Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA
Insegnamento
DIAGNOSI PSICOANALITICA
PSP6076217, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA (Ord. 2017)
PS1088, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PSYCHOANALYTIC DIAGNOSIS PERSONALITY STRUCTURE AND CLINICAL PROCESS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CRISTINA MAROGNA M-PSI/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia dinamica e clinica M-PSI/07 9.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 9.0 63 162.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve aver acquisito le competenze dei corsi di Psicologia Dinamica, Fondamenti di colloquio psicodinamico.
I testi di riferimento sono:
Mangini E. (2001) “Lezioni sul pensiero freudiano”. Led, Milano.
Mangini E. (2003) “Lezioni sul pensiero post-freudiano”. Led, Milano.
Semi, A. (1985) Tecnica del colloquio. Raffaello Cortina Editore, Milano.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire agli studenti strumenti teorici e tecnici per comprendere come, in ambito psicoanalitico, è formulata la diagnosi. Partendo dalla comprensione della sofferenza psichica individuale sarà possibile collocare la richiesta di consultazione in un quadro più complesso dove diviene chiaro per la coppia paziente-terapeuta quale indicazione al trattamento è più opportuna.
Modalita' di esame: Orale
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sulla comprensione degli argomenti trattati nei testi proposti. Viene valutata sia l'acquisizione dei concetti teorici e delle metodologie cliniche sia la capacità di elaborare ed applicare le competenze acquisite in modo autonomo, critico e consapevole dei criteri differenziali tra le diverse possibili diagnosi.
Contenuti: La teoria dell'appoggio viene proposta quale modello irrinunciabile per la comprensione di fenomeni clinici come il narcisismo, gli sviluppi teorici dei concetti di pulsione di vita e di morte e per dare fondamento metapsicologico al decentramento strutturale del soggetto dell'inconscio. La diagnostica di Mc Williams esemplificherà, per l’asse dei livelli maturativi, i concetti di: pulsioni, strutture intrapsichiche, i meccanismi difensivi, tipi d’angoscia, relazioni oggettuali e la valutazione della coesione del Sé. Per l’asse delle differenti tipologie personologiche saranno indagate: schizoide, narcisistica, antisociale, depressiva, masochistica, isterica e ossessiva. Con esemplificazioni cliniche si approfondirà il concetto di funzionamento/disfunzionamento mentale dell'analista in relazione con il paziente e i rimedi che la cura psicoanalitica offre al dolore psichico.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento consiste prevalentemente in lezioni frontali (presentazioni Power Point e video). Saranno proposti lavori di gruppo, esercitazioni su materiale clinico fornito dalla docente e analisi di casi clinici. Sono apprezzate: la partecipazione attiva degli studenti e le proposte di approfondimento di tematiche specifiche.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Possibili approfondimenti:
- La Scala M. e Costantini M.V. (2008) “Il lavoro psicoanalitico sul limite. Contributi teorici e clinici”. Franco Angeli, Milano.
- La Scala,M. (2012) “Spazi e limiti psichici. Fobie spaziali, funzionamento borderline, la vergogna, la melanconia”. Franco Angeli, Milano.
- Mcdougall J. (1990) “I teatri del corpo”. Raffaello Cortina, Milano.
- Racalbuto A. (1994) “Tra il dire e il fare”. Raffaello Cortina, Milano
- Bolognini S. (2008) “Passaggi segreti. Teoria e tecnica della relazione interpsichica”. Boringhieri, Torino.
- Quinodoz J.M. (2003) “I sogni che voltano pagina”. Raffaello Cortina, Milano.
- Ogden Th. (1994) “La identificazione proiettiva e la tecnica psicoterapeutica”. Astrolabio, Roma
- Baranger M. Baranger W.(1990) “La situazione psicoanalitica come campo bi-personale” Raffaello Cortina, Milano.
Testi di riferimento:
  • McWilliams N., La diagnosi psicoanalitica. Roma: Astrolabio, 2012. Cerca nel catalogo
  • Conrotto F., Tra il sapere e la cura. Un itinerario freudiano.. Milano: Franco Angeli, 2000. Cerca nel catalogo
  • Ferro A., Fattori di malattia, fattori di guarigione. Milano: Raffaello Cortina, 2002. Cerca nel catalogo