Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA CLINICA DELLO SVILUPPO
Insegnamento
BASI BIOLOGICHE E PSICODINAMICHE DEL PARENTING
PSP6074607, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA CLINICA DELLO SVILUPPO
PS2292, ordinamento 2016/17, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BIOLOGICAL AND PSYCHODYNAMIC BASIS OF PARENTING
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolapsicologia/course/view.php?idnumber=2017-PS2292-000ZZ-2017-PSP6074607-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALESSANDRA SIMONELLI M-PSI/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia dinamica e clinica M-PSI/07 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 09/10/2017
Fine attività didattiche 12/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 2017 01/10/2017 30/09/2018 SIMONELLI ALESSANDRA (Presidente)
DE PALO FRANCESCA (Membro Effettivo)
MISCIOSCIA MARINA (Membro Effettivo)
PAROLIN MICOL (Membro Effettivo)
SUDATI LAURA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso richiede conoscenze pregresse dello studente, relative a:
- Psicologia dinamica, con particolare riferimento all'approccio dell'Infant Research e dello studio e osservazione delle interazioni precoci adulto-bambino
- Psicologia dello sviluppo affettivo-relazionale e psicopatologia generale e dello sviluppo
- Psicologia generale, fisiologica e neuropsicologia, con riferimento alle basi neurofisiologiche del cervello sociale nel corso dello sviluppo e nella costruzione delle interazioni e relazioni significative nell'arco di vita.

Alcuni di questi contenuti saranno integrabili con quelli relativi ad insegnamenti che si svolgono nel medesimo semestre rispetto al presente (es. Indicatori precoci di sviluppo atipico), o nel semestre successivo (es. Basi funzionali e cognitive dell'intersoggettività, Neuropsicologia dello sviluppo).
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il Corso si propone di fornire agli studenti conoscenze approfondite e specialistiche circa gli attuali modelli teorici di definizione del parenting, sia secondo i modelli e gli approcci di matrice dinamica e affettivo-relazionale, sia secondo il più attuale punto di vista del parental brain e degli studi neuro-fisiologici relativi alle competenze di cura e protezione dell'adulto nei confronti del bambino.

Inoltre, sarà fornita una descrizione specifica e accompagnata da esemplificazioni cliniche delle principali manifestazioni di inadeguatezza, disagio e dei quadri psicopatologici connessi con il parenting, nonchè degli esiti a breve e lungo termine che questi possono avere sulle traiettorie di sviluppo del bambino e su suo adattamento psichico, fisico e sociale.

Infine, verrà favorita l'acquisizione di competenze relative alle tecniche di assessment, osservazione e alle modalità di intervento, sia di sostegno sia terapeutiche, con il bambino e i genitori, allo scopo di favorire nello studente una visione esaustiva e critica dei modelli diagnostici e sperimentali, ma anche dell'operatività clinica in questo settore.

Le conoscenze presentate potranno essere approfondite dallo studente tramite l'acquisizione di abilità pratiche e professionalizzanti, proposte in alcuni laboratori attivati nel primo o nel secondo semestre, quali: La valutazione dell'attaccamento con l'AAI, La valutazione dell'attaccamento con l'AAP o, infine, Metodi di valutazione delle interazioni familiari.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma scritta con possibilità di integrazione orale.

Si tratterà di 6 domande aperte, ma specifiche, alle quali lo studente dovrà rispondere facendo riferimento a quanto affrontato nel corso e sui testi d'esame.
Le domande saranno così organizzate:
- 4 domande riguardanti i temi del corso, a cui rispondere in forma estesa;
- 2 domande relative a specifiche definizioni di costrutti cardine della disciplina a cui rispondere in forma sintetica.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente sarà effettuata secondo i seguenti criteri:

- capacità di rispondere a tutti i quesiti di verifica formulati
- adeguatezza e aderenza delle risposte fornite alle domande formulate (la risposta è "in tema" rispetto alla domanda oppure è vaga e non specifica?)
- completezza ed esaustività delle risposte fornite (la risposta fornita contiene tutti gli elementi costitutivi dell'argomento/costrutto richiesto nella domanda?)
- appropriatezza del linguaggio utilizzato (la risposta è formulata secondo un adeguato linguaggio che faccia riferimento a specifici termini "psicologici" per descrivere il costrutto e/o il tema richiesto?)
- capacità di sintesi
Contenuti: I contenuti specifici del corso saranno ripartiti nelle seguenti aree tematiche.

