Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)
Insegnamento
ANATOMIA E ISTOLOGIA, FISIOLOGIA E FISICA
MEO2045498, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)
ME1861, ordinamento 2012/13, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ANATOMY AND HISTOLOGY, PHYSIOLOGY AND PHYSICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)

Docenti
Responsabile ENRICO ZOPPELLO
Altri docenti LEONARDO DI ASCENZO
FEDERICO VOLPE

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Scienze biomediche BIO/09 3.0
BASE Scienze biomediche BIO/16 2.0
BASE Scienze propedeutiche FIS/07 5.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 10.0 100 150.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
9 Commissione 2017/18 Padova 02/10/2017 30/04/2019 ZOPPELLO ENRICO (Presidente)
VOLPE FEDERICO (Membro Effettivo)
BARTOLUCCI GIOVANNI BATTISTA (Supplente)
DI ASCENZO LEONARDO (Supplente)
8 Commissione 2016/17 Feltre 01/10/2016 30/04/2018 ZANNOL CESARE (Presidente)
VOLPE FEDERICO (Membro Effettivo)
BARBAZZA RENZO (Supplente)
BARTOLUCCI GIOVANNI BATTISTA (Supplente)
7 Commissione 2016/17 Padova 01/10/2016 30/04/2018 ZOPPELLO ENRICO (Presidente)
BLAAUW BERT (Membro Effettivo)
BARTOLUCCI GIOVANNI BATTISTA (Supplente)
DI ASCENZO LEONARDO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: lo studente dovrà possedere conoscenze di base di:
- chimica
- biologia della cellula
- matematica
- grandezze fisiche e vettoriali

Potranno essere svolti test valutativi d'ingresso per accertare il livello delle conoscenze di base.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Fisica applicata:lo studente dovrà sviluppare l'osservazione dei fenomeni fisici, saperli descrivere attraverso le leggi basilari che regolano le grandezze fisiche, supportando le proprie ipotesi anche con dati numerici di controllo.

Anatomia Istologia: al termine del corso lo studente dimostrerà conoscenze e capacità di comprensione dei tessuti biologici, della loro origine e la loro organizzazione in strutture complesse. Sarà in grado di utilizzare una corretta terminologia anatomica per correlare la struttura alla funzione degli organi di maggior rilevanza per la pratica clinica e attraverso l’esame macroscopico nel soggetto normale riconoscere eventuali variazioni macroscopiche in ambito patologico. Dimostrerà conoscenze sul funzionamento dei diversi organi ed apparati e le loro interazioni fisiologiche volte a preservare le condizioni ottimali per il funzionamento dell’organismo umano.

Fisiologia:Lo studente deve acquisire, conoscere e saper valutare gli elementi conoscitivi per l’osservazione e l’analisi dei fenomeni fisiologici degli organi ed apparati, in generale e di pertinenza specialistica, connessi con la valutazione dei parametri relativi.
Modalita' di esame: Fisica applicata: esami di profitto consistenti in esercitazioni scritte sugli argomenti svolti a lezione.

Anatomia Istologia: gli esami di profitto possono consistere in: prova orale o test con domande a risposta libera.

Fisiologia: Esame scritto con domande aperte.
Criteri di valutazione: Il voto dell'esame integrato sarà determinato attraverso il calcolo di una media ponderata delle tre materie d'esame.

Ulteriori criteri di valutazione del livello minimo accettabile verranno indicati dal docente nel contratto formativo.
Contenuti: FISICA APPLICATA:
UNITA’ DI MISURA - GRANDEZZE SCALARI E VETTORIALI - CINEMATICA - DINAMICA - LAVORO POTENZA ENERGIA - FLUIDI - ONDE - STATICA DEI GAS - TERMODINAMICA - ELETTROSTATICA - ELETTROMAGNETISMO - ATOMO ONDE ELETTROMAGNETICHE E RADIOATTIVITA'

ANATOMIA UMANA E ISTOLOGIA
Parte I – Principali tappe dello sviluppo embrionale ed origine dei tessuti. Organizzazione generale e componenti principali dei tessuti, loro classificazione e funzione. Livelli di organizzazione del corpo umano.
Parte II – Anatomia generale. Anatomia macroscopica: organi e tessuti. Esame esterno ed interno, linee e piano di riferimento. Terminologia anatomica, posizione anatomica, definizione di posizione e movimento, organi cavi e parenchimatosi; apparati e sistemi. Anatomia microscopica: esame strutturale
e correlazioni morfo-funzionali degli organi di maggior rilevanza per la pratica clinica e per la patologia umana, appartenenti agli apparati: locomotore, cardiocircolatorio,
linfatico, respiratorio, digerente, urogenitale, endocrino, nervoso, tegumentario. Anatomia macroscopica sistematica, topografica con riferimenti clinici dei seguenti apparati: - locomotore: principali elementi ossei, delle articolazioni e dei complessi muscolari; - cardiocircolatorio e linfatico: il cuore ed il pericardio, le principali vie arteriose e venose; - respiratorio: vie aeree superiori ed inferiori; polmoni e pleure; - digerente: vie digerenti e ghiandole annesse; - urinario: reni e vie urinarie; - genitale
maschile e femminile: testicoli, vie spermatiche e ghiandole annesse, ovaia, tuba uterina, utero e vagina; - endocrino: ghiandole endocrine e sistema endocrino diffuso; - nervoso centrale e periferico: midollo spinale, tronco encefalico, cervelletto, diencefalo, telencefalo e nuclei della base, meningi e LCS, nervi spinali e plessi, nervi cranici, sistema simpatico e parasimpatico organi di senso; - tegumentario: cute ed annessi cutanei.

FISIOLOGIA: In relazione agli obiettivi enunciati il corso verterà sui seguenti argomenti: Cenni sui fenomeni biofisici e cellulari; Eccitazione elettrica; Trasmissione sinaptica; Muscolo; Sistema nervoso motore; Sistema nervoso autonomo; Funzioni integrative del sistema nervoso centrale; Cenni di endocrinologia; Sangue; Cuore; Circolazione del sangue; Respirazione polmonare; Trasporto dei gas respiratori; Respirazione tissutale; Reni; Acqua e bilancio elettrolitico
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali teoriche
Lezioni frontali pratiche
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: La bibliografia di riferimento verrà indicata dal docente nel contratto formativo.
Indicazioni sui materiali di studio verranno fornite dal docente nel contratto formativo
Testi di riferimento: