Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
FILOLOGIA MODERNA
Insegnamento
STORIA DELLE DONNE E DI GENERE
LE01121780, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
FILOLOGIA MODERNA (Ord. 2011)
LE0611, ordinamento 2011/12, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum FILOLOGIA E CRITICA [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF WOMEN AND OF GENDER
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIULIA ALBANESE M-STO/04

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE02121780 STORIA DELLE DONNE E DI GENERE GIULIA ALBANESE LE0607

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline storiche, filosofiche, antropologiche e sociologiche M-STO/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso A scelta dello studente

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2011
Fine attività didattiche 28/01/2012

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 Commissione 2018/19 01/06/2019 30/11/2019 STELLIFERI PAOLA (Presidente)
SORBA CARLOTTA (Membro Effettivo)
6 Commissione 2017/18 01/12/2017 30/05/2019 SORBA CARLOTTA (Presidente)
STELLIFERI PAOLA (Supplente)
4 Commissione 2016/17 01/06/2017 30/11/2017 SORBA CARLOTTA (Presidente)
MAINONI MARIAPATRIZIA (Membro Effettivo)
3 Commissione 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 MAINONI MARIAPATRIZIA (Presidente)
LA ROCCA MARIA CRISTINA (Membro Effettivo)
SORBA CARLOTTA (Supplente)
2 Commissione 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 MAINONI MARIAPATRIZIA (Presidente)
LA ROCCA MARIA CRISTINA (Membro Effettivo)
SORBA CARLOTTA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti:
Contenuti: Il corso introdurrà gli studenti alla storia delle donne e ai metodi della storia di genere e permetterà di approfondirne in modo articolato un percorso specifico attraverso l’analisi, nel corso monografico, della costruzione del genere nei regimi fascisti.

Le lezioni saranno organizzate in tre diverse sezioni, svolte in parte in forma di lezione frontale e in parte in forma seminariale. È raccomandata la frequenza.

Nella prima parte si affronteranno alcuni dei nodi centrali della storiografia delle donne e di genere, con particolare riferimento alle categorie principali e alle principali evoluzioni degli studi in questo campo, in modo da fornire un’introduzione a questi studi e familiarizzare gli studenti con l’analisi di genere applicata allo studio della storia.

Il corso monografico, diviso in due parti, sarà dedicato alla costruzione del genere durante i fascismi.

In un primo tempo verrà presa in esame l’attitudine promossa dai nazisti in Germania e dai fascisti in Italia nei confronti del passato Romano e altomedioevale, in una prospettiva di genere. In particolare si indagheranno: 1. le strategie di appropriazione e manipolazione del passato al fine di promuovere uno specifico momento storico quale modello per il presente, 2. il processo di auto identificazione con gruppi antichi e altomedievali presentati come etnicamente coerenti e innati, 3. la promozione di modelli di virilità guerriera da un lato e femminilità passiva dall’altro ispirati in particolare ai reperti archeologici. Il percorso di approfondimento degli aspetti sopra elencati avverrà attraverso l’analisi di fonti scritte e archeologiche antiche, nonché trattati e saggi, articoli apparsi su giornali e riviste, produzione artistica, discorsi e immagini propagandistiche pubblicati in particolare tra gli anni Venti e Quaranta.

La seconda parte del corso monografico sarà dedicata alle politiche di genere intraprese nel regime fascista. In particolare si analizzerà il peso del rapporto di lungo periodo tra donne e nazione e il modo in cui questo si trasforma durante il fascismo; il ruolo delle donne nel regime fascista e la loro presenza negli spazi pubblici metropolitani e coloniali, in rapporto anche con la costruzione e la definizione dell’“uomo nuovo” fascista; il peso delle politiche demografiche nella costruzione di uno spazio delle donne nel regime e lo spazio e le forme del ruolo femminile nelle guerre. Nell’analizzare questi aspetti si farà frequentemente ricorso anche alla comparazione con altre esperienze di dittature fasciste nel periodo tra le due guerre.

Parte del corso sarà svolto in collaborazione con la dott.ssa Irene Barbiera
Programma: Il corso di storia delle donne e di genere sarà organizzato in tre parti. La prima parte avrà un carattere introduttivo, la seconda e la terza parte saranno invece dedicate ad un corso monografico sulla costruzione del genere nei regimi fascisti.

I. Parte
Nella prima parte del corso si affronteranno le categorie centrali e i punti nodali della storiografia delle donne e di genere. Per il programma si veda la dispensa per frequentanti relativa alla parte introduttiva del corso.

II. Parte
Verrà presa in esame l’attitudine promossa dai nazisti in Germania e dai fascisti in Italia nei confronti del passato Romano e altomedioevale, in una prospettiva di genere. Per il programma e le fonti analizzate si veda la dispensa per frequentanti relativa alla seconda parte del corso.

III. Parte
Nell’ultima parte del corso si analizzeranno le politiche di genere intraprese e realizzate durante il regime fascista. Per una visione generale di queste problematiche si faccia riferimento al volume di Victoria de Grazia, Le donne nel regime fascista, Marsilio, Venezia 2007 [1992] e al capitolo Fra estremi nel volume Gisela Bock, Le donne nella storia d’Europa. Dal Medioevo ai nostri giorni, Laterza, Roma-Bari 2001, pp. 295-389.
Testi di riferimento: Victoria de Grazia, Le donne nel regime fascista. Venezia: Marsilio, 2007. Cerca nel catalogo
Gisela Bock, Le donne nella storia d’Europa. Dal Medioevo ai nostri giorni. Roma-Bari: Laterza, 2001. cap. intitolato "Fra estremi", pp. 295-389 Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: Durante il corso verrà messa a disposizione degli studenti una dispensa per frequentanti e una per non frequentanti.
Metodi didattici: Il corso sarà organizzato in parte con lezioni frontali e in parte con lezioni di carattere seminariale.
Metodi di valutazione: Ai frequentanti (9cfu) si richiede la preparazione di:

- dispensa per i frequentanti relativa alla parte introduttiva del corso e alla prima parte del corso monografico
- il volume di Victoria de Grazia, Le donne nel regime fascista, Marsilio, Venezia 2007 [1992] e il capitolo Fra estremi nel volume Gisela Bock, Le donne nella storia d’Europa. Dal Medioevo ai nostri giorni, Laterza, Roma-Bari 2001, pp. 295-389
- una tesina (relativa alla seconda o alla terza parte del corso) di 5-6 cartelle sulla base di due volumi o un volume e due o tre articoli su un tema da concordare con la docente

Ai frequentanti (6cfu) si richiede la preparazone di:

- dispensa per i frequentanti relativa alla parte introduttiva del corso
- il volume di Victoria de Grazia, Le donne nel regime fascista, Marsilio, Venezia 2007 [1992]
- una tesina (relativa alla seconda o alla terza parte del corso) di 4 cartelle sulla base di un tre o quattro articoli su un tema da concordare con la docente
- la dispensa relativa alla seconda parte del corso o il capitolo Fra estremi nel volume Gisela Bock, Le donne nella storia d’Europa. Dal Medioevo ai nostri giorni, Laterza, Roma-Bari 2001, pp. 295-389


Ai non frequentanti (9cfu) si richiede la preparazione di:

- dispensa per i non frequentanti relativa alla prima parte del corso e alla prima parte del corso monografico e un volume (o tre articoli) su una delle tematiche trattate nella prima parte del corso (da concordare con la docente)
- il volume di De Grazia, Le donne nel regime fascista, Marsilio, Venezia 2007 [1992] e il capitolo Fra estremi nel volume Gisela Bock, Le donne nella storia d’Europa. Dal Medioevo ai nostri giorni, Laterza, Roma-Bari 2001, pp. 295-389
- una tesina di 5-6 cartelle sulla base di due volumi o un volume e due o tre articoli su un tema da concordare con la docente

Ai non frequentanti (6cfu) si richiede la preparazione di:

- dispensa per i non frequentanti relativa alla prima parte del corso e alla prima parte del corso monografico
- il volume di De Grazia, Le donne nel regime fascista, Marsilio, Venezia 2007 [1992]
- una tesina di 5-6 cartelle sulla base di due volumi o un volume e due o tre articoli su un tema da concordare con la docente
- la dispensa relativa alla prima parte del corso monografico il capitolo Fra estremi nel volume Gisela Bock, Le donne nella storia d’Europa. Dal Medioevo ai nostri giorni, Laterza, Roma-Bari 2001, pp. 295-389
Altro: E' raccomandata la frequenza. Gli studenti non frequentanti dovranno comunque concordare con congruo anticipo il programma con la docente.