Insegnamento
CONTROLLO SOCIALE E POLITICHE DI SICUREZZA (C.I.)
SPO2044696, A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SOCIOLOGIA
SP1423, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
1091634
Crediti formativi
Denominazione inglese SOCIAL CONTROL AND SECURITY POLICIES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede --

Docenti
Responsabile GIUSEPPE MOSCONI

Moduli che appartengono al corso integrato
Codice Insegnamento Responsabile
SPO2044697 CONDIZIONE CARCERARIA E DIRITTI DEI DETENUTI (MOD. B) FRANCESCA VIANELLO
SPO2044698 SOCIOLOGIA DEL DIRITTO PENALE E PREVENZIONE DELLA DEVIANZA (MOD. A) GIUSEPPE MOSCONI

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione  
Anno di corso  

Calendario
Inizio attività didattiche --
Fine attività didattiche --

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 VIANELLO FRANCESCA (Presidente)
MANTOVAN CLAUDIA (Membro Effettivo)
MOSCONI GIUSEPPE (Membro Effettivo)
SANTORSO SIMONE (Membro Effettivo)
2 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 VIANELLO FRANCESCA (Presidente)
MANTOVAN CLAUDIA (Membro Effettivo)
MOSCONI GIUSEPPE (Membro Effettivo)
SANTORSO SIMONE (Membro Effettivo)
1 Commissione 2013/2014 01/10/2013 30/09/2014 MOSCONI GIUSEPPE (Presidente)
VIANELLO FRANCESCA (Membro Effettivo)
MANTOVAN CLAUDIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso prevede una buona conoscenza di base in sociologia generale, meglio se supportata da uno o più corsi di sociologie specialistiche. Comunque viene raccomandato almeno un corso di sociologia del diritto, nonché un corso in diritto, meglio se in diritto penale. Si richiede inoltre la frequenza del precedente corso, al presente integrato, in "Condizione carceraria e diritti dei detenuti"
Conoscenze e abilita' da acquisire: - Conoscenza dei fondamenti, dell'evoluzione, dei mutamenti in atto e dei principali fattori di crisi del diritto penale.
- capacità di inquadrare tali aspetti nell'evolversi delle società moderne e dell'attuale contesto.
Acquisizione di strumenti idonei all'analisi decostruzionistica delle definizioni giuridico-penali e dei fenomeni devianti
- apprendimento dei riferimenti teorici e delle metodologie d'intervento che caratterizzano il modello della Nuova Prevenzione, come risposta congrua alla crisi dell'istituzione carceraria e alternativa all'afflittività penale nella gestione dei comportamenti illegali.
Modalita' di esame: La valutazione si baserà sulla conoscenza dei testi di riferimento e sull’elaborazione individuale delle tematiche trattate a lezione. La prova finale sarà orale e consisterà in una discussione sui temi trattati. Prove di valutazione scritte intermedie potranno essere proposte ai soli frequentanti.
Criteri di valutazione: la valutazione considererà l'acquisizione, da parte dello studente, della capacità di collegare i riferimenti criminologici con i vari aspetti della situazione carceraria che le ricerche e gli studi proposti mettono in evidenza. In secondo luogo si valuterà la capacità di mettere in relazione le problematiche emergenti dalla realtà careraria con lo sviluppo di prospettive e approcci alternativi alla penalità, come possibile superamento delle criticità riscontrate.