Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
GIURISPRUDENZA
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
SCIENZA DELLE FINANZE
GIN1031893, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2008)
GI0270, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI TREVISO [999TV]
Crediti formativi 6.0
Denominazione inglese PUBLIC ECONOMICS
Sito della struttura didattica http://www.giuri.unipd.it/~giurisprudenza/FOV2-0001AD60/FOV2-0001AEFF/FOV2-0001AD6A/
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO

Docenti
Responsabile MICHELE ZANETTE

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
GIN1031892 ECONOMIA POLITICA E SCIENZA DELLE FINANZE STEFANO SOLARI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare SECS-P/03 3.0
CARATTERIZZANTE Economico e pubblicistico SECS-P/03 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 02/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: È richiesta la conoscenza dei concetti di microeconomia.
Risultati di apprendimento previsti: Obiettivi formativi:
Il corso intende fornire agli studenti della Facoltà di Giurisprudenza una introduzione ai temi dell’Economia Pubblica, con particolare attenzione agli aspetti relativi alla tassazione, al funzionamento del sistema pensionistico, al finanziamento della spesa pubblica in disavanzo e al federalismo fiscale, avendo come riferimento il quadro istituzionale italiano.
Il corso si articola su cinque parti. Nella prima parte vengono presentati e discussi in modo informale il primo e il secondo teorema dell’economia del benessere, che costituiscono i fondamenti dell’Economia Pubblica e vengono introdotti alcuni concetti base della contabilità pubblica. Nella seconda parte si ha l’analisi della spesa sociale e del sistema pensionistico, con particolare attenzione ai meccanismi redistributivi ad essi legati. Nella terza parte affrontata l’analisi economica delle imposte (eccesso di pressione e incidenza fiscale). Nella quarta si esamina il sistema tributario italiano, con speciale attenzione a IRE, IRES, IVA e IRAP. Nell’ultima parte si introducono i temi dell’articolazione della spesa e delle entrate su più livelli di governo (il federalismo fiscale) e quella del finanziamento della spesa attraverso il deficit come alternativa alla tassazione.

Risultati dell’apprendimento previsti:
Al termine di questo corso ci si attende che gli studenti abbiano una chiara visione delle principali voci di spesa e di entrata che caratterizzano il sistema della finanza pubblica italiana, nonché dell’evoluzione del debito pubblico e dei vincoli che esso impone alle manovre di finanza pubblica. Ci si attende inoltre che gli studenti abbiano una conoscenza approfondita degli aspetti economici relativi alle principali imposte italiane (IRE, IRES, IVA, IRAP, ICI) e al federalismo fiscale.
Contenuti:
Programma: Parte 1
• Introduzione: i principali documenti di finanza pubblica (Rosen-Gayer, Cap. 1 e 2)
• L’analisi normativa: L’economia del benessere e la redistribuzione (Rosen-Gayer, Cap. 4 e 8)

Parte 2
• La Sanità (Rosen-Gayer, Cap. 9)
• Il sistema pensionistico (Rosen-Gayer, Cap. 10)

Parte 3
• Tassazione e distribuzione: aspetti teorici (Rosen-Gayer, Cap. 12, fino a pag. 245)
• Tassazione ed efficienza (Rosen-Gayer, Cap 13 e 14)
• Imposte personali e scelte individuali (Rosen-Gayer, Cap 15, fino pag 302)

Parte 4
• Un quadro delle imposte in Italia (Bosi-Guerra Capp.1, 2)
• L’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRE) (Rosen-Gayer, Cap 16; Bosi-Guerra Capp.3, 4)
• L’imposta sul reddito d’impresa (IRES) (Rosen-Gayer, Cap 17; Bosi-Guerra Cap. 5)
• La tassazione del reddito delle attività finanziarie (Bosi-Guerra Cap. 6)
• La tassazione dei consumi (IVA) (Rosen-Gayer, Cap 18;; Bosi-Guerra Cap. 7, 8)
• Il finanziamento delle Regioni e degli Enti Locali (IRAP e ICI) (Bosi-Guerra Cap. 9)

Parte 5
• Introduzione al federalismo fiscale (Rosen-Gayer, Cap. 19 e 20)
• Il finanziamento in disavanzo (Rosen-Gayer, Cap. 21)

NOTA: per gli studenti del Corso di laurea in Scienze Giuridiche il programma d’esame comprende solo gli argomenti discussi nelle parti 1, 2, 3 e 4.
Testi di riferimento:
Metodi didattici: Ogni cfu corrisponde a un carico didattico di 8 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula.
Sono previste esercitazioni.
Oltre all'attività di tutorato di Facoltà, non sono previste altre specifiche attività di supporto alla didattica.
Non è prevista alcuna attività formativa a distanza.
Metodi di valutazione: L’esame prevede una prova scritta consistente in esercizi e domande aperte relativi al programma indicato precedentemente (è bene notare che per superare con successo la prova scritta è necessario cimentarsi con gli esercizi).
Il modulo di Scienza delle finanze costituisce la seconda parte del Corso integrato di Economia politica e Scienza delle finanze.
Altro: Testi di riferimento:
H. Rosen e Ted Gayer, Scienza delle Finanze, McGraw-Hill, terza edizione, 2010
P. Bosi e M.C. Guerra, I Tributi nell’Economia Italiana, Il Mulino, Bologna, edizione 2010
Altre letture messe a disposizione degli studenti attraverso il sito web del corso.
Esercizi messi a disposizione degli studenti attraverso il sito web del corso.