Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
MEDICINA E CHIRURGIA
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA
MEL1000195, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA
ME1728, ordinamento 2009/10, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTOLOGY AND EMBRYOLOGY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIORGIO BRESSAN
Altri docenti INES CASTELLANI
MICHELANGELO CORDENONSI BIO/17
SIRIO DUPONT BIO/17

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MEL1000195 ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA GIORGIO BRESSAN ME1729

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Morfologia umana BIO/17 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 80 120.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA - COMMISSIONE D' ESAME 2019/2020 01/10/2019 31/12/2020 BRUN PAOLA (Presidente)
AZZOLIN LUCA (Membro Effettivo)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)
DUPONT SIRIO (Membro Effettivo)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
9 COMMISSIONE DI ESAME ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA A.A. 2018-2019 01/10/2018 31/12/2019 DUPONT SIRIO (Presidente)
AZZOLIN LUCA (Membro Effettivo)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
8 COMMISSIONE DI ESAME ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA A.A. 2018-2019 01/10/2018 31/12/2019 MARTELLO GRAZIANO (Presidente)
AZZOLIN LUCA (Membro Effettivo)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)
DUPONT SIRIO (Membro Effettivo)
7 COMMISSIONE DI ESAME ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA A.A. 2018-2019 01/10/2018 31/12/2019 CORDENONSI MICHELANGELO (Presidente)
AZZOLIN LUCA (Membro Effettivo)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
DUPONT SIRIO (Membro Effettivo)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
6 ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA - COMMISSIONE D' ESAME 2018/2019 02/10/2018 30/12/2019 BRUN PAOLA (Presidente)
AZZOLIN LUCA (Membro Effettivo)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)
DUPONT SIRIO (Membro Effettivo)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
5 ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA - COMMISSIONE D' ESAME 2017/2018 02/10/2017 31/12/2019 BRUN PAOLA (Presidente)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)
DUPONT SIRIO (Membro Effettivo)
MARTELLO GRAZIANO (Membro Effettivo)
4 ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA - COMMISSIONE D' ESAME 2016/2017 01/10/2016 31/12/2019 DUPONT SIRIO (Presidente)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)
3 ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA - COMMISSIONE D' ESAME 2015/2016 01/10/2015 31/12/2019 DUPONT SIRIO (Presidente)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)
2 ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA - COMMISSIONE D' ESAME 2014/2015 01/10/2014 31/12/2019 DUPONT SIRIO (Presidente)
BRUN PAOLA (Membro Effettivo)
CORDENONSI MICHELANGELO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze delle caratteristiche generali delle macromolecole biologiche
Risultati di apprendimento previsti: Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:
• descrivere la struttura della membrana plasmatica, dei diversi organuli cellulari, del citoscheletro ed interpretarne il funzionamento.
• descrivere la struttura microscopica, ultrastrutturale e molecolare delle cellule dei diversi tessuti del corpo umano correlandola con le caratteristiche istofisiologiche di ciascun tessuto.
• riconoscere i preparati istologici dei principali tessuti illustrati nelle lezioni teorico-pratiche.
• conoscere le prime fasi di sviluppo embrionale e il differenziamento dei principali tessuti, organi e apparati del corpo umano.
Contenuti: Citologia: lezioni frontali

Istologia: lezioni frontali ed esercitazioni teorico-pratiche

Embriologia: lezioni frontali
Programma: Citologia
1. Metodi per lo studio di cellule e tessuti. Membrana plasmatica. Lipidi e proteine di membrana.
2. Reticolo endoplasmatico liscio e rugoso. Apparato di Golgi. Mitocondri. Perossisomi. Lisosomi.
Endosomi. Traffico vescicolare. Endocitosi ed esocitosi.
3. Cenni su sintesi proteica. Compartimentalizzazione proteine nei diversi organuli cellulari.
4. Microfilamenti. Microtubuli. Filamenti intermedi.

Istologia
1. Caratteristiche morfo-funzionali delle cellule dei diversi tessuti. Popolazioni cellulari stabili e popolazioni cellulari labili. Le cellule staminali.
2. Cellule epiteliali (polarità, citoscheletro, giunzioni, membrana basale, microvilli, ciglia). Tipi diversi di epiteli.
3. Ghiandole esocrine (organizzazione, classificazione, caratteristiche e principali esempi). Ghiandole endocrine (caratteristiche strutturali e citologiche).
3. Tessuto connettivo propriamente detto. Fibroblasti. La matrice extracellulare (fibre collagene ed elastiche, glicoproteine adesive e proteoglicani). Interazioni cellula-matrice.
4. Macrofagi. Mastociti. Tessuto adiposo.
5. Tessuto cartilagineo. Condroblasti. Tipi di cartilagine. Tessuto osseo. Osteoblasti, osteociti ed osteoclasti. Meccanismi di ossificazione.
6. Cellule del sangue. Cenni sulla coagulazione. Emopoiesi.
7 Cellule endoteliali. Capillari sanguigni e linfatici. Arterie e vene.
8. Linfociti B e T. Recettori delle cellule T. Cenni su immunoglobuline, presentazione dell’antigene, fattori di istocompatibilità, immunità.
9. Tessuto muscolare striato scheletrico, sarcomero, trasmissione dell’impulso e meccanismo della contrazione. Cellula muscolare liscia, contrazione del muscolo liscio. Muscolo striato cardiaco, tessuto di conduzione.
10. Tessuto nervoso. Neurone. Neurite e dendriti. Flusso assonico. Fibra nervosa. Cellule di Schwann e di oligodendroglia. Guaina mielinica. Cenni sulla trasmissione dell’impulso nervoso e canali ionici. Sinapsi interneuronica e neuromuscolare. Mediatori chimici. Cellule gliali.

