Insegnamento
ZOOCOLTURE
AG02109608, A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
AG0063, ordinamento 2014/15, A.A. 2016/17
1141007
Crediti formativi 6.0
Denominazione inglese POULTRY AND RABBIT PRODUCTION
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/course/view.php?idnumber=2016-AG0063-000ZZ-2016-AG02109608-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)

Docenti
Responsabile ANGELA TROCINO AGR/20

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline della produzione AGR/20 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
ESERCITAZIONE 1.0 8 17.0 Nessun turno
LABORATORIO 1.0 8 17.0 Nessun turno
LEZIONE 4.0 32 68.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2016
Fine attività didattiche 20/01/2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7  Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 TROCINO ANGELA (Presidente)
XICCATO GEROLAMO (Membro Effettivo)
BAILONI LUCIA (Supplente)
STURARO ENRICO (Supplente)
6 Commissione a.a. 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 TROCINO ANGELA (Presidente)
XICCATO GEROLAMO (Membro Effettivo)
BAILONI LUCIA (Supplente)
STURARO ENRICO (Supplente)
5 Commissione A.A. 2015/16 01/12/2015 30/11/2016 TROCINO ANGELA (Presidente)
XICCATO GEROLAMO (Membro Effettivo)
BAILONI LUCIA (Supplente)
STURARO ENRICO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono richieste propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenze
Il corso intende fornire allo studente le specifiche competenze di base sulle filiere di produzione e sui sistemi di allevamento del pollo da carne, della gallina ovaiola, del tacchino e del coniglio da carne e sui sistemi produttivi in acquacoltura.
Per le diverse specie e categorie produttive avicole e cunicole, le modalità di stabulazione, la gestione delle fasi riproduttive e produttive, e le tecniche di alimentazione sono presentate con attenzione al benessere animale, alla qualità dei prodotti e al rispetto dell’ambiente.
Attraverso specifiche attività condotte dagli studenti e sotto la supervisione del docente, il corso intende inoltre guidare lo studente all’acquisizione di competenze generiche relative a: capacità di raccogliere e interpretare i dati utili per formulare giudizi autonomi; capacità di comunicare con interlocutori specialisti e non e con forme diverse; capacità di lavorare in gruppo.

Abilità
Alla fine del percorso, lo studente sarà in grado di:
- riconoscere i diversi sistemi produttivi utilizzabili in acquacoltura;
- progettare l’organizzazione standard di un allevamento per specie avicole o cunicole;
- misurare i risultati produttivi di un allevamento avicolo o cunicolo;
- usare i dati disponibili per individuare eventuali deficit nella gestione delle strutture e degli animali che possano condizionare i risultati produttivi ed economici oltre che la qualità del prodotto finale;
- individuare e presentare soluzioni tecniche ai problemi individuati in allevamento;
- valutare le caratteristiche nutrizionali di alimenti e formulare mangimi di base per le specie avicole e cunicole;
- distinguere le tipologie dei prodotti avicoli e cunicoli disponibili sul mercato e le loro caratteristiche qualitative.
Modalita' di esame: Per gli studenti frequentanti il corso, l’esame consta di:
- presentazione di un lavoro di gruppo su un argomento assegnato dal docente e svolto sotto la supervisione dello stesso (individuazione della tematica/problema, analisi della tematica/problema, presentazione dello stato dell’arte, proposta di soluzioni) (30% del voto finale)
- verifica scritta alla fine del corso con domande a risposta multipla ed esercizi (70% del voto finale).

