Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
MEDICINA E CHIRURGIA
SCIENZE MOTORIE
Insegnamento
PEDAGOGIA
MEL1001924, A.A. 2010/11

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2009/10

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE MOTORIE
IF0375, ordinamento 2008/09, A.A. 2010/11
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PEDAGOGY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIORDANA MERLO M-PED/02

Moduli che appartengono al corso integrato
Codice Insegnamento Responsabile
MEL1001925 PEDAGOGIA E ETICA DELL'ATTIVITA' MOTORIA E SPORTIVA MIRCA BENETTON
MEL1001926 STORIA DELL'EDUCAZIONE MOTORIA E SPORTIVA GIORDANA MERLO

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione  
Anno di corso  

Calendario
Inizio attività didattiche 07/03/2011
Fine attività didattiche 18/06/2011

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus: PEDAGOGIA E ETICA DELL'ATTIVITA' MOTORIA E SPORTIVA
Prerequisiti: Non è richiesto il possesso di particolari prerequisiti.
Risultati di apprendimento previsti: Obiettivi formativi:

- Conoscere e utilizzare il lessico della pedagogia generale
- approfondire il tema “educazione” come processo di costruzione di identità personale nel soggetto, nella prospettiva della “long life education”;
- valorizzare la corporeità e il movimento in un’ottica pedagogica, finalizzata all’ottimizzazione della dimensione corporea, del linguaggio del corpo, delle sue possibilità conoscitive e delle sue capacità di comunicazione sensoriali;
-problematizzare gli aspetti etico-deontologici inerenti alle pratiche motorie, agonistiche e sportive.
Contenuti: • Analisi delle premesse concettuali del discorso pedagogico, finalizzate all’individuazione della sua specificità, nel suo rapporto con le scienze dell’educazione;
• Approfondimento di una semantica pedagogica di base, mediante alcune parole-chiave del discorso pedagogico (intenzionalità, eticità, rischio, irreversibilità, utopia, possibilità, progettualità, impegno, comunità);
• Analisi categoriale della relazione educativa per la valorizzazione della visione olistica bio-psico-sociale della persona;
• Analisi epistemologica dei significati di educazione fisica, educazione corporea, pedagogia del corpo, pedagogia dello sport;
• Esame dei luoghi e degli ambiti d’intervento dell’azione educativa;
• Individuazione del contributo delle diverse istituzioni formative del territorio alla pratica educativa, con particolare riferimento alla pratica sportiva (educazione motoria di base, educazione fisica, educazione sportiva di base, formazione tecnica dell’atleta non professionista e professionista);
• Enucleazione di una progettualità pedagogica, finalizzata anche all’ottimizzazione della dimensione corporea;
• Analisi degli aspetti etico-deontologico delle pratiche educative motorie e sportive.
Programma:
Testi di riferimento: N.S. Barbieri, Attività motoria e pratica sportiva,. Padova: Cleup, 2004. Cerca nel catalogo
G. Bertagna (a cura di), Scuola in movimento. Milano: FrancoAngeli, 2004.
Metodi didattici:
Metodi di valutazione:
Altro: