Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE
Insegnamento
ISTITUZIONI DI LINGUISTICA (Primo Semestre)
LE11104085, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE
IF0312, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
S1
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENERAL LINGUISTICS
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA BENINCA'

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Filologia e linguistica generale e applicata L-LIN/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2011
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2017/18 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
13 1415 - Bertollo 01/10/2014 30/11/2015 BERTOLLO SABRINA (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
CANALIS STEFANO CELESTINO (Supplente)
VANELLI LAURA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
12 1213 - Padovan 01/10/2012 30/11/2013 PADOVAN ANDREA (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
11 1213 - Bertocci 01/10/2012 30/11/2013 BERTOCCI DAVIDE (Presidente)
PADOVAN ANDREA (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
10 1011 - Vanelli 01/10/2010 30/11/2011 VANELLI LAURA (Presidente)
POLETTO CECILIA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
9 1011 - Poletto 01/10/2010 30/11/2011 POLETTO CECILIA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOCCI DAVIDE (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
8 1415 - Bertocci 01/10/2014 30/11/2015 BERTOCCI DAVIDE (Presidente)
CANALIS STEFANO CELESTINO (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
7 1314 - Canalis 01/10/2013 30/11/2014 CANALIS STEFANO CELESTINO (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
6 1314 - Bertocci 01/10/2013 30/11/2014 BERTOCCI DAVIDE (Presidente)
CANALIS STEFANO CELESTINO (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
5 1516 - Bertocci 01/10/2015 30/11/2016 BERTOCCI DAVIDE (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOLLO SABRINA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
4 1112 - Benincà 01/10/2011 30/11/2012 BENINCA' PAOLA (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
3 1112 - Bertocci 01/10/2011 30/11/2012 BERTOCCI DAVIDE (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
2 1516 - Bertollo 01/10/2015 30/11/2016 BERTOLLO SABRINA (Presidente)
BERTOCCI DAVIDE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)
1 1617 01/10/2016 30/11/2017 BERTOCCI DAVIDE (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
BERTOLLO SABRINA (Supplente)
VIGOLO MARIA TERESA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze preliminari necessarie sono le tradizionali categorie grammaticali dell'analisi logica e grammaticale (soggetto, oggetto, caso, frase principale/dipendente, frase relativa, interrogativa, nome, verbo, preposizione, vocale, consonante, sillaba, ecc.). Tutti questi concetti saranno dapprima usati intuitivamente, e poi ridefiniti e precisati in modo formale.
Non è indispensabile la conoscenza di lingue diverse dall'italiano: poiché la riflessione grammaticale si basa sulla comparazione fra lingue, saranno usate continuamente esempi da lingue e dialetti diversi, ma gli esempi saranno sempre spiegati in modo dettagliato e la conoscenza delle lingue utilizzate non è presupposta.
Risultati di apprendimento previsti: Il corso ha l'obiettivo di introdurre gli studenti alla riflessione linguistica, portandoli a padroneggiare alcuni strumenti per analizzare le fondamentali caratteristiche grammaticali delle lingue, ai diversi livelli di analisi: sintassi, morfologia, fonologia. Si suppone che la riflessione esplicita sia molto utile per un uso più consapevole della propria lingua, per l'apprendimento di lingue straniere, per una più corretta comprensione della lingua dei testi letterari, antichi e contemporanei.
La riflessione grammaticale si baserà sull'italiano, confrontando singoli fenomeni con i paralleli in altre lingue meglio conosciute (dialetti italiani, francese, inglese, spagnolo, tedesco, latino, greco, ecc.). La conoscenza di queste lingue non è presupposta, tutti i dati saranno spiegati con precisione.
Si terrà presente sia la descrizione sincronica (che riguarda morfologia, sintassi e fonologia), sia il mutamento linguistico diacronico (di fonologia e morfologia). Per fornire una base di consapevolezza teorica saranno presentate le teorie linguistiche che permettono di determinare le unità di rappresentazione, cioè i mezzi formali per individuare frase, sintagma, morfema, fonema, ecc. Si terrà presente inoltre, in vari punti del corso, l'evoluzione del pensiero linguistico, riflettendo sulla storia della teoria.
Contenuti: Il corso si divide in tre parti:

Parte I.Linguistica sincronica: sintassi. Si comincerà con la presentazione dell'oggetto di studio, il linguaggio e le sue caratteristiche formali, delineando i principi di metodo nella ricerca linguistica e i principali ambiti della ricerca attuale e delle sue applicazioni.
Si partirà da sintassi e morfologia: gli elementi lessicali (parole, radici, desinenze) si dispongono linearmente formando sintagmi e frasi; le loro relazioni si esprimono con una struttura gerarchica, che fa parte della rappresentazione mentale della lingua. Principi cognitivi determinano le grammatiche delle diverse lingue del mondo.