PRIMA AREA: I fondamenti
- Fondamenti teorici e metodologici del parenting: il modello delle determinanti di Belsky, il modello neuro-fisiologico di Swain
- Metodi e strumenti sperimentali e di assessment: metodi e tecniche di osservazione delle interazioni precoci adulto-bambino, modelli e tecniche sperimentali di studio del parenting, il colloquio sulla funzione genitoriale, i questionari utili in ambito empirico e clinico (PSI, FES, ecc)
- I sistemi di classificazione della qualità delle interazioni adulto-bambino (riferimenti alla classificazione 0-3 e altri riferimenti empirici e clinici): fondamenti, criteri di definizione e inquadramento diagnostico
- Il processo diagnostico della funzione genitoriale

SECONDA AREA: I fattori di rischio e le patologie del parenting
- Genitori adottivi:fattori di rischio negli adulti e nel bambino, il peso dei traumi del piccolo e del lutto della generatività biologica
- La depressione materna e il suo ruolo nella cura del bambino
- Il disturbo da dipendenza da sostanze e l'impatto bio-psico-sociale sulla gravidanza, la salute del bambino e la relazione con lui
- La nascita prematura e le conseguenze a breve e lungo termine nella costruzione della relazione adulto-bambino
- Le patologie della funzione genitoriale: disturbi della relazione disturbi dell'attaccamento, maltrattamento, abuso, trascuratezza

TERZA AREA: Il trattamento
- Modelli e prospettive per la presa in carico delle competenze di cura nei confronti del bambino: il piano delle rappresentazioni, il piano dei comportamenti, le influenze reciproche tra rappresentazioni e comportamenti
- La tecnica del video feedback per gli interventi sulla funzione genitoriale
- Le tecniche di aiuto all'interazione
- Il modello della Home visiting
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolgerà secondo le seguenti metodologie di insegnamento:
- Lezioni frontali da parte del docente
- Presentazione di casi e/o situazioni di ricerca o cliniche esemplificativi, tramite materiale video e/o colloqui che gli studenti potranno visionare
- Discussione in aula con gli studenti di alcuni dei temi trattati a lezione
- Presentazione in aula da parte degli studenti di temi del programma del corso e/o di approfondimenti ad esso relativi e discussione con il docente e con gli altri studenti
- Interventi di ricercatori e clinici esterni su temi specifici del corso e discussione aperta con il docente e con gli studenti

Sarà favorita e sollecitata la discussione critica in aula e la possibilità da parte degli studenti di esprimere dubbi, difficoltà e/o di richiedere approfondimenti allo scopo di produrre il miglior apprendimento possibile dei temi proposti, nonché un approccio il più possibile "professionalizzante" ai contenuti trattati.

Nel corso del semestre saranno previste mattinate e/o giornate a tema con la partecipazione di altri docenti del Corso di Studi e di docenti esterni esperti delle tematiche da approfondire, che verranno trattate secondo un approccio interdisciplinare e integrato per favorirne l'apprendimento da parte degli studenti e la comprensione degli aspetti applicativi, nell'ambito della ricerca e/o della pratica clinica.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I testi vanno studiati integralmente. Sulla piattaforma Moodle verranno, di volta in volta, inseriti materiali integrativi di approfondimento che potranno ampliare e sostenere la conoscenza dei diversi temi da parte dello studente.

Uno dei testi indicati costituisce materiale fondamentale anche del corso della Prof. Ferruzza e verrà affrontato in questo insegnamento, solo in alcune parti specificate nella sezione relativa ai testi.
Testi di riferimento:
  • Simonelli A., La funzione Genitoriale. Sviluppo e psicopatologia. Milano: Raffaello Cortina, 2014. Cerca nel catalogo
  • Venuti P., Simonelli A., Rigo P., Parental Brain. Milano: Raffaello Cortina, 2017.
  • Tambelli R., Psicologia clinica dell'età avolutiva. Bologna: Il Mulino, 2012. Saranno da studiare solo i capitoli V, VIII, IX. Il resto dei contenuti saranno da studiare nel corso della prof.ssa Ferruzza Cerca nel catalogo