Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
FILOLOGIA MODERNA
Insegnamento
FORME DELLA POESIA PER MUSICA
LE06103404, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
FILOLOGIA MODERNA (Ord. 2011)
LE0611, ordinamento 2011/12, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum FILOLOGIA E CRITICA [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FORMS OF POETRY FOR MUSIC
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA DESSI' L-ART/07

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE06103404 FORME DELLA POESIA PER MUSICA PAOLA DESSI' LE0605

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-ART/07 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza di base della lingua poetica italiana; lineamenti generali di storia della letteratura italiana. Lineamenti generali di storia della musica d’arte occidentale e di grammatica della musica.
Risultati di apprendimento previsti: Conoscenza delle forme poetiche destinate all’intonazione musicale e delle forme musicali che si avvalgono di testi poetici. Acquisizione di competenze di tipo letterario (capacità di effettuare analisi linguistiche, metriche, retoriche e stilistiche di testi poetici intonati) e di tipo musicale (analisi formale e stilistica delle composizioni scritte su quei testi). Capacità di analisi del rapporto testo-musica in repertori specifici. Affinamento delle capacità di ascolto di musica vocale.
Contenuti: Il corso si propone: di analizzare il rapporto poesia e musica sul piano metrico e sul piano semantico; di studiare i principali generi e forme musicali che si avvalgono di testi poetici dal Medioevo all’Ottocento con particolare riferimento a ballata, frottola, madrigale, cantata, Lied e opera, visti in prospettiva storica nelle loro differenti tipologie.Gli approfondimenti sono dedicati alle intonazioni di testi danteschi dal Trecento all’Ottocento.
Programma: a) La lingua poetica italiana: elementi di linguistica, metrica, retorica. Versificazione e forme poetiche in Dante. Poesia e musica dal Medioevo all’Ottocento: rapporto testo-musica in relazione alla forma e all’espressione del contenuto semantico, l’unità drammatica, superamento delle forme chiuse, testi poetici creati a posteriori. Letture, analisi, ascolti. b) Il madrigale italiano cinquecentesco: testi poetici di Dante posti in musica da Marenzio, Luzzaschi e altri. c) La preghiera di San Bernardo dal Canto XXXIII del "Paradiso" di Dante nelle intonazioni da Merulo a Verdi.
Testi di riferimento: G. Lavezzi, Manuale di metrica italiana. Roma: Nuova Italia Scientifica, 1996. (primi tre capitoli) oppure Cerca nel catalogo
P.G. Beltrami, La metrica italiana. Bologna: Il Mulino, 1994. e rist. (cap. 1, 3-4) Cerca nel catalogo
L. Serianni, Introduzione alla lingua poetica italiana. Roma: Carocci, 2001. (consultazione) Cerca nel catalogo
H. Lausberg, Elementi di retorica. Bologna: Il Mulino, 1987. (consultazione) Cerca nel catalogo
S. La Via, Poesia per musica e musica per poesia. Dai trovatori a Paolo Conte. Roma: Carocci, 2006. (contenuto del CD) Cerca nel catalogo
R. Dalmonte, Musica e parole in Enciclopedia della musica, diretta da J.J. Nattiez, II: Il sapere musicale. Torino: Einaudi, 2002. pp. 185-205
L. Bianconi, Sillaba, quantità, accento e tono. «Saggiatore musicale»: XII, 1, 2005. pp. 183-218
P. Fabbri, Accoppiamenti giudiziosi di musica e poesia: il caso del madrigale. «Il Saggiatore musicale»: XII, 1, 2005. pp. 29-33
L. Bianconi, Struttura poetica e struttura musicale nei madrigali di Monteverdi, in Claudio Monteverdi e il suo tempo. Cremona: s.n., 1969. pp. 335-348
W. Dürr, Poesia e musica nel Lied con pianoforte del Romanticismo tedesco, in Enciclopedia della musica, IV: Storia della musica europea. Torino: Einaudi, 2004. pp. 848-872
A. Feil,, Goethe, Schubert, "Erlkönig". «Il Saggiatore musicale»: XIII, 1, 2006. pp. 77-100
M.A. Roglieri, Dante and Music: musical adaptions of the Commedia from the Sixteenth Century to the Present. --: Ashgate, 2001. pp. 155-162, 193-195, 234-237, 239-244, 264-265, tables 1 e 4
A. Newcomb, Luzzaschi’s Setting of Dante: 'Quivi sospiri, pianti, ed alti guai'. «Early Music History»: 28, 2009. pp. 97-138
Note ai testi di riferimento: Materiali e bibliografia specifica per l'analisi degli esempi poetico-musicali saranno forniti durante le lezioni. Ascolti obbligatori: i CD saranno messi a disposizione nella Biblioteca di Musica.
Metodi didattici: Lezioni condotte principalmente attraverso ascolti accompagnati dalla lettura critica dei testi poetici e dei testi musicali con impiego di tecnologie multimediali, registrazioni audio e video, proiezione di testi poetici e di partiture musicali.
Metodi di valutazione: Esercitazioni e lavori di gruppo su testi poetici, spartiti, partiture e ascolti musicali.
Altro: Modalità d’esame: lo studente dovrà dimostrare di aver compreso le peculiarità strutturali (metriche, poetiche e musicali) e stilistiche dei vari brani in programma, all’interno del più generale problema dei rapporti fra poesia e musica. A tal fine i saggi, la cui lettura è obbligatoria, serviranno ad approfondire e chiarire tale rapporto.

NB: GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI E GLI STUDENTI IN DEBITO D'ESAME (D.M. 509/1999, fino al 2009/2010) DEVONO CONTATTARE IL DOCENTE PER CONCORDARE IL PROGRAMMA PRIMA DI ISCRIVERSI ALL'APPELLO D'ESAME.