Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
GIURISPRUDENZA
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (AVANZATO)
GI02112692, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2008)
GI0270, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese EUROPEAN UNION LAW (ADVANCED)
Sito della struttura didattica http://www.giuri.unipd.it/~giurisprudenza/FOV2-0001AD60/FOV2-0001BC46/FOV2-0001AD6B/
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile BERNARDO CORTESE IUS/13

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/14 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 02/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 A.A. 2014/15 sede di Padova 01/10/2014 30/09/2015 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
NICOLIN STEFANO (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Supplente)
SPITALERI FABIO (Supplente)
2 A.A. 2013/14 sede Treviso 24/10/2013 30/09/2014 BAREL BRUNO (Presidente)
PELLEGRINI VINCENZO (Membro Effettivo)
SEGAT MARCO (Membro Effettivo)
1 A.A. 2013/14 sede Padova 24/10/2013 30/09/2014 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
NICOLIN STEFANO (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Supplente)
SPITALERI FABIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: È propedeutico l'esame di Diritto dell'Unione Europea.
Risultati di apprendimento previsti: Il corso si rivolge agli studenti del corso di laurea magistrale in giurisprudenza che abbiano già sostenuto il corso di diritto dell'Unione europea, ed intende fornire gli strumenti culturali necessari ad uno studio ed una conoscenza approfonditi del sistema giuridico dell'Unione europea, in particolare nell'ottica della sua dimensione giurisdizionale. Dopo alcune brevi lezioni introduttive sul sistema giuridico comunitario, il corso si incentrerà infatti sull'analisi della disciplina del sistema di tutela giurisdizionale previsto dai Trattati e forgiato dalle giurisprudenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, ivi comprese le norme che disciplinano la procedura davanti alle giurisdizioni comunitarie; inoltre, il sistema della tutela dei diritti nell'ordinamento dell'Unione europea sarà oggetto di attenzione particolare anche in relazione allasua interazione con gli ordinamenti ed i sistemi giudiziari nazionali.
Contenuti:
Programma: A. Lezioni introduttive: il sistema giuridico comunitario
B. Il sistema giurisdizionale comunitario e la tutela dei diritti
1. La Corte di Giustizia, Il Tribunale, Le Sezioni specializzate - composizione - struttura - funzionamento
2. Competenze e procedure
-Le competenze dirette
Il controllo del rispetto degli obblighi comunitari da parte degli Stati membri
Il controllo di legittimità degli atti delle istituzioni comunitarie
L'eccezione di illegittimità
Il controllo sulla legittimità delle omissioni delle Istituzioni comunitarie: il ricorso in carenza
La responsabilità extracontrattuale della Comunità
- La procedura davanti al TPG e alla Corte nelle competenze dirette
- La cooperazione tra giudici nazionali e giudice comunitario
La competenza pregiudiziale della Corte
- La procedura davanti alla Corte nelle competenze pregiudiziali
- Il contenzioso in materia di funzionari
Il Tribunale per la Funzione Pubblica: competenze e procedure
- La competenza in forza di clausola compromissoria
- Le misure cautelari
- La competenza consultiva della Corte di Giustizia
- Il ruolo della Corte come giudice delle competenze
C. Rapporti fra ordinamenti
Effetto diretto delle norme comunitarie nella giurisprudenza della Corte
La responsabilità degli Stati nei confronti dei singoli per violazione del diritto comunitario
Testi di riferimento:
Metodi didattici: Ogni cfu corrisponde a un carico didattico di 8 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula.
Eventuali esercitazioni potranno essere offerte previa valutazione del docente.
Oltre all'attività di tutorato di Facoltà, non sono previste altre specifiche attività di supporto alla didattica.
Il corso offre l'opportunità di un servizio e-learning di supporto alla didattica.
Il corso si articola attorno a delle lezioni frontali, cui si alternano lezioni dialogate condotte dal docente assieme agli studenti che avranno svolto approfondimenti seminariali.
Metodi di valutazione: Per i frequentanti, la verifica di profitto sarà svolta attraverso gli approfondimenti seminariali.
Per i non frequentanti la prova sarà orale, e si svolgerà secondo modalità tradizionali.
Altro: Testi di riferimento:
A. Testi normativi
Gli studenti dovranno consultare il Trattato UE e il Trattato FUE.
Inoltre è indispensabile la consultazione de:
Statuto della Corte di Giustizia, allegato al Trattato UE
Regolamento di procedura della Corte di giustizia dell’Unione Europea
Regolamento di procedura del Tribunale dell’Unione europea
Decisione istitutiva del Tribunale della Funzione Pubblica dell’Unione europea
Il trattato in versione ufficiale si trova on line alla pagina
http://eur-lex.europa.eu
Statuto e regolamenti di procedura sono disponibili alla pagina
http://curia.europa.eu
Una raccolta completa dei testi rilevanti si trova in
Massimo Condinanzi, Codice del processo comunitario, Torino, Giappichelli, 2004
B. Testi di studio
Per la preparazione dell'esame gli studenti frequentanti si avvarranno dei materiali
giurisprudenziali e dottrinali indicati dal docente a lezione.
Per gli studenti non frequentanti, la preparazione può altresì avvenire a partire dal seguente testo,
Roberto Mastroianni, Massimo Condinanzi, Diritto processuale comunitario, Torino 2009