Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
POLITICA INTERNAZIONALE E DIPLOMAZIA
Insegnamento
POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE (C.I.)
SPN1038512, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
POLITICA INTERNAZIONALE E DIPLOMAZIA
SP1426, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INTERNATIONAL ECONOMIC POLICY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LEONARDO ASTA

Moduli che appartengono al corso integrato
Codice Insegnamento Responsabile
SPN1038513 POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE (PROGREDITO) 1 (MOD.A) LEONARDO ASTA
SPN1038514 POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE (PROGREDITO) 2 (MOD.B) FRANCO BOSELLO

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione  
Anno di corso  
Modalità di erogazione frontale

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2011
Fine attività didattiche 28/01/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2008

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus: POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE (PROGREDITO) 1 (MOD.A)
Prerequisiti: E' auspicabile che gli studenti interessati abbiano già solide conoscenze di storia contemporanea, storia economica, teoria economica, sociologia delle comunicazioni, diritto internazionale, filosofia politica, storia delle relazioni internazionali
Risultati di apprendimento previsti: Comprensione della rilevanza di una visione alternativa a quella prevalente (nel mondo occidentale) nell’interpretazione dei fenomeni della globalizzazione e dell’assetto politico-economico internazionale, ai fini di una migliore giustizia e di una minore ineguaglianza economica internazionali
Contenuti: Saranno presentati i fenomeni della "globalizzazione", della "mediologia", della "finanziarizzazione", del "recupero del ritardo economico", come aspetti centrali dell'assetto politico ed economico del mondo attuale.
In particolare sarà esaminato il modo in cui essi sono emersi dal flusso storico degli ultimi quindici-venti anni e come, dai loro effetti nocivi e perversi, sia possibile, e necessario, tentare di districarsi, se si intende perseguire un equilibrio politico mondiale multipolare e una meno iniqua creazione e distribuzione delle risorse economiche tra le nazioni del globo.
Programma:
Testi di riferimento: A. Rao, Come uscire dalla globalizzazione. Pace o guerra fra le nazioni?. Padova: CLEUP, 2008. Cerca nel catalogo
Metodi didattici: Lezioni frontali ed eventuali supporti tecnico-informatici
Metodi di valutazione: Esame orale
Mediante tale strumento si intende accertare il grado di comprensione analitica dei temi del programma posseduto da chi si sottopone a tale prova.
Altro:


Syllabus: POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE (PROGREDITO) 2 (MOD.B)
Prerequisiti: Buona conoscenza di Economia Politica, Economia Internazionale, Relazioni Internazionali.
Risultati di apprendimento previsti: Gli obiettivi del Corso sono quelli di far acquisire gli strumenti analitici fondamentali e le conoscenze necessarie per comprendere ed analizzare criticamente le relazioni economiche internazionali, secondo l'approccio proprio dell'economia politica. Si considerano, in particolare: il sistema degli scambi commerciali, monetari e finanziari; il sistema dell'integrazione regionale; il ruolo dello Stato nei processi di sviluppo; il ruolo delle multinazionali e degli IDE nel quadro delle relazioni economiche internazionali del XXI secolo.
Contenuti: Il contenuto dell'attività, trattato secondo un approccio di "politica dell'economia internazionale", si focalizza sulla determinazione dello scopo come questione fondamentale dell'economia politica e, quindi, della politica economica internazionale. Lo scopo che una particolare società - nazionale o internazionale che sia - sceglie di perseguire nei suoi percorsi di sviluppo influisce in maniera determinante sui meccanismi di mercato che, peraltro, rappresentano vincoli e condizionalità ineludibili per i decision makers, nazionali ed internazionali, pubblici e privati. La natura dell'economia globale è fortemente influenzata, oltre che da quelli economici, dagli interessi politici delle potenze economiche dominanti, nonchè dalle loro relazioni. Sia l'efficienza economica sia le ambizioni nazionali sono le forze trainanti, ancora persistenti, nell'economia globale del XXI secolo.
Programma: Indicativamente, il contenuto dell'attività formativa, tende ad approfondire le tematiche relative a:

1) Lo studio dell'economia politica internazionale
2) Concezione neoclassica dell'economia
3) Nuove teorie economiche
4) Significato politico delle nuove teorie economiche
5) Sistemi nazionali di economia politica
6) Il sistema degli scambi commerciali internazionali
7) Il sistema monetario internazionale
8) Il sistema finanziario internazionale
9) Lo Stato e le multinazionali
10) Lo Stato e lo sviluppo economico
11) L'economia politica dell'integrazione regionale
12) Lo Stato-Nazione nell'economia globale
13) Governare l'economia globale
Testi di riferimento: R. Gilpin, ECONOMIA POLITICA GLOBALE. Milano: Università Bocconi Editore, 2009. Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: Letture:Sachs,Il bene comune,MI,2010;Guerrieri,Lombardi,L'architettura del mondo nuovo,BO 2010;UNDP,Human Development Report,NY 2010 e 2011;Ostrom,Governare i beni collettivi,VE 2006
Metodi didattici: Il Corso si sviluppa mediante la trasmissione, in aula, delle nozioni di base e degli strumenti analitici fondamentali concernenti la materia, nonché lo svolgimento di un'attività didattica integrativa di approfondimento, contando anche su apporti di docenza da parte di esperti esterni, con riferimento particolare a:
- funzioni e interventi di carattere lobbistico nei processi di integrazione;
- cooperazione allo sviluppo e promozione dello sviluppo umano;
- integrazione europea in prospettiva
Metodi di valutazione: Una prova scritta di un ora, su 15 quesiti a risposta multipla concernenti il
programma, sulla base del testo di riferimento
Altro: Ciascuno studente è tenuto a sostenere la prova d’esame sul programma, sopra richiamato, dell’anno accademico in corso.
La prova d'esame è parte dell'esame integrato di Politica Economica Internazionale (progredito) che prevede due moduli (1 e 2 senza vincoli di propedeuticità) ed un unico voto di valutazione, risultante dagli esiti concernenti le singole prove dei due distinti moduli.