Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LINGUE E LETTERATURE EUROPEE E AMERICANE
Insegnamento
STORIA DEGLI STATI UNITI D'AMERICA
LE01107988, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUE E LETTERATURE EUROPEE E AMERICANE
LE0613, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF THE UNITED STATES OF AMERICA
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANO LUCONI SPS/05

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE02107988 STORIA DEGLI STATI UNITI D'AMERICA STEFANO LUCONI LE0607

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SPS/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso A scelta dello studente

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2011
Fine attività didattiche 28/01/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 Commissione 2019/20 01/12/2019 30/11/2020 LUCONI STEFANO (Presidente)
CHIARAMONTI GABRIELLA (Membro Effettivo)
FRANCIA ENRICO (Supplente)
5 Commissione 2017/18 01/12/2017 30/09/2018 LUCONI STEFANO (Presidente)
CHIARAMONTI GABRIELLA (Membro Effettivo)
4 Commissione 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 LUCONI STEFANO (Presidente)
CHIARAMONTI GABRIELLA (Membro Effettivo)
3 Commissione 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 LUCONI STEFANO (Presidente)
CHIARAMONTI GABRIELLA (Membro Effettivo)
2 Commissione 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 LUCONI STEFANO (Presidente)
CHIARAMONTI GABRIELLA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno. È consigliato, ma non è obbligatorio, aver sostenuto un esame di storia moderna e di storia contemporanea.
Risultati di apprendimento previsti: Alla fine del corso lo studente sarà in grado di padroneggiare i principali aspetti dell’esperienza storica degli afro-americani dall’importazione dei primi schiavi nel 1619 ai giorni nostri, di discutere le interpretazioni storiografiche più significative di questi avvenimenti e di identificare le fonti più rilevanti per ricostruire tali vicende.
Contenuti: DAI CAMPI DI COTONE ALLA CASA BIANCA: L'ESPERIENZA DEGLI AFRO-AMERICANI. L’elezione di Barack Obama alla Casa Bianca nel 2008 quale primo presidente di colore è sembrata costituire il coronamento dell’integrazione degli afro-americani nella società statunitense. In effetti, c’è chi ha parlato di fine dell’epoca in cui essere bianco rappresentava un vantaggio in America. Eppure ancora oggi la qualità dell’esistenza dei neri generalmente non raggiunge quella dei bianchi: il tasso di disoccupazione è più alto, il reddito medio è inferiore e la speranza di vita più corta. Inoltre, sussistono forme di sperequazione e discriminazione razziale ai danni della popolazione di colore. Per contribuire a spiegare le ragioni del perdurare di tale ambigua condizione dei neri, il corso si propone di tracciare la storia degli afro-americani dall’importazione dei primi schiavi nelle colonie britanniche dell’America settentrionale nel 1619 fino ai nostri giorni, con speciale attenzione per le differenze fondamentali tra schiavitù, segregazione, integrazione e separatismo. In particolare, verranno esaminate le ragioni che causarono l’introduzione della schiavitù, i principali aspetti della tratta, le caratteristiche dell’economia degli Stati del Sud, le condizioni di vita degli schiavi e il loro senso dell’identità, il movimento abolizionista, le rivolte degli schiavi, il rapporto complesso e conflittuale tra l’espansionismo continentale e la diffusione della schiavitù, il ruolo di quest’ultima nel determinare la guerra civile e i suoi sviluppi, la partecipazione degli afro-americani al conflitto militare, il processo che condusse all’emancipazione dei neri, la segregazione razziale nel dopoguerra, la posizione della Corte Suprema sulla condizione giuridica dei neri, le campagne degli afro-americani per rivendicare la pienezza dei diritti civili e politici, il ruolo di alcuni esponenti della comunità di colore come Ida B. Wells, Booker T. Washington, William E.B. DuBois, Marcus Garvey, Martin Luther King Jr., Ella Baker, Malcolm X e Jesse Jackson, le conquiste legislative, il passaggio dei movimenti dei neri dalla nonviolenza alla violenza, la controffensiva dei bianchi rispetto all’integrazione razziale, il progressivo inserimento degli afro-americani in politica che ha alla fine aperto la strada all’elezione di Obama e la presidenza di quest’ultimo. Sarà data attenzione anche alle principali interpretazioni storiografiche di queste vicende. Tali questioni includeranno il passaggio degli studi sulla schiavitù da ricerche incentrate sui rapporti tra bianchi e neri alla comprensione della natura dell’esperienza degli schiavi in quanto tale, la periodizzazione delle diverse strategie dei neri per affrontare il problema dell’oppressione razziale, il dibattito sulla continuità o la discontinuità della lotta degli afro-americani a cavallo della seconda guerra mondiale, il rapporto tra l’approccio istituzionale e quello movimentista riguardo all’integrazione nonché le nuove prospettive sulle scaturigini della radicalizzazione della protesta nera in senso violento e la sua precedente interazione con il movimento nonviolento per i diritti civili.
