Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE DELLA FORMAZIONE
PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI E FORMATIVI
Insegnamento
METODOLOGIE DELL'INTERVENTO PEDAGOGICO NEI SERVIZI AI MINORI
SFO2042871, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI E FORMATIVI
SF1737, ordinamento 2010/11, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese METHODOLOGIES OF PEDAGOGICAL INTERVENTION IN SERVICES FOR MINORS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARINA DE ROSSI M-PED/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/03 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2012
Fine attività didattiche 26/01/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2014/15 Ord.2010

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 2015/16 01/10/2015 30/09/2016 DE ROSSI MARINA (Presidente)
RESTIGLIAN EMILIA (Membro Effettivo)
2 commissione a.a. 2014/2015 01/10/2014 30/09/2015 DE ROSSI MARINA (Presidente)
RESTIGLIAN EMILIA (Membro Effettivo)
1 commissione a.a. 2013/2014 01/10/2013 30/09/2014 DE ROSSI MARINA (Presidente)
FELISATTI ETTORE (Membro Effettivo)
RESTIGLIAN EMILIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Prerequisiti: elementi di base di progettazione; elementi di base di pedagogia generale; elementi di base di metodi e tecniche del lavoro di gruppo; elementi di base di psicologia dell'educazione e dello sviluppo.

Il principale obiettivo formativo perseguito attraverso il corso e le attività laboratoriali è quello di sviluppare competenze metodologiche per l’organizzazione e la gestione di interventi educativi nei servizi ai minori.
Richiamandosi ai principali filoni di studio sulla didattica integrata nei contesti formali, non formali ed informali saranno privilegiati i seguenti focus:
- contesti e aree d’intervento (agio, disagio, rischio);
- organizzazione e gestione dell’intervento educativo;
- comunicazione educativa;
- documentazione narrativa delle esperienza educative;
- metodologie e tecniche d’intervento (attive, narrative, collaborative).


Contenuti: Il percorso formativo è organizzato intorno a cinque moduli, i cui temi saranno oggetto di approfondimento teorico e di sviluppi applicativi attraverso percorsi raccordati tra insegnamento e attività laboratoriali.
Modulo 1: L’intervento educativo nei servizi ai minori in prospettiva di rete;
Modulo 2: Modelli di intervento educativo nella prospettiva dell’animazione socio-culturale.
Modulo 3: Funzioni della comunicazione educativa (la comunicazione efficace, percorsi di ascolto attivo, le competenze comunicative dell’educatore, la documentazione narrativa).
Modulo 4: Le metodologie educative: setting, metodi, strategie, strumenti.
Modulo 5: Attività laboratoriale on line "Tecnologie 2.0 per l'organizzazione e gestione di azioni educative nei servizi ai minori".

Programma: Il principale obiettivo formativo perseguito attraverso il corso e le attività laboratoriali è quello di sviluppare competenze metodologiche per l’organizzazione e la gestione di interventi educativi nei servizi ai minori.
Richiamandosi ai principali filoni di studio sulla didattica integrata nei contesti formali, non formali ed informali saranno privilegiati i seguenti focus:
- contesti e aree d’intervento (agio, disagio, rischio);
- organizzazione e gestione dell’intervento educativo;
- comunicazione educativa;
- documentazione narrativa delle esperienza educative;
- metodologie e tecniche d’intervento (attive, narrative, collaborative).

Il percorso formativo è organizzato intorno a cinque moduli, i cui temi saranno oggetto di approfondimento teorico e di sviluppi applicativi attraverso percorsi raccordati tra insegnamento e attività laboratoriali.
Modulo 1: L’intervento educativo nei servizi ai minori in prospettiva di rete;
Modulo 2: Modelli di intervento educativo nella prospettiva dell’animazione socio-culturale.
Modulo 3: Funzioni della comunicazione educativa (la comunicazione efficace, percorsi di ascolto attivo, le competenze comunicative dell’educatore, la documentazione narrativa).
Modulo 4: Le metodologie educative: setting, metodi, strategie, strumenti.
Modulo 5: Attività laboratoriale on line "Tecnologie 2.0 per l'organizzazione e gestione di azioni educative nei servizi ai minori".
Testi di riferimento: Villa L., Il lavoro pedagogico nei servizi educativi. Tra promozione, controllo e protezione. Milano: Franco Angeli, 2008. Cerca nel catalogo
Donati P, Folgheraiter F., Raineri M.L. (a cura di), La tutela dei minori. Trento: Erickson, 2011. parte seconda ( dal cap. 1 al cap. 7); parte quinta (dal cap. 1 al cap. 3)
Note ai testi di riferimento: Per gli studenti non frequentanti vedere altre informazioni
Metodi didattici: Moduli 1-2-3-4

Ciclo di lezioni:
la struttura metodologica dell'intervento formativo mira all'integrazione fra lezioni
teoriche, seminari di approfondimento ed esperienze di laboratorio. Le lezioni saranno condotte con modalità dialogiche e interattive e, per favorire la comprensione, si farà ampio ricorso a materiali, esemplificazioni didattiche, supporti informatici e audiovisivi.


Modulo 5 (laboratorio on line obbligatorio)
Le attività di laboratorio (15 ore), hanno lo scopo di approfondire conoscenze ed esperienze di lavoro sull’uso delle tecnologie 2.0 per l’intervento pedagogico.
Il laboratorio verterà sui seguenti focus: Web 2.0 per l’educazione dei minori; strumenti dell’Web 2.0 per costruire interventi pedagogici; simulazioni d’uso.


Metodi di valutazione: prova scritta con domande chiuse e aperte, eventuale integrazione orale.

Descrizione verifica di profitto:
Valutazione integrata tra processo e prodotto. La valutazione di laboratorio farà media con la valutazione della prova d'esame.
Indicatori di valutazione:
• - conoscenza dei contenuti proposti
• - citazione degli autori di riferimento
• - rielaborazione personale dei concetti
• - uso del lessico scientifico
• - correttezza formale ed ortografica.




Altro: Altre informazioni: gli studenti non frequentanti dovranno integrare i testi base obbligatori con un testi a scelta tra quelli indicati.

Dolan P., Berady B., Il mentoring con i minori. Strategie e modelli d’intervento, Erickson, Trento, 2012;
Dozza L., Cerrocchi L. (a cura di), Contesti educativi per il sociale. Approcci e strategie per il benessere del singolo e della comunità, Erickson, Trento, 2007;
Manini M., Gherardi V., Balduzzi L., Gioco, Bambini, genitori. Modelli educativi nei servizi per l’infanzia, Carocci, Roma, 2006;
Masci S., Giochi e role playing per la formazione e conduzione dei gruppi, Franco Angeli, Milano;
Rivoltella P.C., Screen generation, Gli adolescenti e le prospettive dell’educazione nell’età dei media digitali, Vita e Pensiero, Milano, 2006;
Pellai A., Rinaldin V., Tamborini B., Educazione tra pari. Manuale teorico-pratico di empowered peer education, Erickson, Trento, 2002.


La frequenza al laboratorio on line è obbligatoria per tutti.

La docente riceve mercoledì dalle ore 14.00 alle ore 16.30; per appuntamento telefonare al 331-1713225, 049-8271722 o creare contatto marina.derossi@unipd.it