Insegnamento
CHIMICA ANALITICA DEI PROCESSI INDUSTRIALI
SC02119324, A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
CHIMICA INDUSTRIALE
SC1170, ordinamento 2015/16, A.A. 2016/17
1145418
Crediti formativi 6.0
Denominazione inglese ANALYTICAL CHEMISTRY OF INDUSTRIAL PROCESSES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/chimica/course/view.php?idnumber=2016-SC1170-000ZZ-2016-SC02119324-N0
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile MARCO FRASCONI CHIM/01
Altri docenti GIANLUCA STOCCO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche CHIM/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 27/02/2017
Fine attività didattiche 09/06/2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 a.a. 2016/17 20/01/2014 30/03/2017 TAPPARO ANDREA (Presidente)
BOGIALLI SARA (Membro Effettivo)
DI MARCO VALERIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Chimica Analitica 1 e 2, in particolare l’analisi strumentale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende avvicinare gli studenti ai principi e alle applicazioni della Chimica Analitica di Processo (PAC), illustrando le tecnologie analitiche impiegabili per ottenere informazioni qualitative e quantitative proprie dei processi chimici industriali, con finalità di controllo e di ottimizzazione delle prestazioni.
Il contenuto del corso copre i metodi di analisi di processi industriali, inclusi i sistemi di campionamento, analizzatori in tempo reale e l’analisi dei dati con strategie di controllo di processo.
Una particolare attenzione è rivolta all’automazione di processi e sistemi analitici, basati su tecniche spettroscopiche, cromatografiche, elettrochimiche e di spettrometria di massa, applicabili per la caratterizzazione in tempo reale del processo di produzione.
Al fine di comprendere la qualità del dato e l’influenza di numerosi parametri nel processo industriale, il corso include un introduzione alla chemiometria di processo, metodi di validazione e algoritmi di controllo.
1 CFU verrà dedicato agli aspetti fondamentali dei Regolamenti REACH e CLP e alle problematiche inerenti la loro attuale applicazione nel settore produttivo-industriale.
Modalita' di esame: Orale.
Criteri di valutazione: Livello di comprensione dei principi strumentali e dei dettagli sperimentali adottati nell'analisi di processo. Conoscenza della terminologia tecnico-scientifica propria della materia.
Contenuti: 1) Introduzione alla Chimica Analitica Processo. Metodi di misura non invasivi; misure off-line, at-line, on-line e in-line. Tipi di segnale acquisibili, tempi di risposta strumentali, frequenze di campionamento e tempi di analisi.
2) Qualità nelle misure analitiche. Il rumore strumentale, tipi di rumore e strategie di riduzione.
3) Spettroscopia UV-Vis e infrarosso per applicazioni analitiche di processo. Progettazione strumentale e interfacce di campionamento. Applicazioni dell’analisi chimica infrarossa nel settore farmaceutico.
4) Tecniche cromatografiche on-line. Adsorbimento e desorbimento, tecniche di campionamento attivo e passivo.
5) Tecniche di spettrometria di massa on-line. Esempi dal settore farmaceutico, alimentare e di deposizione di film sottili.
6) Analizzatori automatici della qualità dell’aria. CO: IR non dispersivo, analizzatore fotoacustico e FT-fotoacustico. NOx, SO2 e Ozono. Dettagli sulla gestione degli interferenti e sulle procedure di calibrazione.
7) Sensori elettrochimici e biosensori. Esempi di array di sensori integrati per analisi multiparametrica.
8) Sistemi di microanalisi. Rassegna dei metodi di miniaturizzazione di strumenti analitici mediante la tecnologia di microfabbricazione. Esempi di applicazioni di tecniche di rilevamento su chip negli studi bioanalitici.
9) Metodi chemiometrici per il controllo di processo e di monitoraggio. Algoritmi di ottimizzazione.
10) I regolamenti Europei CE 1907/2006 REACH e CE 1272/2008 CLP e la loro applicazione. Problematiche e opportunità per il chimico.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni d'aula, seminari, esemplificazione di alcuni dettagli strumentali, dimostrazioni del funzionamento di alcune strumentazioni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti di lezione.
Testi di riferimento:
  • Katherine A. Bakeev, Process Analytical Technology: Spectroscopic Tools and Implementation Strategies for the Chemical and Pharmaceutical Industries, 2nd Ed. --: John Wiley & Sons, 2010.
  • Skoog, Douglas A.; Leary, James J., Principles of instrumental analysisDouglas A. Skoog, James J. Leary. Fort Worth \etc.!: Saunders College publishing, --.