Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE DELLA FORMAZIONE
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
Insegnamento
ETICA FONDAMENTALE E BIOETICA + LABORATORIO
SF01119402, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2009/10

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
IF0328, ordinamento 2002/03, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FUNDAMENTAL ETICA AND BIOETHICS + LAB.
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CORRADO VIAFORA M-FIL/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze dell'educazione professionale M-FIL/03 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 3.0 22 53.0
LEZIONE 6.0 43 107.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni --

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il Corso integrato Etica Fondamentale e Bioetica si basa sul presupposto di una sostanziale continuità epistemologica tra Etica e Bioetica e si propone di offrire agli studenti un’adeguata presentazione delle principali teorie etiche e delle rispettive applicazioni alle questioni morali sollevate dal progresso biomedico, con particolare riferimento ai nuovi poteri sviluppati nel contesto della vita nascente, della fase terminale e nelle applicazioni biotecnologiche della nuova genetica. Alla fine del Corso gli studenti saranno in grado di: (a) istruire i problemi etici coinvolti nella gestione dei nuovi poteri di intervento sulla vita; (b) analizzare e discutere criticamente le soluzioni proposte dalle diverse teorie etiche ad alcune tra le questioni bioetiche più affrontate nel dibattito pubblico; (c) organizzare l’argomentazione del giudizio etico relativamente a casi e contesti sanitari in cui l’educatore professionale è più coinvolto.
Contenuti: 1. All’origine della bioetica: una nuova domanda di etica in sanità
2. La Bioetica e il paradigma della responsabilità
3. Teorie dell’argomentazione bioetica
4. L’argomentazione bioetica basata sul rispetto della dignità umana
5. Il rispetto della dignità umana nel contesto della pratica sanitaria
6. Pratica sanitaria e relazione di cura: modelli a confronto
7. Questioni etiche all’inizio della vita
8. Questioni etiche alla fine della vita
9. Questioni etiche nelle applicazioni della nuova genetica
10. Dai limiti alle priorità: criteri di orientamento per l’allocazione delle risorse sanitarie
11. Radicare l’attenzione etica dentro l’istituzione sanitaria: il ruolo dei Comitati etici
Programma: All’origine della bioetica, una nuova domanda di etica in sanità
Introduzione al Corso: Obiettivi, contenuti, metodi e verifica del Corso, basato sul presupposto della piena continuità epistemologica tra etica e bioetica.

Nuovi poteri di intervento sulla vita: una ricognizione.
Manuale: cap. 1. La bioetica e il suo statuto epistemologico, pp. 17-31. Esercitazione: sulla percezione dei problemi etici connessi con la gestione dei nuovi poteri di intervento sulla vita.

La bioetica e il paradigma della responsabilità.
Manuale: cap. 1. La bioetica e il paradigma della responsabilità, pp. 33-41. Letture: par. VII L’uomo in quanto oggetto della tecnica, pp. 24-28 del Capitolo primo La mutata natura dell’agire umano, di H. JONAS, Il principio responsabilità, Einaudi, Torino 1990 e brani tratti da H. JONAS, Tecnica, medicina ed etica. Prassi del principio responsabilità, Einaudi, Torino 1997.

La bioetica e il paradigma della responsabilità.
Manuale: cap. 2. La bioetica e il paradigma della responsabilità, pp. 41-57. Letture: brani tratti da U. GALIMBERTI, La tecnica e l’impotenza dell’etica, in E. Bonan, C. Vigna, (a cura di), Etica del plurale. Giustizia, riconoscimento, responsabilità, Vita e Pensiero, Milano, 2004, pp. 201-221.

Teorie dell’argomentazione bioetica.
Manuale: cap. 3. L’argomentazione bioetica: teorie etiche a confronto, pp. 59-96. Esercitazione: su P. SINGER, Etica pratica, Liguori, Napoli 1979 (Brani tratti dal Capitolo terzo Eguaglianza per gli animali? In particolare le tesi sull’ “argomento dei casi marginali”, pp. 69-75); T. ENGELHARDT, Manuale di Bioetica, Il Saggiatore, Milano 1991.

Teorie dell’argomentazione bioetica.
Manuale: cap. 3. L’argomentazione bioetica: teorie etiche a confronto, pp. 59-96. Letture: T. BEAUCHAMP, J. CHILDRESS, Principi di etica biomedica, Casa Editrice Le lettere, Firenze 1999. Brani tratti dal Capitolo primo Moralità e giustificazione morale, par. Bilanciamento e prevalenza delle norme, pp. 42- 47.

Sul ruolo etico-normativo dell’idea di dignità umana in bioetica: voci a confronto
Manuale: cap. 4. Interpretazioni bioetiche dell’idea di dignità umana: una prospettiva personalistica, pp. 97-121. Esercitazione: un confronto tra le posizioni di R: MACKLIN, Dignity is a useless concept, in: “British Medical Journal”, 327 (2003), pp. 1419-1420; R. ANDORNO, La notion de dignité humaine est-elle superflue? in: “Revue Generale de Droit Médical”,16 (2005), pp. 95-102.

Il rispetto della dignità umana nel contesto della pratica sanitaria: il rapporto tra autodeterminazione e dignità umana.
Manuale: cap. 7. Narrare e argomentare: metodologia per l’analisi etica della pratica clinica, pp. 175-204.

Laboratorio: Proiezione del Film “Di chi è la mia vita?”

Il rispetto della dignità umana nel contesto della pratica sanitaria: il rapporto tra difesa della vita e rispetto per la dignità umana.
Manuale: cap. 7. Narrare e argomentare: metodologia per l’analisi etica della pratica clinica, pp. 175-204, da integrare con: C. VIAFORA, Bioetica clinica: una metodologia argomentativa basata sul rispetto per la dignità umana. Esercitazione: analisi etica di un caso clinico (paziente non in grado di decidere).

Pratica sanitaria e relazione di cura, modelli a confronto.
Manuale: cap. 6. La medicina come pratica normativa: una teoria della bioetica clinica, pp. 155-174. Esercitazione: su E. EMANUEL, L. EMANUEL, Four models of the physician-patient relationship, in: “Jama”, 267(1992), pp. 2221-2226.

L’esperienza umana della salute e della malattia: un approccio filosofico centrato sulla crisi del soggetto.
Manuale: cap. 8. L’esperienza umana della malattia e l’umanizzazione dell’assistenza sanitaria, pp. 205-231. Letture: brani tratti da F. LAPLANTINE, Antropologia della malattia, Sansoni editore, Firenze 1988.
Testi di riferimento: C.Viafora, Introduzione alla bioetica. Milano: Franco Angeli, 2004. Cerca nel catalogo
Metodi didattici: Ogni unità tematica (2 ore ciascuna) comprende in genere: (i) lezione introduttiva; (ii) lettura e discussione di testi scelti dalla letteratura bioetica; (iii) analisi etica di casi clinici o presentazione e discussione di documenti di carattere normativo: Direttive, Raccomandazioni, Linee-Guida, Regolamentazioni giuridiche attinenti all’argomento della lezione
Metodi di valutazione: L’esame è orale. Agli studenti è richiesto lo studio di C. Viafora, Introduzione alla bioetica e la redazione di un testo di almeno 15 cartelle (tesina) sulla base di indicazioni suggerite nel corso delle lezioni, accompagnato dalla lettura di un libro a scelta tra quelli indicati in (a) o (b)
Altro: E’ parte integrante del Corso il Laboratorio di Bioetica (8 ore) dedicato a “Bioetica e Cinema”: testo di riferimento P. Cattorini, Bioetica e cinema, Franco Angeli, Milano, 2003.