Parte II. Linguistica sincronica: fonologia. Si partirà dalla trascrizione fonetica, illustrandone i simboli, avviando gli studenti a padroneggiarne l'uso, indispensabile nello studio delle lingue straniere. Riflettendo sugli scopi di questo tipo di trascrizione oggettivo universale, diversi da quelli delle ortografie naturali, si rifletterà su vantaggi e svantaggi dei due sistemi grafici.
Analizzando le parole, ovvero le unità che compongono una frase, si individuano le unità di livello inferiore, cioè i suoni fonologici o fonemi. Si confronterà la teoria strutturalista, basata sulla forma fonologica superficiale, e il modello generativo, che ricostruisce una rappresentazione mentale della fonologia, a partire dalle forme superficiali e dalle loro alternanze morfologiche. Si analizzeranno fenomeni di italiano e varietà romanze, inglese, tedesco, ecc.. Nella parte finale si tratterà la struttura della sillaba.

Parte III. Linguistica diacronica: il metodo storico-comparativo. La ricerca linguistica inizia nell'800 con la scoperta delle leggi del mutamento dei suoni linguistici, che permettono di dimostrare le parentele fra le lingue, di delineare la storia delle lingue indeuropee, di stabilire derivazioni etimologiche.
Si esemplificherà con la rotazione consonantica delle lingue germaniche (I e II Lautverschiebung), su cui si fonda l'unità della famiglia linguistica indeuropea, e con i sistemi vocalici delle lingue romanze, in rapporto con il sistema vocalico del latino. Il corso si concluderà delineando un'interpretazione di questi fenomeni alla luce delle teorie fonologiche attuali, viste nella parte II.
Programma:
Testi di riferimento: P. Benincà, Manuale in 3 parti, scaricabile dal sito docente, al link Materiale didattico, Istituzioni. --: --, --.
Caterina Donati,, La sintassi,. Bologna: Il Mulino, 2008. .FACOLTATIVO Cerca nel catalogo
M. Nespor e L. Bafile,, I suoni del linguaggio,. Bologna: Il Mulino, 2008. FACOLTATIVO Cerca nel catalogo
Francisco Villar, FACOLTATIVO, Gli indeuropei e le origini dell'Europa,. Bologna: Il Mulino, 1997. FACOLTATIVO
R. H. Robins,, Storia della Linguistica,. Bologna,: Il Mulino,, 1995. Cap. 7 e 8 FACOLTATIVO Cerca nel catalogo
Gaetano Berruto, Massimo Cerruti, La Linguistica. --: De Agostini, 2011. FACOLTATIVO Cerca nel catalogo
P. Benincà & G. Longobardi,, Paradigmi Glottologici,. Milano: LED,, 1993. Antologia di testi classici della linguistica: FACOLTATIVO Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: I volumi indicati sono tutti facoltativi, utilizzabili per approfondimento personale, per controllo delle fonti, ecc.
Metodi didattici: Per la migliore presentazione degli argomenti si conta sulla partecipazione attiva degli studenti durante le lezioni. Sono molto apprezzati gli interventi e le richieste di chiarimento, che aiutano la riflessione.
Verranno dati esercizi corrispondenti agli esercizi dell'esame, che verranno corretti in classe, se gli studenti saranno disponibili.
Metodi di valutazione: Alla fine della sintassi e alla fine della fonologia si farà una prova scritta in itinere, sotto forma di esercizi e di domande teoriche. Se le due prove sono superate integralmente, sostituiscono l'intero esame finale complessivo. Se lo studente fallisce la prima prova, non potrà fare utilmente la seconda, ma dovrà fare l'esame intero alla fine del corso.
Oggetto d'esame saranno soltanto gli argomenti trattati a lezione (i volumi indicati in bibliografia sono suggeriti per eventuali confronti).
Altro: