Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
ECONOMIA
ECONOMIA E MANAGEMENT
Insegnamento
ECONOMIA DELLE ORGANIZZAZIONI NONPROFIT E DELLE IMPRESE SOCIALI
ECM0013202, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ECONOMIA E MANAGEMENT (Ord. 2011)
EC0221, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ECONOMICS OF NONPROFIT ORGANISATIONS AND SOCIAL ENTERPRISES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali "Marco Fanno"
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile BENEDETTO GUI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SECS-P/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo trimestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 13/01/2014
Fine attività didattiche 15/03/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2015/16 Ord.2013

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 aa1516 01/10/2015 30/09/2016 GUI BENEDETTO (Presidente)
CAMPAGNANO PAOLO (Membro Effettivo)
CLERICI LUCA (Membro Effettivo)
MANENTI FABIO (Membro Effettivo)
ROCCO LORENZO (Membro Effettivo)
2 Commissione A.A. 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 GUI BENEDETTO (Presidente)
BOESSO GIACOMO (Membro Effettivo)
DOSI CESARE (Membro Effettivo)
MANENTI FABIO (Membro Effettivo)
ROCCO LORENZO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Nozioni fondamentali di teoria economica (scelte di consumatori e imprese, equilibri di mercato, mercati ed efficienza, fallimenti del mercato, effetti dell'intervento pubblico), tipicamente insegnate nei corsi introduttivi di microeconomia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è finalizzato ad introdurre gli studenti:
- ad una prima conoscenza del settore coooperativo, del settore non-profit e delle cosiddette imprese sociali, nelle loro varie manifestazioni e in una prospettiva internazionale
- alle teorie economiche della ragion d’essere e del comportamento di tali organizzazioni;
- allo studio del ruolo di comportamenti non autointeressati nella vita economica
Anche se a prima vista potrà sembrare strano, uno degli effetti di studiare altri tipi di organizzazioni è di comprendere meglio le imprese "for profit", nei loro punti di forza e di debolezza, e ciò grazie alla fecondità del metodo comparativo.
Modalita' di esame: Prova scritta obbligatoria. Le presentazioni in aula esonerano gli studenti dal portare all’esame alcuni argomenti. Superato lo scritto, lo studente può sostenere una prova orale facoltativa. Gli studenti che lo desiderano possono concordare con il docente la stesura di una tesina scritta, che costituirà parte dell'esame.
Criteri di valutazione: Il peso dell'esame scritto sul voto finale è non inferiore a 2/3.
Contenuti: • Una panoramica del settore cooperativo e del settore nonprofit: definizioni, classificazioni, dimensione, ambiti di attività.
• Un confronto tra organizzazioni cooperative, nonprofit e for-profit: semplici modelli microeconomici di determinazione di quantità e prezzi.
• Teoria economica del settore nonprofit. Il lato domanda.
• L’approccio di Hansmann allo studio dei vari tipi di impresa. I costi della contrattazione e i costi della proprietà.
• Imprese di proprietà dei finanziatori, dei fornitori, degli acquirenti, dei lavoratori,...., organizzazioni nonprofit.
• Il lato offerta. Le motivazioni ‘intrinseche’ degli imprenditori, dei lavoratori, degli acquirenti, dei finanziatori,….
• La teoria economica dell’altruismo e del dono.
• Dall’altruismo alle relazioni interpersonali. Le interazioni personalizzate come processi produttivi.
• Le imprese sociali: tipologie e logiche di azione. Analisi di alcuni casi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Nella prima parte del corso il docente presenterà i contenuti base. Gli studenti saranno sollecitati a leggere i materiali di studio in anticipo e ad intervenire in aula, suggerendo esempi, sollevando obiezioni o ponendo domande. Nella seconda parte del corso verrà data la possibilità ad alcuni studenti di presentare in aula parti del programma o casi applicativi. E' previsto l'intervento in aula di uno o più esperti che porteranno la loro esperienza sulle tematiche oggetto di studio. Verrà organizzata una visita ad un'organizzazione (co-operativa, non-profit o impresa sociale).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per la parte riguardante vantaggi e svantaggi delle varie forme di impresa il testo di riferimento è: Hansmann, H., La proprietà dell’impresa, Bologna, Il Mulino, 2005 (cap. scelti).
Per le altre parti saranno messe a disposizione dispense, altri materiali e indicazioni nella pagina web del corso.
Testi di riferimento:
  • Mori, Pier Angelo., Economia della cooperazione e del non-profit. Roma: Carocci, 2008. Cerca nel catalogo
  • Powell, Walter W.; Steinberg, Richard, The Nonprofit Sector: A research Handbook. New Haven (Conn.): Yale University Press, 2006. Cerca nel catalogo
  • Anheier, Helmut K.; Ben-Ner, Avner (eds.), The Study of the Nonprofit Enterprise: Theories and Approaches. New York: Kluwer Academic, 2003. Cerca nel catalogo
  • Borzaga, Carlo; Ianes, Alberto, L’economia della solidarietà. Storia e prospettive della cooperazione sociale.. Roma: Donzelli, 2006. Cerca nel catalogo
  • Perrini, Francesco, Social Entrepreneurship: Imprese innovative per il cambiamento sociale. MIlano: Egea, 2007. Cerca nel catalogo
  • Bruni, Luigino, Le prime radici. La via italiana alla cooperazione e al mercato.. Trento: Il Margine, 2012. Cerca nel catalogo
  • Yunus, Muhammad, Si può fare! Come il business sociale può creare un capitalismo più umano.. Milano: Feltrinelli, 2010. Cerca nel catalogo
  • Frey, Bruno S., Non solo per denaro. Le motivazioni disinteressate dell'agire economico. Milano: Bruno Mondadori, 2005. Cerca nel catalogo
  • Frey, Bruno S., Non solo per denaro. Le motivazioni disinteressate dell'agire economico. Milano: Bruno Mondadori, 2005. Cerca nel catalogo
  • Silvano, Giovanni (a cura di), Società e Terzo settore. la via italiana. Bologna: Il Mulino, 2001. Cerca nel catalogo
  • Gui, Benedetto, Un'introduzione al sistema economico. Padova: Cleup, 2007. Cerca nel catalogo