Programma: Le ragioni del ricorso agli schiavi africani nell’America coloniale; la tratta atlantica; rivolte di schiavi e slave codes; le fonti per le indagini sulla condizione degli schiavi; comunità, famiglia, religione e lingua nell’esperienza degli schiavi; la schiavitù tra istituzione “totalizzante” e margini di agency nella storiografia; libertà ed eguaglianza nel dibattito politico tra la guerra d’Indipendenza e la formulazione della Costituzione federale; la divaricazione tra Nord e Sud sullo schiavismo; l’American Colonization Society; Nat Turner e le rivolte ottocentesche degli schiavi; abolizionisti bianchi (William Lloyd Garrison), abolizionisti neri (Frederick Douglass), le National Negro Conventions e la parabola dell’American Anti-Slavery Society; l’espansione continentale e lo schiavismo (Ordinanza del Nord-Ovest, i compromessi del 1820 e 1850 e il Kansas-Nebraska Act); Dred Scott v. Sandford; l’ideologia free soiler; l’elezione di Lincoln e la genesi della guerra civile; gli afro-americani nella guerra civile (arruolamento, confisca e affrancamento degli schiavi); la fine della schiavitù: dal proclama di emancipazione al XIII emendamento; black codes, Ku Klux Klan e linciaggi; la Ricostruzione, il XIV e il XV emendamento, il compromesso del 1877; segregazione razziale de iure al Sud e de facto al Nord; l’esclusione dei neri dal voto negli ex Stati schiavisti; la Corte Suprema e l’avallo al ridimensionamento dei diritti civili e politici della popolazione di colore; la risposta della comunità afro-americana a segregazione e discriminazione (le posizioni di Booker T. Washington e William E.B. DuBois); l’amministrazione Wilson e l’estensione della segregazione; gli afro-americani durante la prima guerra mondiale nelle forze armate e sul fronte interno; la rinascita del Ku Klux Klan; Marcus Garvey e le origini dell’afrocentrismo; lo Harlem Renaissance e il “New Negro”; A. Philip Randolph e la Brotherhood of Sleeping Car Porters; la comunità nera tra depressione economica e New Deal; l’executive order 8802, gli hate strikes e la condizione dei neri durante la seconda guerra mondiale; la questione della continuità o della discontinuità nella militanza afro-americana prebellica e postbellica; le elezioni del 1948 e le prime incrinature del Solid South; la sentenza Brown e l’integrazione delle scuole; il boicottaggio degli autobus a Montgomery; Martin Luther King, Jr. e la Southern Christian Leadership Conference; lo Student Non-Violent Coordinating Committee; le mobilitazioni per i diritti civili dalle Freedom Rides all’approvazione del Civil Rights Act del 1964; busing e affirmative action; interpretazione istituzionale, interpretazione movimentista e rilievo attribuito alle guerra fredda per la conquista dei diritti civili; Mississippi Summer Project e Mississippi Freedom Democratic Party; Voting Rights Act; *** // *** il tumulto di Watts e la radicalizzazione del movimento afro-americano nella seconda metà degli Sessanta; La Nation of Islam e Malcolm X; ascesa e declino del Black Power; King e lo Chicago Freedom Movement; la nuova storiografia sui rapporti tra violenza e nonviolenza nei movimenti di lotta degli afro-americani; i neri tra Southern Strategy e ricerca del consenso della Silent Black Majority da parte dell’amministrazione Nixon; i repubblicani e l’integrazione degli afro-americani; l’elezione di sindaci di colore e l’inserimento dei neri nelle istituzioni politiche a livello locale; l’irrompere degli afro-americani nella politica nazionale: Shirley Chisholm, Jesse Jackson e L. Douglas Wilder; la rivolta di South Central Los Angeles; i New Democrats e il ripensamento dell’agenda democratica sulla questione razziale; giurisprudenza e referendum nel ridimensionamento dell’affirmative action alla fine del Novecento; la politica “post-razziale” e l’elezione di Barack Obama alla Casa Bianca; gli afro-americani e la presidenza Obama.
Testi di riferimento: Cartosio, Bruno, L’esperienza afro-americana e la storiografia: pregiudizi, cancellazioni, confini. "Acoma": vol. I, n. 1, primavera, 1994. pp. 31-39, scaricabile gratuitamente all’indirizzo Internet http://www.acoma.it/pdfvolumi/volume01/1cartosio.pdf.
Dal Lago, Enrico e Rick Halpern, La schiavitù nella storiografia americana: trent’anni di dibattiti. "Acoma": vol. VII, n. 18, inverno, 2000. pp. 86-95, scaricabile gratuitamente all’indirizzo Internet http://www.acoma.it/pdfvolumi/volume18/18dallagohalpern.pdf.
Douglass, Frederick, Memorie di uno schiavo fuggiasco. Roma: manifestolibri, 1992. Cerca nel catalogo
Ginzburg Migliorino, Ellen, La marcia immobile. Storia dei neri americani dal 1770 al 1970. Milano: Selene, 1994. pp. 19-72, 83-103. Cerca nel catalogo
Holt, Thomas C., African-American History, in Eric Foner (a cura di), The New American History. Philadelphia: Temple University Press, 1997. pp. 311-32.
Joseph, Peniel E., The Black Power Movement: A State of the Field. "Journal of American History": vol. XCVI, n. 3, dicembre, 2008. pp. 751-76, scaricabile gratuitamente all’indirizzo Internet http://www.penielejoseph.com/StateoftheField.pdf.
Luconi, Stefano, Gli afro-americani dalla guerra civile alla presidenza di Barack Obama. Padova: Cleup, 2011. Cerca nel catalogo
Testi, Arnaldo, La formazione degli Stati Uniti. Bologna: il Mulino, 2003. pp. 27-36, 167-84. Cerca nel catalogo
Venturini, Nadia, Il movimento afro-americano per i diritti civili. “Passato e Presente”: vol. XXVI, n. 74, maggio-agosto, 2008. pp. 133-48.
Metodi didattici: Lezioni frontali.
Metodi di valutazione: Esame orale.
Altro: ATTENZIONE!!! Il programma da 6 CFU per gli studenti del corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature Europee e Americane è mutuato all'interno del programma da 9 CFU per gli studenti del corso di laurea magistrale in Scienze Storiche e copre l’arco di tempo compreso tra il periodo coloniale e la promulgazione del Voting Rights Act nel 1965. Pertanto, per gli studenti di LLEA; 1) la lettura del volume Gli afro-americani dalla guerra civile alla presidenza di Obama può essere limitata alle pp. 31-215, 2) non è richiesta la lettura dell'articolo di Joseph e 3) gli argomenti del campo “programma esteso” non oltrepassano quelli indicati prima del separatore *** // ***.