Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
STORIA
Insegnamento
STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE
LE33108198, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2009/10

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA (Ord. 2008)
LE0600, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF MEDIEVAL ART
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIOVANNA VALENZANO L-ART/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE33108198 STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE GIOVANNA VALENZANO LE1855

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline letterarie e storico-artistiche L-ART/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 VALENZANO GIOVANNA (Presidente)
CANTONE VALENTINA (Membro Effettivo)
GUARNIERI CRISTINA (Membro Effettivo)
MINAZZATO MARTA (Membro Effettivo)
7 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 VALENZANO GIOVANNA (Presidente)
CANTONE VALENTINA (Membro Effettivo)
GUARNIERI CRISTINA (Membro Effettivo)
MINAZZATO MARTA (Membro Effettivo)
6 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 MINAZZATO MARTA (Presidente)
VALENZANO GIOVANNA (Membro Effettivo)
5 /16 01/10/2015 30/11/2016 MINAZZATO MARTA (Presidente)
VALENZANO GIOVANNA (Membro Effettivo)
4 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 VALENZANO GIOVANNA (Presidente)
GUARNIERI CRISTINA (Membro Effettivo)
MINAZZATO MARTA (Membro Effettivo)
3 2 01/10/2014 30/09/2015 VALENZANO GIOVANNA (Presidente)
GUARNIERI CRISTINA (Membro Effettivo)
MINAZZATO MARTA (Membro Effettivo)
2 2015 01/10/2014 30/09/2015 MINAZZATO MARTA (Presidente)
VALENZANO GIOVANNA (Membro Effettivo)
1 commissione 01/10/2013 30/09/2014 VALENZANO GIOVANNA (Presidente)
GUARNIERI CRISTINA (Membro Effettivo)
MINAZZATO MARTA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza dello svolgimento della storia dell'arte italiana con riferimenti all'ambito europeo, dall'età tardoantica al tardogotico compresi, sulla base di un manuale in uso nelle scuole superiori. Capacità di identificare correttamente i soggetti più importanti e le principali tecniche di un'opera d'arte, sia essa pittura, scultura e architettura.
Risultati di apprendimento previsti: Conoscere in modo preciso lo sviluppo dei principali lineamenti della storia dell'arte in ambito europeo e mediterraneo dall'età tardoantica al tardogotico. Avere piena consapevolezza dei problemi di periodizzazione e di definizione degli ambiti culturali della produzione artistica, con riferimenti critici e storiografici aggiornati. Acquisire una conoscenza diretta e consapevole delle più importanti opere conservate nei musei e negli edifici del veneto e dei principali monumenti medievali in Europa e nel mediterraneo.
Saper contestualizzare le opere all'interno di un preciso ambito culturale e temporale. Saper descrivere con precisione un'opera d'arte con esatta individuazione delle tecniche impiegate e dei soggetti rappresentati.
Contenuti: Nella prima parte del corso si affronteranno temi di carattere generale, di periodizzazione, di definizione delle principali vicende artistiche culturali. Particolare attenzione sarà dedicata a problemi di metodo e di illustrazione dei sussidi bibliografici generali, per ampliare le nozioni acquisite sulla base del manuale di riferimento.
Dei vari periodi saranno scelte opere specifiche che verranno approfondite per evidenziare il contributo dei diversi tipi di analisi, tutte necessarie per una comprensione non superficiale dell'opera d'arte, inserita nel suo specifico contesto di produzione e nel più ampio ambito storico culturale. Dal Duecento saranno analizzate alcune importanti personalità artistiche. Collegato al corso vi è il laboratorio di scultura medievale tenuto dal dott. Luca Mor, a frequenza obbligatoria, utile anche per il conseguimento dei crediti di altre attività formative.
