GIARETTA PIERDANIELE

Recapiti
25089133da0a11c1fa454d093b365e91 Posta elettronica 25089133da0a11c1fa454d093b365e91
Struttura Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Telefono 0498273768
Qualifica Professore ordinario
Settore scientifico M-FIL/02 - LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Avvisi e altre informazioni
Giovedi' 28 novembre 2013 il ricevimento del prof. Giaretta è sospeso per un impegno istituzionale fuori sede.

Orario di ricevimento
Giovedì dalle 10:30 alle 12:00 Dipartimento FISPPA, P.za Capitaniato 3, I piano Se ci fosse urgenza da parte dello studente, sarebbe meglio inviare preventivamente una e-mail che illustri il tema del colloquio.
(aggiornato il 25/09/2013 09:54)

Proposte di tesi
Tesi da concordare con gli studenti negli ambiti di

- Filosofia generale della scienza

- Filosofia della medicina

- Filosofia della logica

Curriculum Vitae
Pierdaniele Giaretta è professore ordinario di Logica e Filosofia della scienza presso l’Università di Padova. Dal 2005 al 2009 è stato professore, prima straordinario e poi ordinario, di Logica e Filosofia della scienza presso l’Università di Verona; dal 1985 al 2004 professore associato di logica presso la Facoltà di Psicologia dell'Università di Padova e per un anno docente di logica all’Università di Venezia. A Padova è stato anche docente di filosofia del linguaggio, di storia della logica, di filosofia della scienza. Ha fatto e fa parte del dottorato in Filosofia di Padova e ha fatto parte del dottorato in Filosofia di Verona.
Ha diretto ricerche PRIN come responsabile locale e ha organizzato convegni e congressi, sia nazionali che internazionali. Tra il 2008 e il 2010 è stato presidente della Società Italiana di Filosofia Analitica.
Alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80 ha fatto ricerca in storia della logica, sulla logica intuizionista e sulla nozione di identità. Alla fine degli anni ’80, all’inizio degli anni ’90 e anche più recentemente si è occupato della logica e della filosofia della logica di Bertrand Russell e dei possibili modi di concepire la logica. Negli anni ’90, mentre cominciava a collaborare con il metodologo clinico G. Federspil, ha ripreso a far ricerca in ontologia, sui temi dell’identità e dei criteri di identità e, insieme a Nicola Guarino, sul ruolo dell’ontologia nella rappresentazione della conoscenza in Intelligenza Artificiale. Allargando i suoi interessi, ha esaminato modi nei quali la forma condizionale e la validità logica sono presenti nel ragionamento ordinario. In collaborazione con Federspil ha analizzato aspetti dei processi diagnostici in medicina clinica.
Più recentemente si è occupato di:
- nel 2007 e nel 2008 filosofia delle scienze cognitive, in particolare: razionalità, errori nel ragionamento deduttivo, comprensione di enunciati condizionali; filosofia della medicina: difficoltà di ragionare su un singolo caso e sviluppo della concezione del metodo in medicina.
- nel 2009 ragionamento nella diagnosi clinica e concetti di salute e malattia; temi di epistemologia formale: paradosso della conoscibilità e paradosso di Russell-Myhill, connessione tra conoscibilità della verità e versioni epistemiche della proprietà della disgiunzione.
- nel 2010 una mereologia per il cambiamento delle parti e certi aspetti della spiegazione scientifica connessi con la nozione di evidenza nel processo penale.
- negli anni 2011-2015 analisi di una famosa argomentazione di Socrate, definizioni di alcuni concetti scientifici, revisione di alcuni modi in cui si cercano e si utilizzano informazioni in medicina, analisi della nozione di rischio, caratteristiche eclettiche di alcune diagnosi in medicina, connessioni tra alcuni approcci alla verità e paradossi.
Alcune di queste ricerche sono ancora in corso.

Insegnamenti dell'AA 2018/19
Nessun insegnamento o collaborazione in questo Anno Accademico