Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA CLINICA DELLO SVILUPPO
Insegnamento
BASI FUNZIONALI E COGNITIVE DELL'INTERSOGGETTIVITA'
PSP6074599, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA CLINICA DELLO SVILUPPO
PS2292, ordinamento 2016/17, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FUNCTIONAL AND COGNITIVE BASIS OF INTERSUBJECTIVITY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA SESSA M-PSI/01

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso
PSP6074599 BASI FUNZIONALI E COGNITIVE DELL'INTERSOGGETTIVITA' PAOLA SESSA PS1091

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia generale e fisiologica M-PSI/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Syllabus
Prerequisiti: La frequenza del corso richiede che lo studente possieda un’adeguata conoscenza dei costrutti fondamentali della Psicologia Generale (tra gli altri percezione, attenzione, memoria, emozioni). E’ un prerequisito anche la conoscenza dell’inglese scritto. E’ molto utile la conoscenza delle basi anatomo-fisiologiche del sistema nervoso centrale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende fornire allo studente un’approfondita conoscenza dei principali processi alla base dell’intersoggettività e dell’interazione sociale, quali la percezione dei volti e delle informazioni che essi possono veicolare, con particolare riferimento alla elaborazione della direzione dello sguardo e il riconoscimento delle emozioni; verranno ampiamente discussi gli studi sull’empatia, sui meccanismi di risonanza e sulla teoria della mente, costrutti centrali per l’intersoggettività e l’interazione sociale. Sarà fatto ampio riferimento anche ai meccanismi di funzionamento neurale e alla letteratura del settore delle neuroscienze sociali, inclusi gli aspetti metodologici.
Modalita' di esame: L’esame prevede una prova scritta con 6 domande aperte da svolgersi in un'ora e mezza. Gli studenti stranieri avranno la possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese.
Criteri di valutazione: L'esame avrà l’obiettivo di valutare la conoscenza e la padronanza da parte dello studente di tutti i contenuti esposti durante il corso.
Contenuti: Il corso sarà costituito da due parti, strettamente interrelate.
In una prima parte, saranno presentati alcuni degli indizi percettivi più importanti che entrano in gioco durante le interazioni sociali e processi di intersoggettivitá; in particolare verranno affrontati i temi relativi alla percezione e riconoscimento dei volti e delle informazioni che essi veicolano, quali espressioni facciali, direzione dello sguardo, appartenenza etnica, e possibili inferenze sui tratti di personalità dell’altro (la “prima impressione”). Sarà fatto ampio riferimento alla letteratura del settore delle neuroscienze, con cenni agli studi comparativi e della psicologa dello sviluppo.
Nella seconda parte del corso, saranno ampiamente trattati i processi alla base dell’intersoggettività, ovvero meccanismi specchio/di risonanza, empatia e di teoria della mente, e verranno discussi anche in relazione all’elaborazione/riconoscimento degli indizi percettivi oggetto della prima parte del corso. In particolare, saranno esaminati i principali modelli esistenti sui meccanismi che consentono di “comprendere” le emozioni altrui. Saranno brevemente accennati temi relativi alle relazioni: altruismo, rifiuto sociale e attaccamento. Anche per questa seconda parte del corso, verrà fatto ampio riferimento alla letteratura del settore delle neuroscienze, con cenni agli studi comparativi e della psicologa dello sviluppo.
Gli studenti interessati avranno la possibilità di approfondire la letteratura e le metodologie relative agli studi elettroencefalografici del settore partecipando al laboratorio “Elettrofisiologia dei processi cognitivi, intersoggettività e risonanza neurale”.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali teoriche.
Esercitazioni in classe.
Esercitazioni proposte in preparazione all’esame finale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Costituiscono materiali di studio per l’esame:
- le slide del corso, in italiano, che saranno rese disponibili on-line mediante piattaforma Moodle
- i testi di riferimento, in inglese. In particolare, i capitoli del Ward, "The Student's Guide to Social Neuroscience", costiuiscono materia d'esame. I capitoli indicati degli altri testi costituiscono invece un utile approfondimento.
Eventuale altro materiale (in particolare articoli scientifici) verrà indicato durante lo svolgimento delle lezioni.
Testi di riferimento:
  • Ward, J., The Student's Guide to Social Neuroscience. Hove and New York: Psychological Press, 2012. Capp. 1, 5, 6, 7, 8. Si consiglia la lettura del Cap. 2.
  • Calder, A.J., Rhodes, G., Johnson, M.H., Haxby, J.V., ed., The Oxford Handbook of face perception (1st ed.). Oxford, New York: Oxford University Press, 2011. Capp. 6, 10, 13, 28, 32. Copia di tali capitoli è reperibile presso la Biblioteca di Psicologia (centro stampa).
  • Baron-Cohen, S., Tager-Flusberg, H., Lombardo, M.V., ed., Understanding Other Minds: Perspectives From Developmental Social Neuroscience (3rd ed.). Oxford, UK: Oxford University Press, 2013. Capp. 13, 15, 25. Copia di tali capitoli è reperibile presso la Biblioteca di Psicologia (centro stampa).