Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
BIOLOGIA MOLECOLARE
Insegnamento
BIOLOGIA MOLECOLARE E CELLULARE DELLE PIANTE
SCN1028797, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
BIOLOGIA MOLECOLARE
SC1175, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MOLECULAR AND CELL BIOLOGY OF PLANTS
Sito della struttura didattica http://biologiamolecolare.scienze.unipd.it/2017/laurea_magistrale_biologiamolecolare
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile BARBARA BALDAN BIO/01
Altri docenti LORELLA NAVAZIO BIO/01

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso
SC02119822 MORFOLOGIA FUNZIONALE VEGETALE BARBARA BALDAN SC1179

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline del settore biodiversità e ambiente BIO/01 7.0
CARATTERIZZANTE Discipline del settore biomolecolare BIO/04 2.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LABORATORIO 1.0 16 9.0 Nessun turno
LEZIONE 8.0 64 136.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Syllabus
Prerequisiti: Per affrontare i contenuti dell'insegnamento lo studente dovrà conoscere le basi di Biologia Vegetale, Biologia Cellulare, Biochimica e Biologia Molecolare.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L’insegnamento si propone, a partire dalle conoscenze acquisite nella laurea triennale, di approfondire alcuni argomenti e di affrontare nuovi aspetti di biologia vegetale in particolare dal punto di vista molecolare e cellulare. Lo studente sarà stimolato ad acquisire senso critico, capacità di proporre soluzioni ad applicazioni sulle tematiche affrontate, mediante discussioni in classe (alla fine di ogni argomento) che dovranno svolgersi con linguaggio scientifico di livello avanzato.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze acquisite si basa su una prova scritta a domande aperte e sulla partecipazione attiva alle discussioni periodiche che si svolgeranno in classe.
Criteri di valutazione: Il giudizio finale si basa sui seguenti criteri:

- grado di conoscenza e comprensione delle tematiche affrontate;
- capacità di rispondere alle domande della prova finale con senso critico e linguaggio adeguato all'argomento;
- attiva partecipazione alle discussioni in classe.
Contenuti: Crescita, sviluppo e differenziazione: meristemi apicali e mantenimento della zona di cellule meristematiche. Determinazione degli assi di sviluppo e geni coinvolti nel processo. Aspetti molecolari della formazione delle appendici laterali (6h).
Ormoni vegetali (auxine, gibberelline, citochinine, etilene, acido abscissico): biosintesi, meccanismi d’azione e via di signalling; funzioni principali (16h).
Risposte alla luce rossa e alla luce blu: percezione del segnale e risposte adattative delle piante alle condizioni di luce dell’ambiente circostante (5h).
Sviluppo riproduttivo nei vegetali: Formazione del meristema fiorale, geni omeotici, modello ABCDE per lo sviluppo del fiore; controllo della fioritura (7h).
Aspetti molecolari della micro e macro-gametogenesi; autoincompatibilità nell’interazione polline-pistillo; geni coinvolti nel controllo della doppia fecondazione; sviluppo del seme e del frutto; pattern di formazione dell’embrione (14 h);
Trasduzione Ca2+-mediata di segnali biotici e abiotici in sistemi vegetali: il Ca2+ come messaggero intracellulare; metodi della misurazione della concentrazione di Ca2+; transienti di calcio e specificità del calcium signalling (3h).
Morte cellulare programmata nei vegetali: risposte ad induttori biotici e abiotici; markers morfologici e biochimici; alcuni esempi di PCD nello sviluppo e in risposta a stress ambientali. (5h)
Interazione tra piante e microorganismi: aspetti cellulari e molecolari della simbiosi micorrizica, della simbiosi Rhizobium-leguminose, dell’interazione Agrobacterium-pianta (8h)

Il corso prevede 1 CFU (16h) di esercitazioni.
Argomenti esercitazioni:
1) Estrazione RNA da Arabidopsis thaliana e quantificazione
2) Analisi di espressione genica mediante RT-PCR
3) Isolamento di protoplasti da colture cellulari vegetali
4) Embriogenesi somatica nel sistema modello carota, propagazione vegetativa in tabacco
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento si basa su lezioni frontali in aula e su esperienze di laboratorio. Il lavoro in laboratorio è finalizzato a far acquisire allo studente capacità applicative (interpretazione e realizzazione di un protocollo sperimentale) e autonomia di giudizio (discussione critica dei risultati ottenuti).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per alcuni argomenti specifici, in particolare di biologia cellulare, il docente fornirà articoli scientifici da riviste specializzate. Le presentazioni power point usate per gli argomenti non trattati nel testo di riferimento verranno rese disponibili, per gli studenti iscritti, tramite piattaforma E-learning.
Testi di riferimento:
  • Taiz L, Zeiger E, Fisiologia Vegetale. Padova: Piccin Nuova Libraria, 2013. IV edizione italiana Cerca nel catalogo
  • Buchanan B, Gruissem W, Jones RL, Biochemistry and Molecular Biology of Plants, 2nd Edition. --: Wiley, 2015.