Programma: La periodizzazione. Analisi del contesto europeo e mediterraneo dell'arte medievale. Definizione di arte insulare, arte islamica. La rinascenza carolingia. Il concetto di arte ottoniana. Arte romanica: problemi di definizione e di esatta periodizzazione. Monasteri cluniacensi e cistercensi. Il gotico. L'abate Suger. L'arte dell'Ile de France. Il classicismo gotico nell'Italia di Federico II. I Pisano e Arnolfo di Cambio. Il cantiere di Assisi. Giotto e la sua bottega. L'arte di corte. Saranno trattate numerose opere analizzate nei loro aspetti tecnici, di committenza, anche in rapporto con i centri che le hanno prodotte. Saranno analizzate alcune personalità di artisti, con particolare attenzione a Wiligelmo, Bernardo Gilduino, Gislebertus, Nicholaus, Benedetto Antelami e Brioloto nel XII secolo e Coppo di Marcovaldo, Cimabue e Duccio, Torriti e Cavallini. I Lorenzetti. Simone Martini. Gentile da Fabriano, Pisanello, Giovanni da Modena.
Nell'ultima parte del corso sarà affrontata l'analisi di un tema specifico, quello della Ruota della Fortuna, analizzato sia negli aspetti contenutistici, visti in particolar modo per valutare concretamente l'apporto in età medievale della cultura antica e tardoantica, sia in quelli di trasmissione e diffusione della cultura tra XII secolo e XIII secolo in Europa. Saranno analizzate miniature, dipinti, sculture soffermandosi in particolare su alcuni esempi monumentali. Particolare risalto sarà conferito alla Ruota della Fortuna scolpita sulla facciata di San Zeno a Verona, oggetto di un recente restauro conservativo, dando occasione di trattare anche le più recenti problematiche di conservazione strutturale, di restauro lapideo e di discutere sulla opportunità d'integrazione in contesti assai deteriorati.
Testi di riferimento: Scrinieri R., L'arte e la storia dell'arte. Il Medioevo. Milano: Minerva Italica, 2002.
F. Zuliani, Il Veneto romanico. Milano: Jaca Book, 2008. Testo obbligatorio solo per i non frequentanti. I frequentanti sono tenuti allo studio dell'introduzione e delle schede San Zeno e Duomo di Verona Cerca nel catalogo
Pisani P., L'iconografia della ruota della fortuna. Verona: QuiEdit, 2011. Cerca nel catalogo
Metodi didattici: Lezioni frontali, analisi di opere tramite riproduzione di particolari eseguiti con specifiche campagne fotografiche; sopralluoghi. Ad integrazione e supporto delle lezioni vi saranno alcune visite guidate ai principali monumenti cittadini condotte dal dott. Luca Baggio, e alcuni approfondimenti in aula a cura del dott. Carlo Pulisci.
Metodi di valutazione: Esame orale. A fine maggio sarà possibile sostenere una prova scritta riservata ai soli frequentanti in cui saranno proiettate alcune immagini già analizzate a lezione ed altre conservate nei principali monumenti e musei del Veneto. Il superamento della prova non esaurisce l'esame, ma consentirà allo studente di sostenere in preappello con la docente la parte di esame dedicata alla Ruota della Fortuna.
Altro: Si richiede la conoscenza diretta delle più importanti opere di età medievale conservate nei principali musei ed edifici medievali del Veneto. Non è consentito il superamento dell'esame senza un esame approfondito di una serie di opere viste dal vero.
La conoscenza dell'arte medievale deve essere acquisita dallo studio del manuale indicato in bibliografia, (non sono ammessi altri manuali), di cui vanno studiati Dall'arte tardoantica. Da Costantino a Teodosio (tomo 1A cap.18 e 19; e tutto il tomo 1B). Solo l'arte di corte (o gotico internazionale o tardogotico) può essere studiata in qualsiasi altro manuale o voce enciclopedica. Le conoscenze manualistiche vanno integrate con la lettura di saggi che saranno indicati a lezione. Per i non frequentanti è obbligatorio lo studio dell'introduzione e di tutte le schede maggiori del volume il Veneto romanico, accompagnato da visite approfondite agli edifici oggetto di studio.