Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
FILOSOFIA
Insegnamento
STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE (B)
LEN1032685, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
FILOSOFIA
LE0599, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF MORAL PHILOSOPHY (B)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANTONIO DA RE M-FIL/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Storia della filosofia e istituzioni di filosofia M-FIL/03 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2011
Fine attività didattiche 28/01/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 commissioni a.a. 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
GRIGOLETTO SIMONE (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
5 STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE (B) 2017 01/10/2017 30/11/2018 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
GRIGOLETTO SIMONE (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
4 STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE (B) 2016/2017 01/10/2016 30/11/2017 DA RE ANTONIO (Presidente)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Membro Effettivo)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
GRIGOLETTO SIMONE (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
3 STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE (B) 2015/2016 01/10/2015 30/11/2016 DA RE ANTONIO (Presidente)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Membro Effettivo)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
2 STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE (B) 2014/2015 01/10/2014 30/09/2015 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
1 STORIA DELLA FILOSOFIA MORALE (B) 2013/2014 01/10/2013 07/11/2014 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Introdurre, anche attraverso un’indagine di tipo storico, a una conoscenza sufficientemente articolata dei concetti fondamentali e di alcuni problemi tipici della riflessione filosofico-morale (1); fornire gli strumenti per una conoscenza adeguata di una delle teorie etiche più complesse ed elaborate, l’etica di Kant, ancor oggi oggetto di continue interpretazioni e rivisitazioni critiche da parte del dibattito filosofico-morale internazionale, approfondendo in particolare il concetto cardine di ‘rispetto’ (Achtung) e il suo rapporto con la beneficenza e l’amore (2).
Contenuti: Il contenuto didattico si articola in due momenti.

1. La filosofia morale nel suo sviluppo storico e tematico.
Introduzione all’etica filosofica, al suo statuto epistemologico e ad alcuni concetti fondamentali della riflessione morale. - A questa parte verranno dedicate circa 20 ore di lezione.

2. Rispetto e amore nell’etica di Kant.
Per lungo tempo l’etica kantiana è stata interpretata in termini formalistici e rigoristi; si è giunti persino, come nel caso di Schopenhauer, a denunciare un sua pericolosa dipendenza dal diritto. Una lettura approfondita della Fondazione della metafisica dei costumi e soprattutto della Metafisica dei costumi ridimensiona di molto queste interpretazioni, mostrando come i doveri etici di virtù non possano essere appiattiti sui doveri di diritto. L’importanza dei doveri etici è dovuta a diversi motivi, non ultimo il fatto che tale tipo di doveri non riguarda solo le nostre relazioni verso gli altri, ma anche il modo in cui trattiamo e rispettiamo noi stessi come persone morali (di qui il concetto, a prima vista contraddittorio, di ‘doveri verso noi stessi’). Il rispetto, poi, è alla base anche dei doveri etici verso gli altri, e anzi qui trova una sua speciale valorizzazione; ciò tuttavia non esclude affatto di considerare anche l’importanza della beneficenza e dell’amore, al punto che si parla espressamente di ‘doveri d’amore’ verso gli altri uomini. - A questa parte verranno dedicate circa 40 ore di lezione.
Programma: 1.1.
A. DA RE, Filosofia morale. Storia, teorie, argomenti, Bruno Mondadori, Milano 2008 (seconda ediz. riveduta e ampliata).

1.2.
A. DA RE, Le parole dell’etica, Bruno Mondadori, Milano 2010 (limitatamente ai capp. 1-2-3, pp. 1-106).

2.1.
I. KANT, Fondazione della metafisica dei costumi, con testo tedesco a fronte, trad. it. di F. Gonnelli, Laterza, Roma-Bari oppure un’altra edizione, purché integrale (limitatamente a: Prefazione, Sezione prima, Sezione seconda)

2.2.
I. KANT, Dottrina della virtù (Tugendlehre), in Metafisica dei costumi, con testo tedesco a fronte, trad. it. di G. Landolfi Petrone, Bompiani, Milano, pp. 360-573.
Testi di riferimento:
Metodi didattici:
Metodi di valutazione:
Altro: Eventuali, ulteriori informazioni saranno riportate nel sito della Facoltà di Lettere e Filosofia, alla pagina web dedicata al corso di Storia della Filosofia Morale - Laurea Triennale in Filosofia (vd. voce “Informazioni/Comunicazioni”).

Si consiglia vivamente la frequenza. Coloro che non possono frequentare in toto o in parte le lezioni sono invitati a prendere contatto con il docente durante l’orario di ricevimento studenti (e non via e-mail).
L'insegnamento fornisce 9 CFU di attività formativa di base per gli studenti iscritti al Corso di Laurea Triennale in Filosofia (D.M. 270/04).