Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
MEDICINA E CHIRURGIA
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Insegnamento
PREVENZIONE E MANAGEMENT SANITARIO
MEP3051563, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
ME1844, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE di PADOVA [999PD]
Crediti formativi 7.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PREVENTIVE HEALTH MANAGEMENT
Sito della struttura didattica http://www.medicinachirurgia.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DANIELE RODRIGUEZ
Altri docenti MARCO MARCHESINI 000000000000
MIRKO VETTORE 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Management sanitario SECS-P/10 2.0
CARATTERIZZANTE Prevenzione servizi sanitari e radioprotezione MED/36 1.0
CARATTERIZZANTE Prevenzione servizi sanitari e radioprotezione MED/43 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 7.0 70 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
26 PREVENZIONE E MANAGEMENT SANITARIO - Infermieristica - Sede di Padova 15 16 01/10/2015 30/09/2016 RODRIGUEZ DANIELE (Presidente)
MURATORI GIAMMARIA (Membro Effettivo)
VETTORE MIRKO (Membro Effettivo)
16 PREVENZIONE E MANAGEMENT SANITARIO - sede di Padova 14 15 01/10/2014 30/09/2015 RODRIGUEZ DANIELE (Presidente)
MARCHESINI MARCO (Membro Effettivo)
VETTORE MIRKO (Membro Effettivo)
6 PREVENZIONE E MANAGEMENT SANITARIO - Infermieristica - Sede di Padova 01/10/2013 30/09/2014 RODRIGUEZ DANIELE (Presidente)
MARCHESINI MARCO (Membro Effettivo)
VETTORE MIRKO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso lo studente dimostrerà conoscenze e capacità di comprensione di:
-norme giuridiche e deontologiche e dei principi della bioetica che, reciprocamente integrandosi e confrontandosi, contribuiscono: all’assunzione di responsabilità da parte del professionista nei confronti del singolo e della collettività; all’acquisizione di consapevolezza ed all’autonomia della persona; alla tutela della salute ed alla libertà dal bisogno delle persone in difficoltà; all’attivazione delle risorse familiari, sociali e sanitarie;
-principi di radioprotezione dei lavoratori e dei pazienti;
- processo di aziendalizzazione e organizzazione delle aziende sanitarie in Italia;
-sistemi di pianificazione, controllo e reporting;
-programmazione del fabbisogno delle risorse umane;
-sistema di valutazione e incentivazione delle risorse umane.
Modalita' di esame: Gli esami di profitto possono consistere in: prova orale o test con domande a risposta libera o a scelta multipla o prova di laboratorio o esercitazione al computer.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione del livello minimo accettabile verranno indicati dal docente nel contratto formativo.
Contenuti: MEDICINA LEGALE, BIOETICA E GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO
1 Bioetica, deontologia, diritto. La responsabilità dell’infermiere nei tre diversi ambiti.
2 La tutela della salute della singola persona e della collettività quale obiettivo fondamentale della professione: principi bioetici, e norme deontologiche e giuridiche di riferimento. Le qualifiche giuridiche dell’infermiere.
3 L’evoluzione della professione infermieristica nelle principali fonti giuridiche: testo unico delle leggi sanitarie del 1934, il sistema dei mansionari, il decreto 502 del 1992 e il riconoscimento del percorso universitario, il profilo professionale del 1994, l’affermazione della responsabilità e le abrogazioni della legge 42 del 1992, il riconoscimento dell’autonomia nella legge 251 del 2001.
4 Informazione e consenso alla persona assistita: le specifiche norme giuridiche e deontologiche ed i principi bioetici di riferimento; la responsabilità dell’infermiere nell’équipe poliprofessionale.
5 Il consenso e l’incapace; l’amministrazione di sostegno; i trattamenti sanitari obbligatori. Il rifiuto consapevole. Le manifestazioni di volontà anticipate: norme giuridiche (anche sovranazionali) e deontologiche ed i principi bioetici di riferimento. La giurisprudenza sull’amministratore di sostegno quale depositario e garante delle manifestazioni di volontà anticipate.
6 La documentazione infermieristica: la partecipazione dell’infermiere alla redazione della cartella clinica a garanzia della continuità assistenziale. Contenuto ed obiettivi, in conformità con il dettato del DM 739 del 1994, con le indicazioni del codice deontologico (art. 27) e con i pertinenti principi della bioetica. Le norme penali in caso di falsità o di omissione. La certificazione infermieristica.
7 Il segreto professionale. Origini storiche. Principi bioetici, e norme deontologiche e giuridiche di riferimento; loro non reciproca corrispondenza. Il segreto di ufficio: riferimenti normativi. Il codice cosiddetto della privacy: la responsabilità dell’infermiere in materia di protezione dei dati personali.
8 La collaborazione con l’autorità giudiziaria. L’attività di informazione doverosa: il referto e la denuncia del pubblico ufficiale/incaricato di pubblico servizio. I delitti di peculiare interesse (indicando, fra gli altri, i maltrattamenti in famiglia o verso i fanciulli). Le richieste della polizia giudiziaria: perquisizione ed ispezione corporale, prelievi di liquidi biologici o formazioni pilifere. Le norme giuridiche di riferimento, confrontate con le indicazioni deontologiche ed i principi della bioetica.
9 Risk management e clinical risk management (CRM). I riferimenti normativi sul CRM. Le fasi del processo di CRM. L’identificazione dei rischi: segnalazioni spontanee e reclami; incident reporting; segnalazione degli eventi sentinella; revisione della documentazione clinica; revisione delle schede di dimissione ospedaliera (SDO); patient safety walkround; analisi del contenzioso.
10. CRM. L’analisi dei rischi; root cause analysis; failure mode and effect analysis (FMEA) e failure mode and effect criticality analisys (FMECA); l’audit clinico. Il trattamento e il monitoraggio dei rischi. Il finanziamento e la promozione della gestione dei rischi.

RADIOPROTEZIONE
Radiazioni ionizzanti (x, alfa, beta, gamma).
Materiali radioattivi in medicina (radiografia, radioscopia, TAC, medicina nucleare, PET, SPECT).
Principi di radioprotezione di lavoratori e pazienti.
Contatti di pazienti sottoposti a trattamenti radiologici.

ORGANIZZAZIONE DELLE AZIENDE SANITARIE
Definizione e funzioni del management sanitario.
Assetto istituzionale e organizzativo del SSN.
Il governo delle istituzioni sanitarie: management e leader
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, laboratori, esercitazioni in aula, se indicato dal docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Indicazioni sui materiali di studio verranno specificate dal docente nel contratto formativo.
Testi di riferimento: