Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Insegnamento
SINTASSI
LE03122731, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
IF0314, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SYNTAX
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA BENINCA'

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE03122731 SINTASSI PAOLA BENINCA' LE0610

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline semiotiche, linguistiche e informatiche L-LIN/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 1819 01/10/2018 30/11/2019 POLETTO CECILIA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
GARZONIO JACOPO (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
9 1011 01/10/2010 30/11/2011 BENINCA' PAOLA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
8 1112 01/10/2011 30/11/2012 BENINCA' PAOLA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
7 1213 01/10/2012 30/11/2013 BENINCA' PAOLA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
6 1314 01/10/2013 30/11/2014 ZANINI CHIARA (Presidente)
GARZONIO JACOPO (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
5 1415 01/10/2014 30/11/2015 ZANINI CHIARA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
4 1516 01/10/2015 30/11/2016 POLETTO CECILIA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
GARZONIO JACOPO (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
3 1617 01/10/2016 30/11/2017 POLETTO CECILIA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
GARZONIO JACOPO (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
2 1718 01/10/2017 30/11/2018 POLETTO CECILIA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
GARZONIO JACOPO (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: E' utile una certa familiarità con i concetti di base della linguistica formale; le costruzioni rilevanti della sintassi saranno comunque trattate nella prima parte del corso in maniera dettagliata, con esercizi corretti in classe.
Risultati di apprendimento previsti: Lo scopo è sviluppare la capacità di descrivere fenomeni grammaticali con accuratezza e profondità, e di riflettere sul significato e le conseguenze teoriche delle osservazioni grammaticali. Il corso mira a impostare un addestramento alla riflessione su lingue vive e lingue morte, utile sia per l'apprendimento di una seconda lingua sia per l'insegnamento (relativo a lingue vive, lingue morte, o lingua materna).
Contenuti: La prima parte del corso sarà dedicata a un inquadramento formale che possa fornire gli strumenti per la descrizione e l'analisi di fenomeni grammaticali di lingue diverse. L'inquadramento curerà sia gli aspetti metodologici generali (presupposti teorici) sia la riflessione molto concreta su fenomeni grammaticali fondamentali (frase assertiva, interrogativa, relativa, attiva, passiva, in varie lingue).

Nella seconda parte si illustreranno caratteristiche dettagliate che emergono osservando dati di lingue diverse, ma strettamente imparentate e molto simili fra loro; la microvariazione offre i mezzi in un certo senso sperimentali per approfondire l'analisi e sviluppare una teoria che affronta caratteristiche sempre più minuziose. QUesto tipo di variazione sarà messa a contrasto con la macrovariazione, che mette in luce le costanti grammaticali che si riscontrano osservando lingue geneticamente lontanissime.
Programma:
Testi di riferimento: P Benincà, Introduzione alla descrizione sintattica. Manuale in rete, sito docente: link Materiale didattico, --.
Note ai testi di riferimento: Il testo di base sarà in rete, nel sito docente, al link Materiale didattico. Altro materiale eventuale sarà fornito in fotocopia.
Metodi didattici: Per la migliore presentazione degli argomenti si conta sulla partecipazione attiva degli studenti durante le lezioni. Verranno dati esercizi corrispondenti agli esercizi dell'esame, che verranno corretti in classe, se gli studenti saranno disponibili.
Metodi di valutazione: Compito scritto alla fine del corso
Altro: