Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
ECONOMIA
ECONOMIA E MANAGEMENT
Insegnamento
PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE
ECM0013172, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ECONOMIA E MANAGEMENT (Ord. 2011)
EC0221, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MANAGEMENT ACCOUNTING
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali "Marco Fanno"
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANTONELLA CUGINI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SECS-P/07 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo trimestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 13/01/2014
Fine attività didattiche 15/03/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2015/16 Ord.2013

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 aa1516 01/10/2015 30/09/2016 CUGINI ANTONELLA (Presidente)
BOESSO GIACOMO (Membro Effettivo)
PARBONETTI ANTONIO (Membro Effettivo)
1 Commissione A.A. 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 CUGINI ANTONELLA (Presidente)
BOESSO GIACOMO (Membro Effettivo)
PARBONETTI ANTONIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso richiede di aver già acquisito le conoscenze del corso di economia aziendale e del corso di ragioneria.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso affronta i principali nodi critici relativi alla progettazione e al funzionamento di un sistema di controllo di gestione nelle imprese manifatturiere e le diverse modalità di utilizzo dell’informazione di costo nel contesto aziendale.
Il corso inizia con il considerare le misure analitiche di costo. Si analizzano le metodologie che consentono di calcolare il costo unitario di prodotto nelle sue varie configurazioni. A tal riguardo si considerano prima le metodologie tradizionali per la misurazione dei costi e successivamente quelle più evolute, avendo a riferimento diversi contesti produttivi.
Il corso affronta anche la problematica dei costi a preventivo e dell’analisi degli scostamenti e prende in esame le modalità di utilizzo dell’informazione di costo a supporto dei processi decisionali operativi di breve termine.
Dopo avere analizzato la struttura dei costi a livello analitico si passa ad una visione globale aziendale, ossia si considera l’informazione di costo a supporto della rappresentazione e del governo dell’economicità globale dell’azienda, attraverso l’analisi della struttura di costo delle singole aree di risultato in cui si articola la gestione caratteristica dell’azienda. Questo consente di analizzare le modalità di formazione e governo del risultato operativo, e in particolare il ruolo che rivestono i costi variabili e fissi nell’influenzare il risultato delle singole aree di business dell’azienda. Da ultimo si accenna ai sistemi di budget e reporting.
Modalita' di esame: L’esame del corso è solo in forma scritta, ha la durata di 60-90 minuti con esercizi, domande aperte e domande vero/falso su tutti i contenuti del corso.
Criteri di valutazione: Nell'esame scritto gli esercizi sono valutati con un punteggio che complessivamente pesano per almeno la metà della valutazione totale del testo d'esame.
Durante il corso e' prevista la possibilità di svolgere degli assignment di gruppo valutati.
Contenuti: Il ruolo della contabilità direzionale nella gestione aziendale.
La misurazione del costo unitario di prodotto: l'orientamento alle risorse e il sistema dei centri di costo.
Il sistema dei centri di costo.
Il sistema di misurazione dei costi basato sulle attività (cenni).
L'articolazione del conto economico in aree di risultato.
La classificazione dei costi: costi specifici e comuni, variabili e fissi.
Il sistema di misurazione dei costi a valori preventivi: lo standard costing e il normal costing.
L'analisi VCR a supporto dei processi di budget.
La determinazione dei costi standard: continua. L'analisi degli scostamenti: la determinazione e l'interpretazione degli scostamenti dei costi variabili e dei costi indiretti fissi.
Le decisioni di breve termine fra alternative diverse. L'analisi differenziale a supporto delle decisioni operative di breve termine.
La misurazione del costo di prodotto in diversi contesti produttivi: produzioni su commessa e a flusso continuo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede l’utilizzo di diverse esemplificazioni, esercitazioni e casi per evidenziare concretamente il funzionamento delle metodologie presentate. Si rende, dunque, necessaria necessario una lettura/preparazione da parte degli studenti frequentanti, che talvolta saranno chiamati ad esporre i risultati in aula.

Il successo della didattica fondata sull’utilizzo di esercizi e casi richiede che gli stessi siano adeguatamente preparati prima della sessione di aula ad essi dedicata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Sono oggetto d'esame, oltre al testo, anche tutto il materiale (casi, lucidi, esercizi, etc) reso disponibili sul sito del corso (se non diversamente indicato).
Testi di riferimento:
  • a cura di Anna Maria Arcari, Programmazione e Controllo. Milano: McGraw-Hill, 2013. Cerca nel catalogo