Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA
Insegnamento
ANALISI DEI BASAMENTI CRISTALLINI
SCN1037125, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA
SC1180, ordinamento 2009/10, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ANALYSIS OF CRYSTALLINE BASEMENTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Geoscienze
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile RICHARD SPIESS GEO/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline mineralogiche, petrografiche e geochimiche GEO/07 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 2.0 32 18.0 Nessun turno
LABORATORIO 1.0 16 9.0 Nessun turno
LEZIONE 3.0 24 51.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 Commissione 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 SPIESS RICHARD (Presidente)
MARZOLI ANDREA (Membro Effettivo)
MAZZOLI CLAUDIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è strutturato in modo che gli studenti imparino a riconoscere le caratteristiche petrologiche e microstrutturali di basamenti cristallini da un punto di vista teorico, attraverso attività di laboratorio su sezioni sottili e sul terreno.
Modalita' di esame: esame scritto
Criteri di valutazione: La valutazione si basa sulla correttezza e la qualità espositiva dell’esame scritto.
Contenuti: 1) Tipi di deformazione (simple shear, pure shear, general flow) e caratteristiche principali: evidenze da esperimenti analogici.
2) Meccanismi di deformazione:
a) dislocation creep,
b) dissolution-precipitation creep,
d) deformazione per geminazione,
e) diffusion creep,
f) cataclastic flow.
3) Meccanismi di deformazione e di ricristallizzazione: evidenze microstrutturali.
4) Sviluppo dell’orientazione cristallografica preferenziale (CPO) in rocce deformate: modelli e implicazioni.
5) La formazione di foliazioni durante il processo metamorfico.
6) Il concetto dello “strain partitioning”.
7) Scie d’inclusione nei porfiroblasti: evoluzione e potenziale significato.
8) Vene, strain shadows e strain fringes: evoluzione e potenziale significato.
9) Indicatori cinematici: una sintesi.
10) Interrelazione tra struttura termica e deformativa negli orogeni.
11) Traiettorie PTtd (Pressione, Temperatura, tempo, deformazione).
12) Alcuni importanti approcci geotermobarometrici.
13) Il basamento della Calabria - dall’orogenesi varisica all’attuale posizione nel Mar Mediterraneo, una evoluzione tracciata dalle rocce magmatiche, metamorfiche e il contesto strutturale.
14) Studio di sezioni sottili di un transetto completo della crosta della Calabria affiorante nelle Serre.
15) Studio sul terreno: Il basamento della Calabria nelle Serre – magmatismo, metamorfismo, micro- mesostrutture e geodinamica.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, laboratorio di microscopia, laboratorio sul terreno.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispensa didattica del docente scaricabile dal sito del docente
Testi di riferimento:
  • C.W. Passchier & R. A. Trouw, Microtectonics. --: Springer, --. Cerca nel catalogo
  • Caggianelli et al., From the upper to the lower continental crust exposed in Calabria.. --: ISPRA, 2013. ISSN: 2038-4947. DOI 10.3301/GFT.2013.02