GALLETTA GIUSEPPE

Recapiti
Posta elettronica
3758678967e20e6cacb6ccbc47892824
porta questa
pagina con te
Struttura Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"
Telefono 0498278241
Qualifica Professore associato confermato
Settore scientifico FIS/05 - ASTRONOMIA E ASTROFISICA
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Orario di ricevimento
Lunedì dalle 10:00 alle 12:00 Ufficio al Dipartimento di Fisica e Astronomia, vicolo dell'Osservatorio, 3 Se possibile, il Prof. Galletta riceve gli studenti su appuntamento tutti i giorni, mattina o pomeriggio secondo gli impegni, previo accordo via e-mail.
(aggiornato il 16/07/2013 09:09)

Proposte di tesi
Tesi per la laurea triennale (espandibile poi come tesi di laurea magistrale)

Misura della dispersione di velocità in ammassi di Abell

Si propone di ottenere nuovi dati di dispersione di velocità per un campione di ammassi di galassie del catalogo di Abell. Ci si concentrerà su ammassi poco studiati, per i quali questo dato è mancante. Una prima parte del lavoro consisterà nell'individuare il campione da studiare.

Una volta individuato il campione, utilizzando altri cataloghi, si otterranno i dati sia di redshift che fotometrici per il maggior numero possibile di galassie entro un certo raggio caratteristico.

I dati spettroscopici verranno ridotti e analizzati e da essi verranno calcolate le dispersioni di velocità per le galassie candidate, mentre con i dati fotometrici si esploreranno le classiche relazioni di scala.

Con i dati degli spettri si potranno anche fare statistiche sull'eventuale presenza di righe di emissione.

Curriculum Vitae
Giuseppe Galletta, nato nel 1954, laureato a Padova in Astronomia (1975), Esercitatore di Struttura della Materia (1976-78), Borsista CNR (1977-79), Astronomo presso l’Osservatorio Astronomico di Padova (1979-1986), Professore dell’Università di Padova dal 1986.

Affiliazioni principali: Società Italiana di Fisica (SIF), Unione Astronomica Internazionale (IAU), Società Astronomica Europea (EAS, Socio Fondatore), Associazione Europea di Eso-Astrobiologia (EANA), Società Internazionale per gli Studi sull'Origine della Vita (ISSOL).

Ha insegnato in varie lauree e diplomi delle Università di Padova e Milano Bicocca. Attualmente tiene gli insegnamenti di Astronomia, di Astrobiologia e di Astrophysics of galaxies. È stato relatore di più di 40 tesi di Astronomia, Scienze Naturali e Metodologia e Didattica delle Scienze Naturali. Ha ricoperto decine di incarichi presso l'Osservatorio di Padova, l'Università di Padova ed il CNR di Roma, sede centrale. E'stato per diversi anni vicepresidente dei corsi di Scienze Naturali e dal 2012 è Presidente dei corsi di laurea di Astronomia.

Risultati Scientifici

Nel 1978 ha scoperto una categoria di galassie con struttura allungata, provando direttamente l’esistenza di strutture triassiali, già ipotizzata da J. Binney. Ha pensato di utilizzare la simmetria degli anelli di gas come traccianti del potenziale delle stelle, rivelandone la geometria oblata, prolata o triassiale. Oltre alle ellittiche triassiali ha discusso di alcune galassie a disco, quali NGC 2685, definite “possibilmente correlate” con le prime, anticipando la scoperta delle galassie con anelli polari.

Nel 1980 Galletta ha dimostrato per la prima volta che nelle Ellittiche la variazione di orientazione delle isofote di una galassia (twisting) è correlata con l'ellitticità apparente. Questa relazione non è stata mai smentita. Sulla base di questo lavoro ha creato negli anni 1981-83 i primi modelli teorici per studiare la forma intrinseca delle galassie, dimostrando la presenza statistica di strutture moderatamente triassiali.

Nel 1986, Galletta ha scoperto la prima S0 in cui il disco di gas ruota in senso opposto al disco di gas (controrotazione) e nel 1995 la prima Spirale in controrotazione. Questo fenomeno fisico non dovrebbe essere possibile a causa della 'two stream instability' dinamica. La sua esistenza ha rappresentato la prova evidente che l'evoluzione delle galassie continua dopo la loro formazione con eventi successivi di acquisizione di materia dall'esterno.

Dopo il 1995, ha iniziato esperimenti di Astrobiologia con geologi e biologi , progettando e costruendo un apparato di simulazione dell’ambiente marziano in cui studiare il metabolismo cellulare in ambienti estremi (laboratorio LISA) che ha operato dal 2006 al 2010.

Dal 2006 collabora a lavori di struttura ed evoluzione delle galassie con astronomi di diversi osservatori italiani ed esteri, utilizzando il satellite UV GALEX.

siti web: http//www.galletta.it/gg
http://www.astrobiology.it

Insegnamenti dell'AA 2017/18
Corso Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Responsabile
SC1173 001PD SC07119871 ASTROBIOLOGIA 6 II Primo semestre GIUSEPPE GALLETTA
SC1178 000ZZ SC07119871 ASTROBIOLOGIA 6 II Primo semestre GIUSEPPE GALLETTA
SC1178 000ZZ SC03100535 ASTRONOMIA 6 II Primo semestre GIUSEPPE GALLETTA
FA1732 000ZZ FAM0013084 FISICA 8 I Secondo semestre LAURA DE NARDO