Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
STORIA E TUTELA DEI BENI CULTURALI
Insegnamento
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA
LE22108160, A.A. 2010/11

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2009/10

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA E TUTELA DEI BENI CULTURALI
LE0605, ordinamento 2008/09, A.A. 2010/11
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum BENI STORICO-ARTISTICI [001PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF CONTEMPORARY ART
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIUSEPPINA DAL CANTON

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE22108160 STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA GIUSEPPINA DAL CANTON LE0603
LE16108160 STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA GIUSEPPINA DAL CANTON LE0598
LE22108160 STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA GIUSEPPINA DAL CANTON LE0600

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali L-ART/03 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 07/03/2011
Fine attività didattiche 18/06/2011
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2012/13 Ord.2008 (per settimana)
Lezioni 2012/13 Ord.2008 (per insegnamenti)

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 2018 01/12/2018 30/11/2019 BIANCHI GIOVANNI (Presidente)
BARTORELLI GUIDO (Membro Effettivo)
CIBIN ALBERTO (Membro Effettivo)
STEVANIN FEDERICA (Membro Effettivo)
4 2011/18 01/12/2017 30/11/2018 BIANCHI GIOVANNI (Presidente)
BARTORELLI GUIDO (Membro Effettivo)
CIBIN ALBERTO (Membro Effettivo)
STEVANIN FEDERICA (Membro Effettivo)
3 2011/17 01/10/2015 30/11/2017 BIANCHI GIOVANNI (Presidente)
BARTORELLI GUIDO (Membro Effettivo)
CIBIN ALBERTO (Membro Effettivo)
FRANZO STEFANO (Membro Effettivo)
STEVANIN FEDERICA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Conoscenza dello sviluppo della storia dell'arte contemporanea internazionale dal Neoclassicismo ai giorni nostri; consapevolezza dei problemi di periodizzazione e di metodo; acquisizione di una terminologia specifica e capacità di leggere un'opera d'arte mettendone in luce gli aspetti tecnici, i caratteri stilistici, i particolari iconografici; capacità di collocare un'opera d'arte non nota entro coordinate cronologiche e geografiche precise.
Contenuti: Il corso mira ad offrire un quadro generale delle arti visive dal Neoclassicismo ai giorni nostri. Si suole procedere sia allo studio accurato delle opere dei principali artisti sia ad un inquadramento di stili, tendenze e movimenti nel contesto storico e nei rapporti con gli altri settori della cultura, dalla filosofia alla letteratura, dalle scienze alle tecnologie, dalla musica al cinema ai mass media. Il corso si divide in tre parti. La prima parte prevede lo studio dei principali movimenti artistici e delle opere dei loro protagonisti dal Neoclassicismo fino al Postimpressionismo; la seconda parte prevede lo studio dei principali movimenti artistici e delle opere dei relativi protagonisti dalle avanguardie storiche fino alle ultime tendenze; la terza parte si propone di approfondire un tema specifico.
Programma: L'arte neoclassica in Europa; l'arte protoromantica e romantica nei vari paesi europei; i Nazareni; origine e diffusione del Realismo (Scuola di Barbizon, Corot, Millet, Courbet, Daumier); l'arte da Salon e il fenomeno del pompierismo; Il Salon des Refusés e i suoi sviluppi; i Macchiaioli; il movimento delle Arts and Crafts; i Preraffaelliti; l'Impressionismo; il Postimpressionismo (compresi quindi il Simbolismo, il Neoimpressionismo, il Divisionismo, Gauguin, Pont-Aven, i Nabis, Van Gogh, Toulouse-Lautrec); L'Art Nouveau e i vari aspetti del Modernismo; le varie Secessioni; tutte le avanguardie storiche (Fauvismo, Cubismo, Futurismo, Sincromismo, Vorticismo, il Cavaliere Azzurro, le avanguardie russe dal Raggismo al Cubofuturismo al Suprematismo al Costruttivismo, il Dadaismo, il Surrealismo); la pittura metafisica; l'arte fra le due guerre in Europa" ("Valori Plastici", Realismo Magico e Nuova Oggettività tedesca, il Novecento italiano, la cosiddetta Ecole de Paris); l'arte dal 1945 ad oggi (dall'Informale fino alle ultime tendenze). Argomento di approfondimento (terza parte del programma): aspetti e protagonisti del Simbolismo in Europa.
Testi di riferimento: C. Bertelli, G. Briganti, A. Giuliano (a cura di), Storia dell'arte italiana, vol. 4. Milano: Electa-Mondadori, 2007. 2007 o comunque un'edizione recente
I. Nigro Covre, Arte contemporanea: le avanguardie storiche. Roma: Carocci, 2008. Cerca nel catalogo
G. Dorfles, Ultime tendenze nell'arte d'oggi. Dall'Informale al Neo-oggettuale. Milano: Feltrinelli, 2007. 2007 o comunque un'edizione recente Cerca nel catalogo
R. Barilli, Il Simbolismo. Milano: Fabbri, 1967. Il testo è a scelta rispetto ad uno degli altri tre indicati qui di seguito. Cerca nel catalogo
M. Gibson, Il Simbolismo. Colonia: Taschen, 1997. Cerca nel catalogo
G. Lacambre (a cura di), Il Simbolismo. Da Moreau a Gauguin a Klimt, catalogo della mostra di Ferrara. Ferrara: Ferrare Arte, 2007.
R. Rapetti, Le Symbolisme. Paris: Flammarion, 2005. Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: Sono obbligatori i primi tre testi e un testo a scelta fra i quattro sul Simbolismo. Si consiglia inoltre l'approfondimento di almeno tre artisti simbolisti mediante monografie a scelta del candidato.
Metodi didattici:
Metodi di valutazione: L'esame è volto ad assodare quanto indicato alla voce "Risultati di apprendimento previsti".
Altro: Attività didattica integrativa: sono previste visite guidate a musei, gallerie e mostre d'arte contemporanea di particolare rilevanza. Tale attività didattica integrativa non dà luogo a crediti formativi oltre a quelli previsti dall'esame.

NOTA BENE: chi ha solo sei crediti formativi, anziché nove, non è tenuto a studiare la terza parte del programma (approfondimento del Simbolismo).