionale delle norma.
Fondamentale obiettivo dell'insegnamento è l'acquisizione delle principali categorie concettuali della scienza giuridica privatistica, attraverso l'analisi dei suoi fondamenti storici.
Modalita' di esame: L'esame finale si svolge in forma scritta e in un successivo colloquio orale per chi superi la prova scritta.
A metà del corso è prevista la possibilità per gli studenti frequentanti di sostenere una prova parziale scritta sugli argomenti spiegati a lezione fino a quel momento; chi supera la prova parziale sarà ammesso direttamente al colloquio orale finale.
Criteri di valutazione: Nella prova finale si valuterà l'avvenuta acquisizione del vocabolario giuridico di base, nonché la capacità di delineare correttamente il funzionamento dei principali istituti come sviluppatisi nelle varie epoche del diritto romano.
Contenuti: Il corso ha per oggetto l'esposizione del diritto privato e del sistema processuale civile romano, dalle origini di Roma all'impero di Giustiniano, ed è volto all'apprendimento del vocabolario tecnico e del regime elementare dei singoli istituti nella ricostruzione prospettata dai giuristi romani, in specie di epoca classica.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’attività didattica si svolge attraverso lezioni frontali, esercitazioni seminariali e con l’intervento di docenti ed esperti italiani e stranieri.
E' prevista un'attività di tutorato a sostegno dello studio individuale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Matteo Marrone, Istituzioni di diritto romano. Palermo: Palumbo, 2006. È escluso l'ultimo capitolo dedicato alle successioni mortis causa Cerca nel catalogo
  • Luigi Garofalo, Fondamenti e svolgimenti della scienza giuridica. Nuovi saggi. Torino: Giappichelli, 2015. Sono da studiare quattro saggi a scelta Cerca nel catalogo