Insegnamento
INTERNATIONAL BUSINESS METRICS
EPP4063948, A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
ECONOMIA INTERNAZIONALE
SP1424, ordinamento 2014/15, A.A. 2016/17
1137681
Crediti formativi 9.0
Denominazione inglese INTERNATIONAL BUSINESS METRICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali "Marco Fanno"
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/economia/course/view.php?idnumber=2016-SP1424-000ZZ-2016-EPP4063948-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile MAURO GIACOMAZZI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SECS-P/08 9.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 9.0 63 162.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 27/02/2017
Fine attività didattiche 09/06/2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 Commissione AA 2016/17 01/10/2016 30/09/2017 GIACOMAZZI MAURO (Presidente)
DI MARIA ELEONORA (Membro Effettivo)
MARELLA ANDREA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Utile aver svolto precedentemente i corsi di area aziendalistica e quantitativa.
Conoscenza degli strumenti informatici di base.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Dopo una breve introduzione sui diversi modelli di pianificazione e controllo in uso nelle società con struttura multinazionale, il corso assume un taglio fortemente operativo, privilegiando l’elaborazione di processi, di programmi di intervento, di modelli economico-finanziari, anziché il loro approfondimento teorico.
Le lezioni rendono infatti disponibili gli strumenti pratici per la creazione della modellistica economica a supporto dello sviluppo internazionale d’impresa, ormai essenziali per l’assunzione di decisioni strategiche ponderate su scala globale.
Completata la frequenza, lo studente saprà dunque applicare e gestire le leve fondamentali della pianificazione strategica internazionale, e utilizzerà in autonomia alcuni dei modelli più importanti di programmazione delle aree industriale, finanziaria, commerciale e fiscale. Sarà in grado di svolgere valutazioni di convenienza economica a fondamento di un piano industriale e potrà reperire ed analizzare dati (commerciali, economici, finanziari e fiscali), fissare parametri obiettivo, sviluppare un modello esecutivo e simularne gli effetti.
Conoscerà gli aspetti fondamentali della pianificazione fiscale internazionale e delle politiche di Transfer Pricing di legge, saprà redigere la contrattualistica internazionale a supporto della internazionalizzazione d’impresa e dei rapporti intercompany tra società appartenenti a gruppi d’imprese internazionali.
Disporrà dei principali elementi di determinazione delle politiche di transfer pricing di legge nella creazione di strutture societarie estere.
Verrà sempre coinvolto nello sviluppo di casi aziendali reali per ognuno degli argomenti oggetto del corso, il quale in definitiva si propone di fornire un bagaglio professionale immediatamente disponibile per un rapido ingresso nel mondo del lavoro.
Modalita' di esame: Esame orale.
Per i frequentanti l’esame sarà fortemente orientato alla discussione di un caso concreto che preveda l’applicazione degli strumenti teorici forniti dal corso.
Per i non frequentanti l’esame consisterà essenzialmente nella verifica dei concetti presenti nella bibliografia indicata.
Criteri di valutazione:
Contenuti: - Il modello di pianificazione economica dell’impresa globale: aspetti operativi fondamentali
- La reddittività dell’area industriale
- La reddittività dell’area commerciale
- La reddittività dell’area finanziaria
- Modelli di reti di vendita e di distribuzione commerciale: pianificazione operativa

- Aspetti di controllo economico/finanziario per il piano di internazionalizzazione d’impresa
- Modelli di simulazione finanziaria per lo sviluppo del business internazionale;
- Dalla distinta base di prodotto al full cost di stabilimento
- Costruzione della matrice di redditività nel caso del processo industriale (costi standard)
- Costruzione della matrice di redditività nel caso di attività su commessa
- Analisi della profittabilità del cliente come fondamento della pianificazione economica d’azienda;

- La pianificazione fiscale internazionale
- Rilevanza fiscale della costituzione di società di diritto estero
- Il transfer pricing nella pianificazione fiscale internazionale;
- L’utilizzo del controllo di gestione nelle politiche di “transfer pricing” intragruppo
- Il Dl 78/2010
- Metodi di determinazione delle politiche di transfer pricing
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Dopo una breve introduzione sui vari temi oggetto del corso, le lezioni tratteranno di volta in volta un concetto di base. Esso verrà applicato ad un caso concreto e agli studenti verrà richiesto di elaborare soluzioni, vagliare ipotesi alternative, determinare processi di massimizzazione di profitto o di sostenibilità finanziaria per un dato piano industriale internazionale.
Il taglio professionale dei contenuti del corso può essere meglio compreso visionando il sito web dello studio professionale internazionale fondato e guidato dal professor Mauro Giacomazzi (www.gp-partners.it)
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per i frequentanti:
Appunti delle lezioni e materiali forniti durante il corso (casi, modelli, reportistica, documenti di analisi)

Per i non frequentanti:
Il testo d’esame sarà indicato a partire dall’inizio delle lezioni.
Testi di riferimento: