Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LOCAL DEVELOPMENT - SVILUPPO LOCALE
Insegnamento
GEOGRAPHICAL SPACE: THEORETICAL AND EMPIRICAL APPROACHES
SUP7080280, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LOCAL DEVELOPMENT - SVILUPPO LOCALE (Ord. 2017)
SU2297, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GEOGRAPHICAL SPACE: THEORETICAL AND EMPIRICAL APPROACHES
Sito della struttura didattica http://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-SU2297-000ZZ-2017-SUP7080280-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARINA BERTONCIN M-GGR/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE discipline storiche e geografiche M-GGR/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: - Conoscenze base di Geografia Umana
Conoscenze e abilita' da acquisire: 1- Essere capaci di comprendere l'importanza di diverse concettualizzazioni di spazio geografico;
2- Essere capaci di analizzare lo spazio geografico attraverso diversi strumenti concettuali: il processo di territorializzazione, le dinamiche della territorialità, le relazioni di prossimità;
3- Essere capaci di applicare gli approcci teorici allo spazio geografico e gli strumenti concettuali studiati ad un caso di studio reale.
Modalita' di esame: - Esame orale
- Scrittura di un Report (1500 parole max) riguardante le questioni trattate durante il Seminario Residenziale
Criteri di valutazione: - Conoscenza degli approcci teorici (trattati) al concetto di spazio geografico;
- Competenza nell'applicare differenti modelli e strumenti teorici all'analisi dello spazio geografico;
- Conoscenza e competenza nel condurre un approccio pratico allostudio dello spazio geografico: saper condurre un'analisi spaziale in un caso di studio reale;
-Valutazione di un Report (1500 parole max.) sulle questioni focalizzate durante il Seminario Residenziale (da consegnare al docente 10 gg. prima della data scelta per l'esame).
Contenuti: 1- Teorie e sviluppo del concetto di spazio geografico;
2- Studio e applicazione di modelli e strumenti teorici per l'analisi dello spazio geografico: la territorializzazione, la territorialità e le prossimità (casi di studio selezionati per lezioni pratiche);
3- Fieldwork: un'esperienza pratica di analisi di territorio. Essa consiste in 3 gg di Seminario Residenziale (Delta del Po; Cà Vendramin, Rovigo, 9-11 Novembre 2017). Questa attività è riservata agli studenti frequentanti il corso.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: - Studio degli appunti delle lezioni, studio del libro di testo (per non frequentanti) e degli articoli richiesti, scrittura di un report;
- Analisi, organizzazione e valutazione delle relazioni tra elementi spaziali nell'approccio di analisi proposto;
- Pratica delle abilità interpretative apprese durante il corso;
------
- Lezioni frontali
- Sessioni di lavoro di gruppo
- Lavoro di terreno (Seminario Residenziale: lezioni, letture, interviste con attori chiave, esplorazioni di territorio, sessioni di lavoro di gruppo, discussioni plenarie). Questo programma mira a offrire allo studente un'esperienza pratica per la comprensione di dinamiche di sviluppo locale in un territorio reali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: 1- Appunti dalle lezioni;
2- Selezione di articoli;

Studenti frequentanti: Appunti delle lezioni + 2 articoli a scelta;
Studenti NON frequentanti: il libro di testo: Helling, L., Serrano, R. & Warren, D. (2005), “Linking Community Empowerment, Decentralized Governance and Public Service Provision through a Local Development Framework”, World Bank, pp. 79. + 4 articoli a scelta;
Studenti frequentanti le lezioni ma NON il Seminario Residenziale: Appunti delle lezioni + 4 articoli a scelta
Testi di riferimento:
  • Boshma, R., “Proximity and Innovation: A Critical Assessment”, Regional Studies, 39.1,pp. 61-74.. --: --, 2005. Cerca nel catalogo
  • Bertoncin M. & A. Pase, “Interpreting mega-development projects as territorial traps: the case of irrigation schemes on the shores of Lake Chad (Nigeria). --: Geogr. Helv., 72, 243-254., 2017. Cerca nel catalogo
  • Jessop, B., Brenner, N. & Jones, M., “Theorizing socio-spatial relations”, Environment and Planning D, 26, pp. 389-401.. --: --, 2008. Cerca nel catalogo
  • Jessop, B., “Institutional re(turns) and the strategic relational approach”, Environmental and Planning A, 33, pp. 1213-1235.. --: --, 2001. Cerca nel catalogo
  • Elden, S., “Land, terrain, territory”, Progress in Human Geography, 34, pp. 799-817.. --: --, 2010. Cerca nel catalogo
  • Klauser, F. R., “Thinking through territoriality: introducing Claude Raffestin to Anglophone sociospatial theory”,. --: Environment and Planning D, 30, pp. 106-120, 2011. Cerca nel catalogo
  • Sassen, S., “Neither global nor national: novel assemblages of territory, authority and rights”, Ethics & Global Politics, 1.1-2, pp. 61-79.. --: --, 2008. Cerca nel catalogo
  • Brenner, N. & Elden, S., “Henry Lefebvre on State, Space, Territory”, International Political Sociology, 3, pp. 353-377.. --: --, 2009. Cerca nel catalogo
  • Sidaway, J. D., “Spaces of Postdevelopment”, Progress in Human Geography, 31, 3, pp. 345-361.. --: --, 2007. Cerca nel catalogo
  • Sidaway, J. D., “Geographies of Development: New Maps, New Visions?”, The Professional Geographers, 64.1, pp. 49-62.. --: --, 2012. Cerca nel catalogo
  • Helling, L., Serrano, R. & Warren, D., “Linking Community Empowerment, Decentralized Governance and Public Service Provision through a Local Development Framework”, pp. 79.. --: World Bank, 2005.
  • Granovetter M. S., "The strength of the weak ties" America Journal of Sociology, 78, 6, pp. 1360-1380. --: --, 1973. Cerca nel catalogo
  • Pike, A., Pose Rodriguez, A. & Tomaney, J., “What kind of local and regional development and for whom?”, Regional Studies, 41,9, pp. 1253-1269. --: --, 2007. Cerca nel catalogo
  • Rose, G., “Situating knowledges: positionality, reflexivities and other tactics”, Progress in Human Geography, 21, 3, pp. 305-320. --: --, 1997. Cerca nel catalogo
  • Torre, A. & Rallet, A., “Proximity and Localization”, Regional Studies, 39.1, pp. 47-59.. --: --, 2005. Cerca nel catalogo