Per gli studenti non frequentanti il corso o fuori corso, l’esame consta di:
- verifica scritta con domande a risposta aperta, domande a risposta multipla, esercizi.
Criteri di valutazione: Gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito
- conoscenze teoriche sui sistemi produttivi di acquacoltura, avicoltura e coniglicoltura;
- capacità di acquisire e analizzare dati bibliografici e di campo in relazione a gestione e risultati produttivi di allevamenti avicoli e cunicoli;
- capacità critica di analisi di sistemi produttivi avi-cunicoli e individuazione di deficit/carenze/punti di forza con riferimento a sistema di stabulazione, tecnica di allevamento, alimentazione, benessere animale, ambiente, e qualità dei prodotti;
- capacità di proporre soluzioni in relazione a deficit dei sistemi produttivi avicunicoli;
- capacità di lavorare in gruppo
- capacità di comunicare, presentare e difendere adeguatamente le proprie proposte con strumenti diversi.
Contenuti: Il mercato e la filiera avicola (2 ore).
Specie e razze avicole di interesse zootecnico (2 ore).
Cenni di genetica applicata in avicoltura e ibridi commerciali (2 ore).
Richiami di anatomia e fisiologia dell’apparato riproduttore maschile e femminile e cenni di regolazione endocrina negli avicoli (2 ore).
Cenni di anatomia del digerente negli avicoli (1 ora).
Nutrizione e alimentazione degli avicoli (4 ore).
Incubazione artificiale delle uova (2 ore).
Tecnica di allevamento del pollo da carne (4 ore).
Tecnica di allevamento della gallina ovaiola (2 ore).
Tecnica di allevamento dei riproduttori (1 ora).
Tecnica di allevamento del tacchino (1 ora).
Coniglicoltura: il mercato e la filiera cunicola (2 ore).
Principali razze di coniglio e ibridi commerciali (2 ore).
Cenni di anatomia del digerente del coniglio; nutrizione e alimentazione (5 ore).
Richiami di anatomia e fisiologia della riproduzione nei conigli (2 ore).
Tecniche di allevamento dei conigli in riproduzione, allo svezzamento e all’ingrasso (4 ore).
Ritmi riproduttivi e organizzazione dell’allevamento (2 ore).
Qualità delle uova e delle carni avi-cunicole (4 ore).
Sistemi produttivi in acquacoltura (4 ore).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si articolerà in lezioni frontali (32 ore) che forniranno agli studenti le conoscenze e gli strumenti teorici fondamentali per l'acquisizione di competenze specifiche nei sistemi di produzione avi-cunicola e quelle di base per sistemi di acquacoltura.
Le attività formative pratiche (16 ore) saranno svolte in aula ed, eventualmente in campo (visite tecniche presso strutture di allevamento), sotto la supervisione del docente e con l’assistenza di esperti di campo dei sistemi di produzione avi-cunicoli. Agli studenti, organizzati in piccoli gruppi (4 per gruppo), sarà assegnata una specifica attività di progettazione di nuovi sistemi produttivi e/o analisi di situazioni produttive esistenti. Gli studenti saranno chiamati a produrre una breve relazione e una breve presentazione sull’attività assegnata da esporre collegialmente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale utilizzato durante le lezioni è disponibile in formato pdf per gli studenti sulla piattaforma Moodle della Scuola di Agraria e Veterinaria on line all’indirizzo: https://elearning.unipd.it/scuolaamv/
Sulla stessa piattaforma, sono disponibili testi/siti per approfondimenti tematici.
Si consiglia la frequenza delle lezioni.
Si raccomanda come supporto per la preparazione dell’esame ed eventuale integrazione/ampliamento della materia il testo di riferimento indicato (Avicoltura e Coniglicoltura).
Per eventuali chiarimenti o informazioni supplementari, contattare direttamente il docente (angela.trocino@unipd.it)
Orario ricevimento studenti: sempre, preferibile previo contatto e-mail.
Testi di riferimento:
  • Angelo Gamberini, Coniglicoltura. Bologna, Italia: Edagricole, 2001. Testo di approfondimento Cerca nel catalogo
  • Silvia Cerolini, Margherita Marzoni, Isabella Romboli, Achille Schiavone e Luisa Zaniboni, Avicoltura e Coniglicoltura. Milano, Italia: Le Point Veterinaire Italie, 2008. Testo di riferimento
  • De Blas J. C., Mateos C., Nutrition of the Rabbit. Wallingford Oxford UK: CAB CABI International, 2010. Testo di approfondimento