Insegnamento
CHIRURGIA GENERALE (Logistica Padova)
MEP3054043, A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)
ME1727, ordinamento 2009/10, A.A. 2017/18
1155008
Crediti formativi 12.0
Denominazione inglese GENERAL SURGERY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile CARLO RICCARDO ROSSI MED/18
Altri docenti LUCA GIOVANNI CAMPANA MED/18
UMBERTO CILLO MED/18
MATTEO FASSAN MED/08
FLAVIA NERI MED/18
GIACOMO ZANUS MED/18

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Clinica delle specialità medico-chirurgiche MED/08 1.0
CARATTERIZZANTE Clinica generale medica e chirurgica MED/18 11.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso VI Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 48 0.0 Nessun turno
LEZIONE 12.0 96 204.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 15/06/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Per sostenere l’esame di chirurgia generale II, è necessario avere prima superato i seguenti esami propedeutici: anatomia patologica, specialità medico-chirurgiche I-IV, medicina di laboratorio, farmacologia
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al fine del corso, lo studente sarà in grado di raccogliere l’anamnesi, eseguire l’esame obiettivo, formulare le ipotesi diagnostiche e impostare un appropriato iter diagnostico-terapeutico per i pazienti affetti da patologie testa-collo, delle ghiandole endocrine, dell’esofago, dello stomaco, dell’intestino tenue, dell’intestino crasso, dell’ano, del fegato, del pancreas, della milza, dell’addome, del peritoneo, della cute, delle parti molli e della mammella, come riportato nel programma per esteso.
Modalita' di esame: L’esame finale per verificare l’apprendimento dello studente è costituito da una prova orale con domande riguardanti alcuni degli argomenti inerenti il programma di studio del corso e discussione di relativi esempi clinici.
Criteri di valutazione: Il voto finale (espresso in trentesimi) si basa sulla valutazione 1) del livello di conoscenze degli argomenti oggetto del programma del corso, 2) della capacità di ragionamento clinico, 3) dell’appropriatezza espositiva.
Contenuti: La spiegazione di ciascun argomento si attiene al seguente schema: definizione, dimensione epidemiologica, eziologia e fisiopatologia, presentazione clinica, valutazione anamnestica e fisica, diagnosi e diagnostica differenziale, terapia, presentazione di casi clinici per gli argomenti più rilevanti.
Programma:
Esofago:
-Patologie funzionali (acalasia, reflusso gastroesofageo, diverticoli)
-Esofago di Barret
-Varici esofagee
-Traumi
-Lesioni pre- e neoplastiche
Stomaco:
-Patologie gastriche (gastriti, ulcera peptica
-Neoplasie gastriche
-GIST
Intestino tenue:
-Insufficienza circolatoria del distretto mesenterico
-Occlusione intestinale
-Ernie
-Laparocele
-Tumori del tenue
Intestino crasso:
-Appendicite acuta
-Rettocolite ulcerosa
-Polipi e poliposi
-Carcinoma del colon
-Carcinoma del retto
-Diagnostica endoscopica del colon-retto
Ano:
-Ragadi, fistole, ascessi
-Emorroidi
-Prolassi
-Incontinenza
-Carcinoma dell’ano
Obesità patologica:
-Chirurgia bariatrica
Addome: Traumi
Peritoneo: Carcinosi

Fegato e vie biliari:
-Litiasi biliare
-Ascessi e cisti epatiche
-Cancro della colecisti e vie biliari
-Tumori epatici
-Metastasi epatiche
Pancreas:
-Pancreatite acuta
-Neoplasie esocrine ed endocrine del pancreas
Ghiandole endocrine:
-Noduli tiroidei
-Ipertiroidismo
-Tumori della tiroide
-Iperparatiroidismo primitivo, secondario e terziario
-Incidentalomi surrenalici, Morbo di Conn, Morbo di Cushing, Feocromocitoma, Paragliomi
-Carcinomi surrenalici
-Neoplasie endocrine multiple
Milza:
-Splenopatie d’interesse chirurgico
-Traumi
-Cisti e pseudocisti
-Neoplasie spleniche
-Ascessi splenici
-Aneurisma arteria splenica
-Infarto splenico
Testa-collo:
-Masse cervicali
-Malformazioni congenite
-Neoplasie primitive
-Linfoadenopatie latero cervicali
-Metastasi e dissezioni linfonodali
-Ghiandole salivari (fistole, cisti e pseudocisti, litiasi salivare, scialoadeniti acute e croniche, neoplasie benigne e maligne)
-Lesioni traumatiche cervicali
Cute e parti molli:
-Melanoma
-Sarcomi
Mammella:
-Patologie benigne
-Carcinoma mammario
-Chirurgia della mammella
Torace:
-Traumi della parete toracica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali ed esercitazioni teorico-pratiche
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Dionigi, Renzo, ChirurgiaRenzo Dionigi. Milano: Edra-Masson, 2011. Cerca nel catalogo
  • Sabiston, David C.; Townsend, Courtney M., Trattato di chirurgiale basi biologiche della moderna pratica chirurgica. Roma °etc.!: A. Delfino medicina scienze, ©2003, 2002. Cerca nel catalogo