Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE DELLA FORMAZIONE
PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI E FORMATIVI
Insegnamento
ANALISI E PROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI SCOLASTICI
SFN1029461, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI E FORMATIVI
SF1737, ordinamento 2010/11, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ANALYSIS AND PLANNING OF SCHOLASTIC SERVICES
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile SILVIA PILONATO SECS-P/07
Altri docenti GIORGIA MURARO
FILIPPO STURARO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SECS-P/07 6.0
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SPS/09 3.0
CARATTERIZZANTE Discipline politiche, economiche e giuridiche SECS-P/07 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 12.0 84 216.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2014/15 Ord.2010

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 commissione a.a. 2013/2014 01/10/2013 30/09/2014 PILONATO SILVIA (Presidente)
MURARO GIORGIA (Membro Effettivo)
STURARO FILIPPO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Parte del prof Sturaro

L’impianto del corso, strettamente connesso al profilo formativo in uscita promosso dal corso di laurea magistrale, persegue i seguenti obiettivi formativi:

- conoscenza degli elementi di sfondo / contesto nella prospettiva della definizione dei compiti che l’istituzione scolastica è chiamata a svolgere nella società della conoscenza e del capitale culturale e sociale;
- conoscenza degli elementi di sistema nella prospettiva dei processi di riforma della pubblica amministrazione, dell’organizzazione dell’amministrazione scolastica e dell’autonomia funzionale nel confronto tra “vecchio” e “nuovo”;
- conoscenza del profilo professionale del dirigente scolastico tra management e leadership, organizzazione, risorse umane, relazioni sindacali, risorse finanziarie e ricerca della qualità attraverso la formulazione di uno specifico progetto di miglioramento;
- conoscenza delle variabili implicate nella definizione degli aspetti amministrativo – contabili a supporto dell'offerta formativa.

In sintesi il corso intende porsi come strumento utile in vista di un ripensamento dell’agire professionale del singolo e dell’attivazione di effettivi processi di innovazione per le istituzioni.
Contenuti: Parte del prof. Sturaro

Modulo 1° - LO SFONDO E IL CONTESTO
a) l’istruzione come risorsa per il diritto allo studio e all’apprendimento;
b) la dimensione europea dell’istruzione;
c) lo scenario italiano.

Modulo 2° - IL SISTEMA
a) la progressiva modernizzazione del sistema scolastico italiano;
b) l’apprendimento permanente e l’innalzamento dell’obbligo di istruzione;
c) l’amministrazione scolastica e la sua riforma;
d) autonomia, sussidiarietà e federalismo.

Modulo 3° - IL DIRIGENTE SCOLASTICO
a) la specificità della dirigenza scolastica nel quadro della dirigenza pubblica;

b) profili professionali a supporto dell'azione dirigenziale e relativi documenti di programmazione organizzativa;
c) i regolamenti per l’autonomia;
d) le relazioni sindacali;
e) il sistema disciplinare;
f) la partecipazione e il territorio;
g) la scuola dell’inclusione.

Modulo 4° - LA PROGRAMMAZIONE E LA GESTIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE
a) il regolamento di contabilità;
b) la gestione degli aspetti finanziari;
c) il programma annuale: redazione, gestione, rendicontazione;
d) i revisori dei conti;
e) l'attività negoziale;
f) sponsorizzazioni e marketing.
Programma: Parte del prof. Sturaro

TESTI OBBLIGATORI
N. Capaldo, L. Rondanini, (2011), Manuale per Dirigenti Scolastici – Gestire e organizzare la scuola, Trento, Erickson. (Parte Prima: capp. IV e V – Parte Seconda: capp. VI, VIII, IX, X, XI, XII – Parte Terza: capp. XIV, XVII, XVIII, XIX, XX, XXI, XXII);
A. Armone, S. Granello, (2010), Governare e gestire la scuola, Napoli, Tecnodid, (Capp. 4, 5.1, 6.4, 6.5, 6.6)

TESTI CONSIGLIATI per la consultazione
C. Berto, M. Cornacchia, (2005), Lo staff del dirigente, Roma, Carocci.
L. Benadusi, R. Serpieri, Organizzare la scuola dell’autonomia, Roma, Carocci.
AA.VV., Voci della scuola, Napoli, Tecnodid, (si tratta di una serie di volumetti pubblicati annualmente dall’editore Tecnodid ricchi di sintesi e approfondimenti relativi alle questioni più rilevanti e recenti della scuola italiana).
Testi di riferimento:
Metodi didattici: Parte del prof. Sturaro

Le lezioni frontali di inquadramento generale dei diversi moduli saranno integrate da simulazioni, discussioni di gruppo e analisi di caso, anche a partire dall’esperienza professionale dei singoli corsisti.
Esame finale: prova scritta, (domande aperte e a risposta predeterminata, unitamente ad analisi di caso), della durata di un’ora.
Lo studente dovrà dimostrare la conoscenza degli argomenti trattati durante il corso, la capacità di inquadrarli correttamente nel contesto scolastico e di raccordarli tra loro anche in ipotetiche situazioni concrete.
Metodi di valutazione:
Altro: