Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SUSTAINABLE TERRITORIAL DEVELOPMENT - SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE
Insegnamento
HOW TO ENHANCE GROUP INTERACTION AND INTERCULTURAL LEARNING (MOD. B)
SUP7081021, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SUSTAINABLE TERRITORIAL DEVELOPMENT - SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE
IA2384, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 4.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HOW TO ENHANCE GROUP INTERACTION AND INTERCULTURAL LEARNING (MOD. B)
Sito della struttura didattica http://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile JOSEMAR DE CAMPOS MACIEL

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
SUP7081020 GROUP INTERACTION AND DYNAMICS (C.I.) ALESSIO SURIAN

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP4068083 HOW TO ENHANCE GROUP INTERACTION JOSEMAR DE CAMPOS MACIEL SU2297

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE discipline sociologiche e politologiche SPS/07 4.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 4.0 28 72.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Conoscenze di base di comunicazione interpersonale e progettazione territoriale
Conoscenze e abilita' da acquisire: Comprensione delle dinamiche dei cambiamenti socio-economici nelle loro interazioni con le dinamiche di gruppo e gli apprendimenti trasformativi a livello territoriale
Comprensione e capacità di utilizzo delle dimensioni cognitiva, affettiva e sociale dei processi di apprendimento
Utilizzo dell'ascolto attivo e della maieutica reciproca nella facilitazione di processi di apprendimento collettivo
Comprensione e facilitazione di dinamiche di leadership condivisa
Facilitazione di apprendimenti collaborativi in chiave di attività territoriale e partecipativa
Modalita' di esame: Valutazione di un progetto scritto di intervento locale da condividere in piattaforma moodle
Criteri di valutazione: Verifica dei criteri chiave relative alle pratiche di comunicazione a livello di comunità locali, come esemplificato in Tufte T., Mefalopulos P., Participatory Communication. A Practical Guide. Washington: World Bank, 2009. http://siteresources.worldbank

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Contenuto

Il corso propone un approccio alla discussione del concetto di sviluppo dal punto di vista delle dinamiche subalterne pluraliste. Esso, cioè, introduce la discussione di alcuni concetti di base della storia dello sviluppo nel mondo occidentale, tenendo conto delle prospettive non egemoniche, popolari e tradizionali (precedentemente etichettate come “primitive”), nere e femminili.

La premessa principale di tutta la discussione proposta è l'interesse pubblico della costituzione del mondo come ambiente, visto e vissuto come uno spazio comune e, dunque, inteso come una ricerca collettiva di equità e partecipazione.

Il corso, dunque, riguarderà un'esplorazione mediante l’aiuto di letture di prospettiva per affrontare tre grandi concetti che s’intrecciano tra loro:

Sviluppo
La discussione sullo sviluppo è introdotta tenendo conto della sua storicità, cioè della produzione di diverse concezioni di ciò che è la buona vita (o vita di qualità) e il successo che la specie umana deve raggiungere nel corso di una vita in comune. Pertanto, si propone un approccio critico per studiare temi antichi e più recenti, come progetti di sviluppo sostenibile e sviluppo, con particolare attenzione al pensiero emarginato, a scrittori postcoloniali e de-coloniali.

Ambiente
La discussione sull'ambiente viene introdotta con una forte enfasi sui movimenti emergenti della contestazione di pratiche recentemente standardizzate come il monopolio alimentare, la “padronizzazione”, l'agroalimentare e la privatizzazione dell'ambiente. Questi fenomeni non devono essere attribuiti a "cattive" realtà impersonali, ma sono visti e studiati come sintomi di una discussione ancora più ampia e audace, vale a dire quella dell'importanza della concezione dell'ambiente e della sua ricaduta esplicativa per la produzione di territori e politiche realmente sostenibili.

Cultura

Ci sono prospettive che possono aiutare a considerare l'importanza della cultura per la produzione di ideali di sviluppo. In quest'ultimo argomento si presenta l'importanza di tener conto della diversità, cioè delle tensioni interculturali e multiculturali, al fine di essere realistici nelle aspettative circa particolari visioni dello sviluppo.

I progetti sociali e le iniziative politiche che non prendono in considerazione la cultura sono destinati a fallire fin dall'inizio, dal momento che i sistemi di vita culturali sono silenziosi, ma possono essere molto efficaci nel dislocare gli ideali e trasferirli come forme ibride di celebrazione, umorismo e persino parodia. L'ultimo terribile volto della parodia è, per esempio, il modo in cui l'Occidente si occupa del terrorismo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento:
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Rist, Gilbert, <<Lo >>sviluppostoria di una credenza occidentaleGilbert Rist. Torino: Bollati Boringhieri, 1997.
  • Fatheuer, Thomas; Sachs, Wolfgang; Unmüßig, Barbara, Critique of the Green Economy : Toward Social and Environmental Equity. Berlin: Heinrich-Böll-Stiftung, 2012. Cerca nel catalogo
  • Shiva, Vandana; Scafi, Roberta, <<Il >>bene comune della terraVandana Shivatraduzione di Roberta Scafi. Milano: Feltrinelli, 2011.