Esercitazioni di Istologia
1. Uso del microscopio ottico. Allestimento e colorazione di preparati istologici. Tipi diversi di epitelio: epitelio pavimentoso composto (pelle ed esofago), epitelio cilindrico cigliato (tuba uterina).
2. Epitelio cilindrico semplice (intestino tenue), epitelio di transizione (uretere), epitelio pseudostratificato cigliato (mucosa nasale).
3. Diversi tipi di ghiandole esocrine: tubulari semplici e tubulari ramificate (stomaco), tubulari glomerulari (sudoripare), acinose ramificate olocrine (sebacee della pelle), tubulo-acinose composte mucose e sierose (gh. sottomascellare e sottolinguale).
4. Diversi tipi di ghiandole endocrine: pancreas esocrino ed endocrino, tiroide, surrene corticale e midollare. Cellule del sangue (eritrociti, granulociti, monociti, linfociti, piastrine su striscio di sangue).
5. Muscolo striato scheletrico (lingua), muscolo striato cardiaco (cuore), muscolo liscio viscerale (intestino tenue), muscolo liscio vascolare (arteria muscolare e vena), fibre elastiche (arteria elastica).
6. Tessuto osseo in formazione (costola di neonato). Tessuto osseo maturo (femore). Tessuto nervoso (cervelletto), fibre nervose (nervo sciatico).

Embriologia:
1. Gametogenesi. Ovogenesi, ciclo ovarico ed uterino, spermatogenesi, fecondazione, gastrulazione, sviluppo del disco embrionale trilaminare.
2. Sviluppo dell’ectoderma (neurulazione, tubo neurale, cresta neurale, sistema nervoso centrale e periferico).
3. Sviluppo del mesoderma parassiale (somiti, scheletro assile, muscoli scheletrici e derma), intermedio (sistema urogenitale) e laterale (cuore, sistema circolatorio ed emopoietico).
4. Sviluppo dell’endoderma (sistema digerente e respiratorio).
5. Modificazioni della morfologia esterna del corpo dell'embrione. Annessi embrionali (placenta e membrane fetali).
6. Sviluppo delle cellule germinali primordiali e delle gonadi.
Testi di riferimento: Ross MH, Pawlina W, ISTOLOGIA TESTO E ATLANTE. --: Casa Editrice Ambrosiana, 2010. Cerca nel catalogo
Autori vari, ISTOLOGIA del Monesi, 6° edizione. --: Piccin, 2012.
Autori vari, ISTOLOGIA UMANA. --: Idelson-Gnocchi, 2012.
Bloom & Fawcett, TRATTATO DI ISTOLOGIA, 12° edizione. --: McGraw-Hill, --.
Autori vari, BIOLOGIA MOLECOLARE DELLA CELLULA, 5° edizione. --: Zanichelli, 2009.
Lewin B, Cassimeris L, Lingappa vr, Plopper G, Cellule. --: Zanichelli, 2008.
Cooper GM, Hausman RE, LA CELLULA. --: Piccin, --. Cerca nel catalogo
Larsen WJ, EMBRIOLOIGA UMANA. --: Idelson-Gnocchi, 2002.
Autori vari, EMBRIOLOIGA UMANA. --: Idelson-Gnocchi, 2012.
Autori vari, EMBRIOLOGIA UMANA. --: Piccin, 2009.
Metodi didattici: Il corso si articola in 70 ore di lezioni frontali e 15 ore di esercitazioni teorico-pratiche di istologia, impartite a piccoli gruppi di studenti.
Metodi di valutazione: L’ esame è scritto per quanto riguarda le tre discipline insegnate (Citologia, Istologia, Embriologia) e comprende una prova orale di riconoscimento dei preparati istologici illustrati nel corso delle esercitazioni.

Sono previsiti due appelli per ogni sessione d'esame stabilita dal Calendario Accademico.
Sessione estiva di esami.
Altro: