Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LETTERE
Insegnamento
ESTETICA
LE10102722, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2009/10

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LETTERE
LE0598, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum LETTERE MODERNE [002PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese AESTHETICS
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIANGIORGIO PASQUALOTTO

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE13102722 ESTETICA GIANGIORGIO PASQUALOTTO LE0599

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-FIL/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 commissione a.a.2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 GHILARDI MARCELLO (Presidente)
GURISATTI GIOVANNI (Membro Effettivo)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
GIACOMELLI ALBERTO (Supplente)
MAGNO EMANUELA (Supplente)
2 ESTETICA (2017/18) 01/10/2017 30/11/2018 GHILARDI MARCELLO (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
GIACOMELLI ALBERTO (Supplente)
GURISATTI GIOVANNI (Supplente)
MAGNO EMANUELA (Supplente)
1 ESTETICA (2016-2017) 01/10/2016 30/11/2017 GHILARDI MARCELLO (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
MAGNO EMANUELA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Si consiglia, agli studenti iscritti al Corso di Laurea in Filosofia che intendono sostenere l'esame di estetica, di sostenere prima:
- almeno un esame di Storia della filosofia
- almeno un esame di Teoretica
- l'esame di Storia dell'estetica
Risultati di apprendimento previsti: conoscenza completa e dettagliata dei contenuti esposti nei testi previsti per la preparazione dell'esame
Contenuti: Il corso intende:
1- determinare il significato generale del concetto di 'Estetica' privilegiando i suoi aspetti teoretici focalizzati attorno al problema della conoscenza delle realtà interiori ed esteriori attraverso le informazioni prodotte dalla sensibilità;
2- far conoscere le modalità attraverso le quali tale concetto si è articolato in culture diverse da quelle occidentali;
Programma: In particolare, il corso intende far conoscere le modalità in cui si articola l'esperienza estetica relativamente alle civiltà tradizionali dell'India, del Tibet, della Cina e del Giappone;

Ancora più in particolare, il corso intende far conoscere tali modalità attraverso l'analisi dei significati specifici dei simboli dell'om, dello sri yantra, del mandala, dei wu xing, dei ba gua, del taji tu e dell'enso, e di alcune eminenti opere d'arte ispirate a tali simboli.

Nello specifico, il corso intende analizzare:

1)il ruolo fondamentale del mantra legato alla sillaba sacra Om;
2 il ruolo fondamentale del disegno sri yantra, mappa dell'itinerario spirituale, che va dalla molteplicità all'Unità, e viceversa;
3)il ruolo fondamentale svolto dal mandala all'interno del buddhismo tibetano, sia come cosmogramma (sviluppo delle forme dal vuoto originario), sia come psicogramma (sviluppo della mente dalla dispersione dei dati sensibili all'unità dell'autocoscienza).

4)il ruolo fondamentale, svolto nella civiltà cinese classica, dalla teoria dei cinque elementi;
5)il ruolo fondamentale, svolto nella civiltà cinese classica, dai diagrammi elaborati nel ‘Libro dei mutamenti’, fondati sulla coppia Yang-Yin ed articolati negli otto esagrammi: in particolare, la dialettica di vuoto/pieno.

6) la centralità del vuoto nella spiritualità Giapponese tradizionale ispirata al Buddhismo zen e nelle arti a questo connesse;in particolare, i significati simbolici nelle rappresentazioni grafiche del cerchio vuoto prodotte da alcuni Maestri del Buddhismo zen;
7) il contenuto gnoseologico e teoretico presente nella dottrina dei cinque gradi che illustrano - nella tradizione del buddhismo chan cinese ed in quella del buddhismo zen giapponese - l'itinerario verso l'Illuminazione.
Testi di riferimento: G. Pasqualotto, Estetica del vuoto. Venezia: Marsilio, 2006. Cerca nel catalogo
G.Pasqualotto, Figure di pensiero. Venezia: Marsilio, 2007. Cerca nel catalogo
E.Magno, Per un'introduzione all'estetica indiana. Milano: Mimesis, 2009.
M.Ghilardi, Shitao. Sulla pittura. Milano: Mimesis, 2009.
Metodi didattici: 1)- spiegazione dei concetti inclusi nei simboli trattati
2)- spiegazione dell'evoluzione di tali concetti
3)- illustrazione dei punti (1) e (2) con immagini, disegni e grafici, nonché, ove necessario, con materiali sonori e musicali
4) - interventi programmati di esperti dei settori culturali considerati
Metodi di valutazione: orale
Altro: