Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE DELLA FORMAZIONE
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
Insegnamento
METODOLOGIA E TECNICA DEL LAVORO DI GRUPPO
SF02105999, A.A. 2010/11

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2009/10

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
EDUCAZIONE PROFESSIONALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI EDUCATORE PROFESSIONALE)
IF0328, ordinamento 2002/03, A.A. 2010/11
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 4.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese METHODOLOGY AND TECHNIQUE OF GROUP WORK
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARINA DE ROSSI M-PED/03

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SF01123171 METODOLOGIE E TECNICHE DEL LAVORO DI GRUPPO E DELL'ANIMAZIONE MARINA DE ROSSI SF1334

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze dell'educazione professionale M-PED/03 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 4.0 30 70.0

Calendario
Inizio attività didattiche 07/10/2010
Fine attività didattiche 05/02/2011
Visualizza il calendario delle lezioni --

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Pre-requisiti: Abilità di studio e orientamento al curricolo; elementi di base di pedagogia generale; elementi di base di psicologia dell'educazione e dello sviluppo.
Risultati di apprendimento previsti: Obiettivi formativi: sviluppo di competenze professionali di animazione socio-culturale per l'educatore, inteso come esperto di metodologie e tecniche animative per l’organizzazione di contesti territoriali e di comunità.
Sarà data particolare attenzione alla dimensione del lavoro di gruppo per l'esercizio della funzione animativa nei contesti di educazione formale, non formale ed informale
Contenuti: L’insegnamento è composto di due moduli:
a) teorie e tecniche del lavoro di gruppo (5 cfu)
b) teorie e tecniche dell’animazione socio-culturale (5 cfu)

Modulo A:
-Persone, gruppi, organizzazioni: analisi di realtà in evoluzione.
-Il gruppo: identità e sviluppo.
-I rapporti educativi nel gruppo: determinazione e negoziazione dei ruoli.
-Metodi e tecniche per lavorare in gruppo.
Modulo B:
-Introduzione ai fondamenti teorici in prospettiva didattica e psico-pedagogica dell’animazione e del gioco.
-Funzione formativa ed educativa del gioco e dell'attività animativa nei contesti di gruppo e di comunità.
-La didattica: setting, metodi, strategie, strumenti
Programma:
Testi di riferimento: Di Nubila R.D., Dal gruppo al gruppo di lavoro. La formazione in team: la conduzione, l’animazione, l’efficacia,. Lecce: Pensa Multimedia, 2008. testo obbligatorio modulo A Cerca nel catalogo
De Rossi M., Didattica dell'animazione. Roma: carocci, 2008. testo obbligatorio modulo B Cerca nel catalogo
Metodi didattici: Metodi didattici: lezioni frontali, attività laboratoriali in piccolo gruppo.
Metodi di valutazione: Struttura della verifica di profitto:
Il modulo A e il modulo B prevedono ognuno una prova scritta strutturata con domande a risposta chiusa e aperta. La valutazione sarà effettuata con media ponderata tra le prove dei due moduli e la valutazione del prodotto di laboratorio interno previsto nel corso.


Descrizione verifica di profitto: la prova è mirata a verificare il livello di appropriazione dei contenuti teorico-pratici proposti, tenendo particolarmente in considerazione: i riferimenti alla teoria, l'uso appropriato del lessico, la capacità di operare inferenze concettuali e la capacità di rielaborazione personale in prospettiva riflessiva.
Altro: Per non frequentanti è obbligatorio, oltre ai testi dei moduli A e B, portare a scelta uno dei seguenti testi indicati:
Boda G., La comunicazione efficace, Carocci, Roma, 2005.
Santi M., Ragionare con il discorso, Liguori, Napoli, 2006.
Quaglino G.P.(a cura di), Leaderschip, Cortina, Milano, 1999;
Quaglino G.P., Mander M., I climi organizzativi, Il Mulino, Bologna, 1987;
Spencer K., L’apprendimento cooperativo: l’approccio strutturale, Ed. Lavoro, Roma, 1992;
Foti C., Bosetto C.(a cura di), Giocare e ascoltare, F. Angeli, 2000;
Braga P., Gioco, cultura e formazione, Junior, 2005;
Romano R.G., Il gioco come tecnica pedagogica di animazione, Lecce, PensaMultimedia, 2000;
Bondioli A., Gioco e educazione, F. Angeli, F. Angeli, 2002;
Jelfs M., Tecniche di animazione, Elledici, Torino, 1999.
Vopel K. W., Giochi di interazione per adolescenti e giovani, Ellenici, Torino, 2001.
Marcato P., Del Guasta C., Bernacchia M., Gioco e dopogioco, La Meridiana, Lecce, 1997.
Staccioli G., Il gioco e il giocare, Carocci, Roma, 2004;
altri eventuali manuali concordati con la docente.
Altre informazioni:
La frequenza alla parte del corso costituita da lezioni frontali non può essere inferiore al 50% del monte ore complessivo e vanno concordate personalmente con la docente modalità di recupero del programma. Le attività di laboratorio interne al corso prevedono la frequenza obbligatoria.
Per gli studenti della Laurea Specialistica del CUR, non frequentanti il corso, il programma d’esame consiste nei testi base obbligatori e uno a scelta indicato tra gli opzionali.

La docente riceve nella sede del CUR per appuntamento chiamando ai seguenti n. 331-1713225; 049-8271722; oppure contattandola al seguente indirizzo marina.derossi@unipd.it.
Riceve a Padova in via B. Pellegrino 28 tutti i mercoledì dalle 14.00 alle 16.30.