Insegnamento
HISTORY OF THE EARLY MIDDLE AGES
SUP7078118, A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE ARCHEOLOGICHE (Ord. 2018)
LE0616, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
1175597
Crediti formativi 6.0
Denominazione inglese HISTORY OF THE EARLY MIDDLE AGES
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile MARIA CRISTINA LA ROCCA M-STO/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso
SUP7078657 HISTORY OF THE EARLY MIDDLE AGES MARIA CRISTINA LA ROCCA LE0607

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia antica e medievale M-STO/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Syllabus
Prerequisiti: Il prerequisito necessario è di aver frequentato e/o sostenuto l'esame di Storia Medievale. E' richiesta una conoscenza di base della lingua latina.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1. la conoscenza dei principali fenomeni riguardanti lo studio della famiglia e della parentela nel corso dell'alto medioevo (secoli V- XII)
2. La conoscenza degli aspetti storici delle trasformazioni dei legami matrimoniali, in un ampio orizzonte geografico sotto il profilo della teorizzazione giuridica e della pratica
3. La capacità di inquadrare storicamente il fenomeno esaminato, sotto il profilo delle diverse evidenze e delle reciproche influenze e del rapporto tra sistemi matrimoniali e trasformazioni economiche e sociali.
4. La capacità di analisi di testi scritti altomedievali, sotto il profilo del vocabolario utilizzato, della tradizione testuale e dei suoi diversi significati nel tempo.
5. La capacità di confrontare le evidenze delle fonti scritte con quelle derivanti dalle fonti archeologiche.
Modalita' di esame: L'esame prevede una prova orale finale incentrata sui saggi dedicati alla storia della famiglia e della parentela e indicati nella sezione del Syllabus "testi di riferimento". Durante il corso allo studente sarà richiesto di riferire (individualmente o in gruppo) su articoli e saggi di volta in volta assegnati e indicati nella sezione del Syllabus "Testi di riferimento" (materiali di discussione).
Nello specifico verrà chiesto allo studente di riferire sulle trasformazioni del legami matrimoniali trattando almeno due degli aspetti trattati a lezione.
Criteri di valutazione: Si valuteranno:
1. capacità di inquadrare storicamente il fenomeno esaminato, sotto il profilo delle diverse evidenze (scritte e materiali) coeve e successive presentate nel corso;
2. capacità di esaminare le diverse impostazioni storiografiche.
3. Capacità di analisi di testi scritti altomedievali, sotto il profilo del vocabolario utilizzato, della tradizione testuale e dei suoi diversi significati nel tempo.
4. Capacità di confrontare le evidenze delle fonti scritte con quelle derivanti dalle fonti archeologiche.
5. Capacità di esprimersi con una terminologia appropriata.
Contenuti: Titolo del corso: Forme di matrimonio: alleanze, proprietà, rituali
Nelle società altomedievali il ruolo delle strutture parentali era molto più rilevante di quello odierno: il matrimonio costituiva un importante collegamento tra due gruppi parentali. Studiare le forme matrimoniali e le loro trasformazioni significa comprendere dall'interno della società le modalità di riproduzione sociale. Il corso si incentrerà sui cinque temi:
1. La teoria antropologica sul matrimonio
2. La storiografia medievistica sul matrimonio e l'apporto 'germanico'.
3. Le fasi del matrimonio, i doni, i rituali.
4. Il matrimonio del clero.
5. Rompere il matrimonio: divorzio, ripudio.

Sotto il profilo archeologico si esamineranno i casi di alcune necropoli altomedievali, per osservare quanto l'organizzazione spaziale delle sepolture fosse determinata dalla parentela biologica tra gli individui o se prevalessero altre forme di raggruppamento, per genere o gruppi di età.
Sotto il profilo cronologico si individuano tre momenti di mutamento delle strutture del matrimonio: tarda antichità (secoli V-VII); età carolingia (secoli VIII-IX); età post-carolingia (secoli X-XI).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni comprenderanno un gruppo di ore di insegnamento frontale (circa 20); saranno seguite da un gruppo di lezioni di andamento seminariale che comprenderanno la lettura di testi e la loro discussione collettiva. Gli articoli e le fonti saranno disponibili sulla piattaforma Moodle del corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: La bibliografia elencata al punto 'Testi di riferimento' si riferisce all'esame degli studenti non frequentanti.
I materiali per le lezioni seminariali e gli studenti frequentanti saranno versati sulla piattaforma Moodle del corso.
Testi di riferimento:
  • --, Link{Médiévales} Le couple dans le monde franc : 5.-12. siecle. Saint Dénis 2013: Presses Universitaires de Vincennes, 2013.
  • --, Répudiation, divorce, séparation dans l’Occident médiéval, , 2007 (Recherches valenciennoises). Valenciennes: Université de Valenciennes, 2007. Cerca nel catalogo
  • Gasparri, Stefano; La_Rocca, Cristina, Tempi barbaricil'Europa occidentale tra antichità e medioevo (300-900). Roma: Carocci, 2012.
  • Ruth Mazo Karras, Unmarriages. Women, men and sexual unions in the Middle ages. University of Pennsylvania: University of Pennsylvania Press, 2012. Cerca nel catalogo