Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUISTICA
Insegnamento
MORFOLOGIA
LE03122634, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUISTICA
LE0610, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MORPHOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DAVIDE BERTOCCI L-LIN/01

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE03122634 MORFOLOGIA DAVIDE BERTOCCI LE0613
LE03122634 MORFOLOGIA DAVIDE BERTOCCI IF0314

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Metodologie linguistiche, filologiche e semiotiche L-LIN/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Syllabus
Prerequisiti: Un esame introduttivo del settore di linguistica; si ricorda che la maggior parte della bibliografia scientifica richiede la conoscenza della lingua inglese
Conoscenze e abilita' da acquisire: Padronanza dei concetti fondamentali della disciplina; conoscenza delle operazioni morfologiche più comuni (sincroniche e diacroniche); inquadramento della morfologia nel dibattito teorico sulle strutture del linguaggio; capacità di rielaborare in modo autonomo le nozioni, e di analizzare dati empirici.
Modalita' di esame: Esame scritto per non frequentanti; per frequentanti, una parte dell'esame può consistere in attività personalizzate condotte insieme ad altri studenti sulla piattaforma Moodle, su argomenti concordati con il docente.
Criteri di valutazione: Padronanza dei contenuti; capacità critica; capacità di riflessione personale
Contenuti: Prima parte. Nozioni generali e strumenti teorici fondamentali: verranno riepilogate le nozioni di base dell’analisi, e i principali fenomeni morfologici. Inoltre, verranno introdotti e problematizzati i modelli teorici più rilevanti. In particolare si approfondiranno i principi della Morfologia Distribuita.
Seconda parte. Approfondimento sullo studio del mutamento morfologico. La prospettiva diacronica appare molto importante per l'analisi della morfologia per almeno due ragioni: da un lato, ha offerto un ricco repertorio di processi affidabili per poter prevedere l'evoluzione delle strutture nelle lingue del mondo (analogia, grammaticalizzazione, ri-/de-fonologizzazione, attrizione...) dall'altro permette di comparare storicamente i processi astratti che governano, in sincronia, le relazioni tra forme e significati.
Questi obiettivi verranno illustrati trattando alcuni aspetti fondamentali della linguistica indoeuropea, cioè la disciplina che si occupa di comparare le lingue indoeuropee antiche e di ricostruirne le fasi più antiche. Verranno descritte le caratteristiche morfo-fonologiche essenziali del Proto-indoeuropeo, e si osserveranno alcuni processi del mutamento nell'ambito del sistema verbale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali; approfondimento e consolidamento personale mediante piattaforma Moodle
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: La bibliografia qui indicata è provvisoria e riguarda principalmente chi deciderà di preparare l’esame da non frequentante: i testi elenacati costituiranno la parte maggioritaria del programma. Sulla piattaforma Moodle del corso saranno fornite le indicazioni complete sia per frequentanti sia per non frequentanti.
Per la seconda parte: Szemerényi, Oswald, Introduzione alla linguistica indeuropea (trad. ital.), Milano, 1990; Meier-Brugger, Michael, Indo-European linguistics, New York-Berlin, 2003; Villar, Francisco, Gli Indoeuropei e le origini dell'Europa (trad. ital.), Bologna, 1997.
Testi di riferimento:
  • Scalise, Sergio, e Bisetto, Antonietta, La struttura delle parole. Bologna: Il Mulino, 2008. (tutto) Cerca nel catalogo
  • Thornton, Anna, Morfologia. Roma: Carocci, 2005. capp. 4,5,6,7 Cerca nel catalogo
  • Fábregas, Antonio, e Scalise, Sergio, Morphology. From Data to Theories. Edinburg: Edinburgh University Press, 2012. capp. 7-8 Cerca nel catalogo